Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV






Ogni film contiene una frase, un monologo, una scena che rimane impressa nella mente. Qui potete trovare le migliori frasi, le più belle citazioni e i monologhi di film, serie tv e cartoni animati. Inoltre le schede dei film contengono anche info aggiuntive come la lista degli interpreti e dei personaggi, le curiosità, il giudizio personale sul film, la colonna sonora e la spiegazione del finale e delle parti più ingarbugliate.

Frasi e argomenti più letti

Migliori film con Peter Dinklage



Peter Dinklage, il cui nome completo è Peter Hayden Dinklage (Morristown, 11 giugno 1969) è un attore statunitense. È noto per aver interpretato il ruolo di Tyrion Lannister nella serie televisiva Il Trono di Spade (Game of Thrones), che gli ha anche permesso di vincere 4 Emmy Award, un Golden Gloobe e un Satellite Award.

Fra i suoi migliori film vi sono:
Station Agent,
Rememory,
I Think We're Alone Now,
Pixels.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Peter Dinklage, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Si gira a Manhattan (1995)

Bullet (1996) - non accreditato

Biancaneve nella foresta nera (1997)

Safe Men (1998)

Pigeonholed (1999)

Never Again (2001)

Human Nature (2001)

13 Moons (2002)

Just a Kiss (2002)

Station Agent (2003)

Tiptoes (2003)

Elf - Un elfo di nome Buddy (2003)

89 Seconds at Alcázar - cortometraggio (2004)

Jail Bait - cortometraggio (2004)

Surviving Eden (2004)

The Baxter (2005)

Escape Artists (2005)

Testing Bob (2005)

Lassie (2005)

Fortunes (2005)

The Limbo Room (2006)

Ultra (2006)

Prova a incastrarmi - Find Me Guilty (2006)

Little Fugitive (2006)

Penelope (2006)

Funeral Party (2007)

Ascension Day (2007)

Underdog - Storia di un vero supereroe (2007)

Le cronache di Narnia - Il principe Caspian (2008)

Saint John of Las Vegas (2009)

Il funerale è servito (2010)

I Love You Too (2010)

The Last Rites of Ransom Pride (2010)

Pete Smalls Is Dead (2010)

Il mio angolo di paradiso (2011)

Una rete di bugie (2013)

Knights of Badassdom (2013)

X-Men - Giorni di un futuro passato (2014)

90 minuti a New York (2014)

Low Down (2014)

Pixels (2015)

The Boss (2016)

Tre manifesti a Ebbing, Missouri (2017)

Rememory (2017)

Three Christs (2017)

Avengers: Infinity War (2018)

I Think We're Alone Now (2018)

My Dinner with Hervé (2018)

Between two ferns (2019)
Continua a leggere »

Migliori film con Emilia Clarke



Emilia Clarke, il cui nome completo è Emilia Isobel Euphemia Rose Clarke (Londra, 23 ottobre 1986), è un'attrice britannica. È nota per aver interpretato Daenerys Targaryen nella serie televisiva Il Trono di Spade (Game of Thrones).

Nel 2014 i lettori della rivista AskMen l'hanno votata "donna più desiderata del mondo"; nel 2015 anche la rivista Esquire l'ha nominata "donna più sexy del mondo".


Fra i suoi migliori film vi sono:
Io prima di te,
Terminator Genisys,
Solo: A Star Wars Story.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Emilia Clarke, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Triassic Attack - Il ritorno dei dinosauri (2010)

Spike Island (2012)

Dom Hemingway (2013)

Terminator Genisys (2015)

Io prima di te (2016)

La voce della pietra (2017)

Solo: A Star Wars Story (2018)

Last Christmas (2019)
Continua a leggere »

Frasi di Il trono di spade - Game of Thrones



«Al gioco del trono o si vince o si muore.»
(Tagline della serie TV)

Titolo Originale:
"Game of Thrones" (2011-2019)
Genere: fantastico, drammatico
Regia di: David Benioff e D.B. Weiss
Protagonisti: Peter Dinklage, Lena Headey, Emilia Clarke, Kit Harington.

