Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Galline in fuga (2000)


Galline in fuga (Chicken Run) è un film d'animazione del 2000 diretto da Peter Lord e Nick Park. Il film si ispira al celebre film carcerario La grande fuga.






Trama

Nell'allevamento di galline di Mrs. Tweedy tutte le galline sono costrette a produrre uova dalla mattina alla sera, quelle che non ce la fanno vengono uccise dai proprietari. La situazione si fa ancora più terribile quando la signora Tweedy acquista una macchina automatica per produrre pasticci di pollo in modo da fare ancora più soldi. Le galline, molto preoccupate per la loro sorte e intenzionate a salvare le "penne", escogiteranno un piano per la fuga.

Paese: USA, Gran Bretagna
Durata: 84 min
Voto: 7
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Davvero bellissimo! E per chi non crede che dai cartoon si possano trarre degli insegnamenti, beh, questa ne è la prova cinematografica! Il lavoro di squadra conta davvero se vuoi realizzare qualcosa che resti nella storia...

Avvertenza [VM14]: Alcune scene possono risultare intense o sconvolgenti per i bambini molto piccoli. La maggior parte di questo film ha riferimenti all'Olocausto. Con i polli nei campi e il filo spinato tutto intorno, ma non solo, vi è anche la sensazione immanente di morte per il fatto che sanno che verranno uccise.



Spiegazione




Doppiatori italiani e personaggi

Nancy Brilli (Gaia), Christian De Sica (Rocky), Ilaria Stagni (Baba), Paolo Buglioni (Frego), Roberto Ciufoli (Piglio), Franca D'Amato (Von), Solvejg D'Assunta (Tantona), Ettore Conti (Cedrone), Gerolamo Alchieri (Signor Tweedy), Melina Martello (Signora Tweedy).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Secondo il New York Times, la pellicola è tra i 1000 migliori film mai realizzati.

- Dalla pellicola è stato tratto il videogioco "Galline in fuga - Chicken Run". Il gioco riprende fedelmente le atmosfere e la trama del film e si potranno vestire i panni di Gaia, Rocky, Frego e Piglio.

- Nella versione italiana, all'inizio del film c'è un errore di doppiaggio: la protagonista, infatti, viene chiamata Ginger invece di Gaia.

- Dopo la fuga di Rocky, nel film viene fatta una battuta a spese di Mel Gibson. Bunty dice che oltre ad aver mentito sul fatto che sapesse volare, è probabile che ha mentito anche sulla sua nazionalità e che non sia nemmeno americano. È un riferimento a Gibson, che pur essendo nato negli Stati Uniti non si è mai spostato dall'Australia fino all'età di 12 anni.

- Dal momento che è stato difficile far apparire due polli che si baciano come due innamorati per via del loro becco, sono state realizzate alcune gag per interrompere il bacio fra Rocky e Gaia. Quando finalmente arriva il bacio, questo è stato organizzato in modo tale che il contatto reale delle "labbra" rimanga nascosto.

- I corpi dei personaggi sono stati realizzati in silicone con rivestimento in lattice, mentre le teste e le mani (o ali) erano di plastilina. Tutte le galline e il gallo indossano collari, collane e fazzoletti per nascondere la disparità tra le teste e le ali modellate con la creta e gli elementi ricoperti in lattice.

- Mel Gibson ha registrato tutte le sue battute separatamente negli Stati Uniti, mentre il resto dell'equipaggio ha registrato insieme alla Aardman (nel Regno Unito).

- Il film, costato 45 milioni di dollari, ottenne un buon successo totalizzando un incasso di 224 834 564$ classificandosi come uno dei film di animazione più visti di quell'anno.



Colonna sonora

  1. Ave Maria (Gracie Fields)
  2. Barwick Green (Arthur Wood)
  3. Flip Flop and Fly (Ellis Hall)
  4. Sobre las olas (Juventino Rosas)
  5. The Wanderer (Dion DiMucci)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Galline in fuga


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".