Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Nightmare - Dal profondo della notte


«Se Nancy non si sveglierà urlando non si sveglierà mai più.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"A Nightmare on Elm Street" (1984)
Genere: Film horror
Regia di: Wes Craven
Protagonisti: Heather Langenkamp, Johnny Depp, Robert Englund

Trama breve: 
Nancy e le sue amiche stanno avendo brutti incubi che sembrano reali, hanno tutti un elemento in comune, un serial killer col volto sfigurato e con un guanto con delle lame. Quando uno del gruppo viene ucciso nel sonno, Nancy si rende conto che lei deve provare a restare sveglia per scoprire la verità dietro questo killer fantasmatico che si chiama Freddy Krueger.
(Scheda completa)


Frasi celebri

L'uomo nero non è morto, ha gli artigli come un corvo, fa paura la sua voce, prendi subito la croce. Apri gli occhi, resta sveglio, non dormire questa notte... (Filastrocca nell'incubo)

Vengo a prenderti! (Freddy Krueger)

Tu credi che i sogni possano farti conoscere quello che sta per accadere? (Nancy)

È mezzanotte, e questa è Tele Krueger che vi da la buonanotte... (Freddy Krueger)

Avanti, Krueger, vieni a prendermi! (Nancy)

Ti strappo il cuore... (Freddy Krueger)

Oh, Freddy se ritornato da me, sento il rumore degli artigli che hai nel guanto, oh Freddy si sta facendo buio è quasi notte, la tua ombra è nascosta, in qualche angolo della mia casa. (Freddy Krueger)

Io sono nato molto prima di te e morirò molto dopo di te! (Freddy Krueger)

L'uomo nero non è morto
Ha gli artigli come un corvo
Fa paura la sua voce
Prendi subito la croce
Apri gli occhi, resta sveglio
Non dormire questa notte.
(Fred Krueger)


 