Trama breve:
Nel mitico continente di Westeros, diverse potenti famiglie combattono per il controllo dei Sette Regni. Mentre il conflitto esplode nei regni degli uomini, un antico nemico ritorna minacciosamente in azione dopo essere stato dormiente per migliaia di anni.
(Scheda completa)


Motti delle casate

Motto di Casa Stark: “Winter is coming” – “L’inverno sta arrivando”.

Motto ufficiale di Casa Lannister: “Hear my roar” – “Udite il mio ruggito”.

Motto non ufficiale di Casa Lannister
: “A Lannister always pays his debts” – “Un Lannister paga sempre i suoi debiti”.

Motto di Casa Targaryen: “Fire and Blood” – “Fuoco e sangue”.

Motto di Casa Baratheon: “Ours is the fury” – “Nostra è la furia”.

Motto ufficiale di Casa Greyjoy
: “We do not sow” – “Noi non seminiamo”.

Motto non ufficiale di Casa Greyjoy: “What is dead may never die” – “Ciò che è morto non muoia mai”.

Motto di Casa Bolton: “Our Blades are sharp” – “Le nostre lame sono affilate”.

Motto di Casa Tyrell: “Growing Strong” – “Crescere forti”.

Motto di Casa Martell: “Unbowed, Unbent, Unbroken” – “Mai inchinati, mai piegati, mai spezzati”.

Motto di Casa Tully: “Family, Duty, Honor” – “Famiglia, dovere, onore”.

Motto di Casa Frey: “Stiamo insieme” – “We stand together”.

Motto di Casa Arryn: “As High as Honor” – “In alto come l’onore”.



Frasi celebri

L'inverno sta arrivando. (Eddard)

Un pazzo vede ciò che vuole vedere. (Eddard)

Tu mi servi Ned. Giù ad Approdo del Re, non quassù dove sei un uomo sprecato. Lord Eddard Stark, intendo nominarti Primo Cavaliere del Re. (Robert a Eddard)

Ti do un consiglio, bastardo. Rammenta sempre chi sei. Gli altri lo faranno. Fanne la tua armatura e non potrà essere usata contro di te. (Tyrion a Jon)

I nani sono bastardi agli occhi dei loro padri. (Tyrion)

La morte è definitiva, mentre la vita è così ricca di possibilità. (Tyrion)

Strano effetto quando infilzi un uomo: ti rendi conto che non siamo altro che sacchi di carne pieni di sangue tenuti insieme dalle ossa. (Jaime)

Prima lezione: infilzali con la parte aguzza. (Jon)

Le spade di valore hanno un nome. (Jon)

È bello fare il guerriero: lasci la tua famiglia per farne una nuova. (Tyrion)

Mio fratello ha l'armatura e io ho la mia mente, e la mente dipende dai libri quanto la spada dall'affilatura. (Tyrion)

Come si dice? "Il re defeca e il cavaliere lo pulisce." (Jaime)

Un re deve avere cicatrici. (Cersei)

Un giorno siederai sul trono e sarai tu a decidere la verità. (Cersei)

Una gentilezza di tanto in tanto ti risparmierà problemi. (Cersei)

Un bravo re sa quando risparmiare le forze e quando annientare i nemici. (Cersei)

Una volta mio fratello mi disse che tutto ciò che viene prima della parola "ma" non conta niente. (Benjen)

Se devi essere storpio, meglio essere uno storpio ricco. (Tyrion)

La lama è il prolungamento del braccio. Lascerai che il braccio ti cada? No. (Syrio Forel)

In sella ad un cavallo si è alti come gli altri. (Tyrion)

In fin di vita si dicono parole senza senso, Lord Stark. Noi crediamo che siano importanti ma sono insignificanti come i vagiti di un neonato. (Pycelle)

Syrio dice che "ogni ferita è una lezione, ogni lezione rende migliori." (Arya)

Gli spadaccini dovrebbero studiare i gatti, silenziosi come ombre, leggeri come piume. (Arya)

I cavalieri da queste parti si sentono tutti eroi, anche quelli che non hanno mai visto un dardo venirgli incontro. (Eddard)

Tutti sanno che un Lannister paga sempre i propri debiti. (Tyrion)

Chi è l'imbecille che dà all'omicida un'arma che gli appartiene? (Tyrion)

L'onore? Devo governare sette regni! Non uno, un solo re per sette regni! Per te è l'onore che li fa rigare dritti?! Credi che sia l'onore a mantenere la pace?! È la paura, la paura e il sangue! (Robert a Eddard)

Quando ti ritrovi sotto le coperte con una donna brutta, la cosa migliore è chiudere gli occhi e agire: tagliarle la gola, farla finita. (Baelish)

Non ho mai amato i mie fratelli. È triste per un uomo doverlo ammettere, ma è vero. Tu sei il fratello che ho scelto. (Robert a Eddard)

Sangue chiama sangue. (Theon)

Molto spesso il possesso appare come un concetto astratto. Quando mi hanno arrestato hanno preso la mia borsa, ma quell'oro è ancora mio. (Tyrion) [tentando di corrompere il carceriere]

Io sono un uomo vile, lo confesso. Ho commesso numerosi crimini e peccati, ho mentito e tradito, ho giocato d'azzardo, ho frequentato bordelli. Non sono un tipo particolarmente violento, però so convincere altri a commettere violenze per conto mio. Volete più particolari, suppongo. A sette anni vidi una serva che si lavava dentro a un ruscello. Le rubai gli abiti e fu costretta a tornare al castello nuda e in lacrime. Se provo a chiudere gli occhi vedo ancora le sue tette che ballano. A dieci anni riempii con sterco di capra gli stivali di mio zio. Messo di fronte al mio crimine, incolpai uno scudiero. Presero lui a frustrate e io mi salvai. A dodic'anni immersi la mia anguilla nel brodo di tartaruga bollente, vi affogai il mio serpente con un occhio solo, stellandomi il salsicciotto. Quindi feci piangere l'omino calvo dentro il brodo di tartaruga, che presumo mia sorella abbia mangiato. O almeno lo spero. Una volta portai un asino e un nido d'api dentro a un bordello... (Tyrion a Lysa Tully)

Ai nostri tempi non saresti stato un vero uomo se non ti fossi sbattuto una donna appartenuta a ciascuno dei sette regni. E il motto era "Farsi l'ottava"! (Robert)

Non era un drago. Il fuoco non uccide un drago. (Daenerys) [dopo la morte di Viserys]

Tu puoi contare su un privilegio che a pochi è concesso: il privilegio di appartenere alla famiglia più potente dei sette regni, oltre a quello della gioventù. Che ne hai fatto di questi doni, eh? Hai servito due re come guardia personale e ti sei distinto. Uno era un folle e l'altro un beone. Il futuro della nostra famiglia verrà definito nell'arco di qualche mese. Potremmo stabilire una dinastia che durerà un migliaio di anni o andare in rovina, com'è accaduto ai Targaryen. Devi diventare l'uomo che sei stato destinato a incarnare. Non tra un anno, non domani, adesso! (Tywin a Jaime)

Per trecento anni i Targaryen si sono sposati tra fratelli per mantenersi puri. Io e Jaime siamo più che fratello e sorella, siamo gemelli. Ci apparteniamo, siamo venuti alla luce insieme. (Cersei a Eddard)

Non riuscirai a imbrogliarli, sei stata pagata, tesoro. Sanno perfettamente quello che sei, che è solamente una farsa. Il tuo lavoro è fare in modo che lo dimentichino. (Baelish) [alle prostitute del suo bordello]