Dialoghi

  • Sig.ra Gray: Va tutto bene, Tina?
    Tina: S-Solo un sogno, mamma...
    Sig.ra Gray: Uno strano sogno a giudicare da quello. [Tina vede i tagli lasciati da Freddy sul suo pigiama] Tina, tesoro, o ti tagli le unghie o la smetti di fare quei sogni. O l'uno o l'altro.
  • Tina: È tutto il giorno che la faccia di quel mostro mi perseguita... E che sento i suoi artigli.
    Nancy: Artigli? È pazzesco quello che dici, Tina, mi fai ricordare il sogno che ho fatto ieri notte.
    Tina: ...Cosa hai sognato?
    Nancy: Ho sognato un uomo con uno schifoso maglione rosso e verde.
    Tina: Nancy, parlami degli artigli.
    Nancy: Li strisciava lentamente sulle cose... Veramente più che artigli sembravano coltelli, o qualcosa che si era fatto da solo. Facevano un orribile rumore: "scriiik!"
    Tina: Nancy, abbiamo sognato esattamente la stessa cosa!
    Glen: È impossibile.
  • Tina: Oh, mio Dio!
    Freddy Krueger [Mostrando il guanto artigliato]: Questo... È Dio.
  • Nancy: Poi cos'è successo?
    Rod: Te l'ho detto... Era buio, ma sono sicuro che c'era qualcuno sotto le coperte con lei.
    Nancy: Come poteva esserci qualcuno sotto le coperte mentre voi eravate a letto insieme?
    Rod: Che cavolo ne so io? Non mi interessa che tu ci creda se non vuoi.
    Nancy: ...Com'era fatto? Sei riuscito a vederlo?
    Rod: No.
    Nancy: E allora come fai a sapere che c'era qualcuno?!
    Rod: Perchè l'ha fatta a pezzi sotto i miei occhi!!
    Nancy: E non sei riuscito a vederlo?
    Rod: Si nascondeva, quel porco! Vedevo solo... Le ferite aprirsi all'improvviso.
    Nancy: Cosa vuol dire all'improvviso?
    Rod: Voglio dire... Era come se quattro rasoi la stessero tagliando. Ma invisibili! Forse... Forse potevo salvarla e mi muovevo subito! ...Ma ho pensato che fosse un altro incubo, come quello che ho avuto la notte prima: C'era... C'era un uomo... Aveva dei coltelli al posto delle dita!
  • Nancy: Allora, hai chiesto a papà di esaminare il cappello?
    Marge Thompson: L'ho buttata via quella roba. Non so dove l'hai trovato, o che cosa vuoi dimostrare...
    Nancy: So con certezza chi è l'assassino, è questo che voglio dimostrare! ...Rod non ha ucciso Tina, e non si è impiccato... È quello là... E ora vuole uccidere anche me.
    Marge Thompson: ...Sogni, nient'altro che sogni, Nancy!
    Nancy [Tira fuori il cappello]: È realtà, mamma! Toccalo!
    Marge Thompson: Dammelo! Dammi quella roba!
    Nancy: Ti interessa sapere il suo nome? "Fred Krueger", mamma! Fred Krueger, è scritto qui, tu sai chi è? Perchè se lo sai è meglio che lo dici! Ora, mamma, vuole me!
    Marge Thompson: Nancy, per una volta, fidati di tua madre! Dimenticherai tutto se dormi un po'.
    Nancy [Mostrando il braccio graffiato]: Dimenticare?! Credi che possa dimenticare? ...Forse potrei prendere una bottiglia e bere come fai tu, dimenticare tutto quello che è successo ubriacandomi! [Marge le tira uno schiaffo]
    Marge Thompson: Fred Krueger può farti niente, Nancy! È morto, credimi! ...Lo so.
    Nancy: Tu sapevi che esisteva veramente... E ti sei comportata come se io fossi una pazza?!?
    Marge Thompson: Nancy, stai male! Qualche volta vivi in un mondo immaginario. Ti sentirai meglio dopo un buon sonno! Non pensarci più, ascoltami...
    Nancy: NON VOGLIO DORMIRE! [frantuma la sua bottiglia di liquore]
    Marge Thompson: ...Nancy, è solo un incubo!
    Nancy: Che uccide. [Esce]
  • Glen: Hai sentito parlare di come fanno quando sognano, a Bali?
    Nancy: No.
    Glen: Hanno un sistema tutto particolare che chiamano Il libro dei sogni. Così se hai un incubo, ad esempio precipiti, okay?
    Nancy: Okay.
    Glen: Bene, invece di urlare e agitarti devi dire: "Okay, sto soltanto entrando in una dimensione magica per trovare qualcosa di speciale". Una poesia, una canzone... La loro letteratura è fatta tutta di sogni, si svegliano e scrivono. Il libro dei sogni.
    Nancy: E se incontrano un mostro nel sogno gli dicono una poesia?
    Glen: Gli voltano le spalle. Gli tolgono l'energia e quello sparisce.
    Nancy: E se non ci riescono che succede?
    Glen: Be', allora credo che non potranno più svegliarsi!
  • Marge Thompson: Vuoi sapere chi era Fred Krueger? Uno schifoso maniaco che uccise più di venti bambini del quartiere! Erano piccoli...
    Nancy: Oh, mamma..!
    Magre Thompson: Era diventato un incubo, non sapevamo chi fosse, ma quando lo presero fu ancora peggio.
    Nancy: Lo misero in prigione?
    Marge Thompson: Oh, gli avvocati si sono arricchiti con quel caso. Ma un giudice dimenticò di firmare un documento e Krueger fu rimesso in libertà.
    Nancy: E tu che hai fatto, mamma?
    Marge Thompson: Un gruppo di genitori si è messo a cercarlo quando è uscito di prigione. Lo abbiamo trovato in una caldaia abbandonata dove lui portava i bambini...
    Nancy: Continua.
    Marge Thompson: Abbiamo preso la benzina, l'abbiamo versata dappertutto e fatto una striscia fino alla porta... Poi gli abbiamo dato fuoco e siamo rimasti a guardarlo mentre bruciava... Non può farti niente, ora. È morto, cara, perchè la mamma lo ha ucciso! Ho preso anche i suoi coltelli. [Tira fuori il guanto artigliato] È tutto finito, ora. Puoi dormire, bambina!
  • Nancy [Al telefono]: Pronto?
    Freddy Krueger [Al telefono]: Ora sono io il tuo ragazzo, Nancy!
  • Nancy: Lo so che sei qui.
    Freddy Krueger: Non puoi liberarti di me...
    Nancy: Ti conosco troppo bene.
    Freddy Krueger: Ora... Morirai!
    Nancy: Troppo tardi, Krueger. Conosco il segreto, ormai... È soltanto un sogno. Tu non sei vero. Tutto questo è soltato un sogno. [Si gira verso di lui] Voglio indietro la mamma e i miei amici.
    Freddy Krueger: Che cosa?!
    Nancy: Mi riprendo ogni briciola di energia che ti ho dato... Tu non sei niente. Sei finito!


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".