Colpa mia. Troppo vino. Ho mancato il bersaglio. Puzzo, vero? È il tanfo della morte. Sì, arriva anche alle mie narici. [ride] Però gliel'ho fatta pagare, sai Ned? Gli ho piantato il coltello in mezzo alla testa. Fatti dire se non è vero. Il banchetto funebre dovrà essere il più grande che i sette regni abbiano mai visto e voglio che tutti assaggino il bastardo che mi ha accoppato. (Robert) [spiegando l'incidente con il cinghiale]

Udite le mie parole e siate testimoni del mio giuramento. Cala la notte e comincia la mia guardia. Non si concluderà fino alla mia morte. Io non avrò moglie, non possiederò terre, non sarò padre di figli, io non porterò corona e non cercherò gloria. Vivrò sempre al mio posto e al mio posto morirò. Io sono la spada nell'oscurità, la sentinella che difende la Barriera. Io sono lo scudo che veglia sui domini degli uomini. Io consacro la mia vita e il mio onore ai Guardiani della Notte, per questa notte e tutte quelle che ci aspettano. (Jon e Sam) [in coro, pronunciando il Giuramento dei Guardiani della Notte]

La mia lingua ha mentito, i miei occhi urlavano la verità. (Syrio)

Guardare non vuol dire vedere, cara ragazzina morta. Riuscire a vedere è il vero segreto dell'arte della spada. (Syrio)

Perché nessuno si fida mai dell'eunuco? (Varys)

Se devo morire, voglio farlo con la musica nel cuore. (Tyrion)

Certi uomini prendono i giuramenti meno seriamente di altri. (Catelyn)

Dì a Lord Tywin che l'inverno sta arrivando per lui. Ventimila uomini del Nord vanno a sud per scoprire se davvero caca oro. (Robb a una spia Lannister)

La fede dei giovani, quale dolce innocenza. Eppure si dice che spesso la saggezza venga dalle labbra dei bambini. (Varys)

Quando ero ragazzo, prima che mi tagliassero le palle con un coltello arroventato, ho viaggiato per le città libere insieme a un gruppo di attori e loro mi insegnarono che ogni uomo ha un ruolo da interpretare. Lo stesso vale per la corte. Io sono il signore dei sussurri: il mio ruolo mi impone di essere scaltro, serioso e senza scrupoli. Sono un buon attore, mio signore. (Varys a Eddard)

Volevo togliermi di torno figli e figlie! Non vedi come si ammucchiano?! (Walder Frey)

Una vittoria non ci rende dei conquistatori. Abbiamo liberato mio padre? Abbiamo salvato le mie sorelle dalla regina? Abbiamo liberato il Nord da coloro che ci vogliono in ginocchio? Questa guerra è lontana dalla sua fine. (Robb al suo esercito)

Metterò un figlio dentro di te non appena sanguinerai. (Joffrey a Sansa)

Hai un aspetto magnifico stasera, Lady Stark. La vedovanza ti dona. (Jaime a Catelyn)

Mio padre è probabilmente l'uomo più potente del regno, di certo il più ricco. Hai in tasca tutti i sette regni. Chiunque, in ogni luogo, fa sempre soltanto ciò che mio padre ordina di fare. È sempre stato uno stronzo. (Tyrion parlando di Tywin)

Ricordi la nostra prima cavalcata, mio sole e stelle? Se sei ancora qui, se non te ne sei ancora andato, dimostramelo. Tu sei un guerriero. Lo sei sempre stato. E adesso ho bisogno che tu combatta. So che sei molto lontano, ma torna da me, mio sole e stelle. (Daenerys Targaryen)

La morte è noiosa, specialmente ora che tutto è così esaltante. (Tyrion)

Tu ami i tuoi figli. La tua migliore virtù, oltre ai tuoi zigomi. (Tyrion a Cersei)

Mio fratello non sapeva nulla dei draghi. Non sapeva proprio nulla in assoluto. (Daenerys parlando di Viserys)

Quando sei già all'estremo Nord puoi andare in una sola direzione. (Craster)

Vuoi comandare, un giorno? Allora impara ad obbedire! (Jeor Mormont a Jon)

Negli Antichi Libri è scritto che un guerriero estrarrà la spada fiammeggiante dal fuoco e quella spada sarà portatrice di luce. Stannis Baratheon, Guerriero della Luce, la tua spada ti aspetta. (Melisandre)

Credevo che per sicurezza mi avresti lasciato in uno dei castelli lungo la strada, ma continui a trascinarmi da un accampamento all'altro. Forse comincio a piacerti, Stark? È così? Mai visto con una donna... (Jaime a Robb)

Il re non chiede, comanda. (Joffrey)

A volte i sogni si avverano. (Tyrion)

La gente come noi non può lasciarsi dominare dai propri difetti. (Tyrion)

Gli amici sono importanti nella vita di un uomo. (Varys)

Una corona non si regala. Una corona si paga con il ferro. (Balon Greyjoy)

Ovunque vada c'è qualcuno che mi parla del vero Dio. Ognuno pensa che il suo sia quello giusto. L'unico Dio è quello fra le gambe di una donna, meglio ancora se di una regina. (Salladhor Saan)

In una guerra, l'esercito più grande vince, 9 volte su 10. (Stannis)

Nella mia famiglia diciamo che "un uomo nudo ha pochi segreti, uno scuoiato nessuno." (Lord Bolton)

Non c'è cura per la malvagità. (Bronn)

Se in guerra bastassero i numeri, i matematici governerebbero il mondo. (Baelish)

Le unioni di persone di alto lignaggio suscitano sempre un certo interesse. (Baelish)

Le ombre non prendono vita dalle tenebre. Sono le ancelle della luce, le figlie del fuoco. Quanto più luminosa è la fiamma, tanto più oscure le ombre. (Melisandre)

Essere chiamato re non vuol dire esserlo. (Margaery)

La dura verità è un coltello a doppio taglio, ser Davos. (Stannis)

Chi è una spia non dirà mai di essere una spia. (Robb)

Un uomo è quello che gli altri dicono di lui e nient'altro. (Xaro Xhoan Daxos)

Se tutti noi fossimo responsabili anche delle azioni dei lontani parenti, ser Alton, saremmo tutti impiccati. (Robb)

Più persone ami più sei debole. Fai delle cose per loro, sapendo che non dovresti farle. Ti comporti da sciocca per farli felici, per tenerli al sicuro. Ama solamente i tuoi figli. Di fronte a questo una madre non ha scelta. (Cersei)

Troppi giuramenti. Ti fanno giurare, giurare. Difendi il re, obbedisci al re, obbedisci a tuo padre, proteggi gli innocenti, difendi i deboli. Che succede se tuo padre disprezza il re? E se il re massacra degli innocenti? Giuramenti, qualsiasi cosa tu faccia, finirai sempre per infrangerne uno. (Jaime)

Solo la paura rende coraggiosi. (Robb)

Un re che fugge non resta mai re molto a lungo. (Tywin)

Nessun uomo può essere in ogni luogo e in ogni momento. (Varys)

Penso che ognuno di noi crede in ciò che vede e in ciò che hanno visto persone fidate. (Varys)

I peggiori sopravvivono sempre. (Sansa)

L'unico modo affinché il popolo resti leale è essere certi che abbiano più paura di te che del nemico. (Cersei)

Gli dei non hanno pietà, sono dei per questo. (Cersei)

Le donne hanno altre armi oltre alle lacrime. Quella tra le gambe è la più efficace. Impara ad usarla. (Cersei)

In fondo al suo cuore ogni corvo desidera a tornare a volare libero. (Ygritte)

Mio padre diceva che gli uomini grossi cadono esattamente come quelli piccoli quando gli pianti una spada in mezzo al cuore. (Jon)

Raccontare la verità non è calunniare. (Tyrion)

Perché? Tu chiedi perché! Tu che hai ucciso tua madre, nel venire al mondo. Sei un piccolo essere disgustoso, deforme e immondo, pieno di invidia, lussuria e squallida arguzia. La legge ti da il diritto di portare il mio nome e di fregiarti dei colori del mio casato visto che non posso provare che non sei mio figlio. E, per darmi una lezione di umiltà, gli Dei mi hanno condannato a guardarti andare in giro come una papera sfoggiando il nobile leone che fu il sigillo di mio padre e di suo padre prima di lui. Ma né gli dei né gli uomini potranno mai far sì che io ti permetta di trasformare Castel Granito nel tuo bordello. (Tywin)

Anche il più coraggioso degli uomini teme la morte. (Jorah)

È questo che fa una donna intelligente: fa quello che le si dice. (Joffrey)

Ma una volta munta la vacca non puoi rimetterle il latte nella mammella e quindi sei costretto a stare al gioco. (Olenna)

Alcuni hanno sempre bisogno di aiuto, non vuol dire che non valga la pena aiutarli. (Meera)

Anche il racconto più sciocco diventa interessante dopo una bevuta. (Thoros di Myr)

Ammetto di essere bravo a spendere soldi, ma una vita di ricchezza sfrenata non mi ha certo insegnato a gestirli. (Tyrion)

Magari sei davvero stato un ottimo spadaccino, un tempo. O magari alla gente piace esagerare quando si tratta di un nome famoso. (Brienne)

In ogni uomo si annida una belva che si desta appena egli impugna una spada. (Jorah)

I prodigi accadono sempre nei luoghi più strani. (Varys)

Noi madri facciamo di tutto per evitare la morte dei nostri figli, ma sembra che la desiderino. Gli insegnamenti di buon senso scivolano via come pioggia dalle piume. (Olenna)

A volte la crudeltà è il prezzo che paghiamo per la grandezza. (Margaery)

Hai avuto un assaggio, un assaggio del mondo reale. Un mondo dove le persone vengono private di cose importanti. E ti lamenti, e piangi, e ti abbandoni. Come una stupida femminuccia. (Brienne)

Non ho poca fiducia in te perché sei donna, ho poca fiducia perché non sei abbastanza astuta come credi. Hai lasciato che quel ragazzino calpestasse te e ogni altra persona di questa città. (Tywin a Cersei)

Cosa succede quando un eunuco prova a sedurre una vecchia decrepita? Quesiti per i filosofi. (Olenna)

Scelgo i miei alleati con attenzione e i nemici con più attenzione ancora. (Varys)

Combattere in guerra fa di un uomo un soldato. (Beric Dondarrion)

E a che serve la parola "sfarzoso" se non a descrivere le nozze di un re? (Olenna)

Non importa quello che vogliamo, una volta che ce l'abbiamo vogliamo già qualcos'altro. (Baelish)

Le leggi degli dei e degli uomini sono chiare: nessun uomo può obbligare un altro uomo a sposarsi. (Edmure Tully)

È qualcosa di molto raro un uomo che è all'altezza della sua reputazione. (Olenna)

Spesso vogliamo ascoltare delle parole e, una volta ascoltate, quando è troppo tardi, ci rendiamo conto che andavano ascoltate in circostanze molto diverse. (Tyrion)

Il caos, un pozzo profondo che aspetta d'inghiottirci tutti. (Varys)

Il caos è una scala! Tanti che provano a salirla falliscono e non ci provano più: la caduta li spezza. Ad altri viene offerta la possibilità di salire, ma rifiutano: rimangono attaccati al regno, o agli dei, o all'amore. Illusioni. Solo la scala è reale. E non resta che salire. (Baelish)

Le persone collaborano quando gli fa comodo. Sono leali quando gli fa comodo. Si amano tra loro quando gli fa comodo. E si uccidono tra loro quando gli fa comodo. Lei [Ygritte] lo ha capito, tu invece no. Ed è per questo che non sarà mai davvero tua. (Orell)

Alcune amano gli uomini alti; certe altre quelli bassi; ad alcune piacciono irsuti; ad altre calvi; uomini gentili; uomini rudi; uomini belli; uomini brutti; belle ragazze. Ma nessuna sa cosa vuole finché non lo ha provato. E purtroppo ci è concesso assai poco prima di diventare vecchie e grigie. (Margaery)

Noi donne siamo complicate, soddisfarci richiede pratica. (Margaery)

Tu perdi troppo tempo a cercare di farti ben volere. Finirai per essere il cadavere più amato della città. (Bronn)

Tu sei mio e io sono tua. E se moriremo, moriremo. Ma prima vivremo. (Ygritte)

Il solo modo per curare una malattia è comprendere la malattia. E il solo modo per comprenderla è studiare chi ne è afflitto. (Qyburn)

È difficile farsi pagare dai morti. I mercenari preferiscono stare con chi vince. (Daenerys)

Noi non scegliamo il nostro destino, ma dobbiamo compiere il nostro dovere. Grande o piccolo che sia, è il nostro dovere. (Stannis)

Credo che le madri e i padri abbiano creato gli Dei perché i figli potessero dormire di notte. (Davos)

Gli Dei ci hanno donato due cose con cui divertirci prima di morire: l'emozione di farsi una donna che vuole essere scopata e l'emozione di uccidere un uomo che vuole ucciderti. (Daario)

Un Dio è reale o non lo è. Devi solo saperlo vedere. La fine arriva per tutti e per ogni cosa. Un'oscurità che inghiottirà l'alba. (Melisandre)

Se mio padre vuole che qualcuno si facci fottere inizi da se stesso! (Tyrion)

Dimostragli che cosa si prova a perdere ciò che si ama. (Catelyn)

Sento che nutri pensieri sospettosi. Nella mia esperienza solo le persone sleali lo fanno. (Daario)

I ratti morti non squittiscono. (Mastino)

Morire di spada è meglio che tirare le cuoia tra un colpo di tosse e l'altro. (Ygritte)

Mia madre mi diceva che "non si tirano le pietre agli storpi". Ma mio padre mi ha insegnato a colpire la testa. (Ramsay)

Non è facile essere sempre ubriaco. Lo farebbero tutti se fosse così facile. (Tyrion)

Una moglie infelice è buon'amica di un mercante di vino. (Cersei)

Una grande ricompensa richiede un grande sacrificio. (Melisandre)

Usiamo le parole giuste. Sono una bastarda. Lei è una puttana. E tu cosa sei? Sei un ruffiano. (Ellaria)

Sapete perché tutto il mondo odia i Lannister? Pensate che il vostro oro e i vostri leoni, i vostri leoni dorati, vi rendano migliori di tutti quanti. Ti svelo un segreto. Tu non sei un leone dorato. Sei solo un omuncolo color rosa troppo lento ad estrarre la spada. Una spada lunga in un piccolo ambiente è una cattiva scelta. (Oberyn)

Odio molte cose ma cerco di farmele piacere. (Stannis)

Un matrimonio reale non è un mero divertimento. Un matrimonio reale è storia. (Joffrey)

Le voci volano sull'acqua. (Baelish)

Il denaro compra il silenzio di un uomo per un po'. Un dardo nel cuore lo compra per sempre. (Baelish)

Il mondo è pieno di situazioni orribili, cara, ma a confronto della morte sono un vassoio di dolci. (Olenna)

Un re saggio si rende conto che non può sapere tutto. Tu [Tommen] sei giovane. Un re giovane e saggio ascolta i suoi consiglieri e segue le loro indicazioni fino a che non è adulto. E i re più saggi continuano a farlo anche molto tempo dopo. (Tywin)

Un bel giorno, se sarai fortunato, ti sveglierai e sarai vecchio. Quel bel culetto sarà cadente, la tua pancia flaccida, la tua schiena ti farà male e di notte ti lamenterai e degli orrendi peli bianchi ti spunteranno nelle orecchie. Nessuno ti vorrà più. Quindi datti da fare il più possibile prima che arrivi quel giorno. (Oberyn)

Molti pensano che il cielo sia blu perché viviamo tutti nell'occhio blu di un gigante. (Oberyn)

Gli uomini in guerra commettono ogni genere di crimini senza che i loro capi lo sappiano. (Tywin)

Il mondo è un posto migliore senza di lui, ma io non c'entro proprio nulla. Di una cosa sono certo: se avessi progettato io l'assassinio del re, l'avrei pianificato in modo da non stare lì a bocca aperta come un idiota mentre moriva. (Tyrion)

Sono Daenerys Nata dalla Tempesta. I vostri Padroni vi hanno mentito su di me o forse non vi hanno detto niente. Non importa. Non ho niente da dire a loro. Parlo solo a voi. Prima sono andata ad Astapor. Coloro che ad Astapor erano schiavi, ora sono dietro di me, liberi. Poi sono andata a Yunkai. Coloro che a Yunkai erano schiavi, ora sono dietro di me, liberi. Ora sono venuta a Meereen. Non sono vostra nemica. Il nemico è dietro di voi. Il nemico rapisce e uccide i vostri figli. Il nemico vi offre solo catene e dolore e ordini. Io non vi porto degli ordini. Vi porto una scelta. E darò ai vostri nemici ciò che meritano. Avanti! Fuoco! (Daenerys)

Non riesci ad amare nessuno nel modo in cui ami il tuo primo figlio. Non importa cosa faccia. (Cersei)

Lo sai quali storie amano più di ogni altra gli uomini poveri? Quelle sulle fanciulle ricche che non avranno mai. (Baelish)

Conosci le tue forze, usale in modo saggio. E così un uomo può valerne anche diecimila. (Baelish)

Quel che è fatto è fatto, dissolto nel nulla. Solo parlandone si può renderlo reale. (Baelish)

Le guerre ingoiano oro come un pozzo senza fine. (Tywin)

L'odio è un ottimo modo per riuscire ad andare avanti. È uno dei migliori. (Mastino)

Il matrimonio cambia le persone. (Lysa)Al di là del Mare Stretto ogni libro è pieno di parole come "usurpatore", "folle" e "diritto di sangue". Qui i nostri libri sono pieni di numeri, sono quelle le storie che preferiamo. Più semplici e meno soggette a interpretazioni. (Tycho Nestoris)

È giustizia rispondere a un crimine con un altro? (Hizdahr zo Loraq)

I draghi non vincono una guerra da trecento anni, gli eserciti la vincono in ogni momento. (Tywin)

Il mondo è grande e bellissimo. Molti di noi vivono tutta la vita nello stesso luogo dove sono nati, senza mai vedere altro. Non voglio essere "molti di noi". (Oberyn)

Non sono stato io. Non ho ucciso io Joffrey, ma vorrei tanto averlo fatto! Guardare il tuo perfido bastardo morire mi ha dato più piacere di centinaia di sgualdrine bugiarde! Vorrei tanto essere il mostro che credete che io sia! Vorrei avere veleno a sufficienza per tutti quanti voi. Sarei felice di dare la mia stessa vita per guardare mentre lo inghiottite! (Tyrion)

Niente può essere migliore o peggiore di qualcosa che non esiste. Il nulla è solo il nulla. (Arya)

Tu [Tyrion] mi piaci, piccolo stronzetto viziato, ma io mi piaccio di più. (Bronn)

È molto allettante pensare che i nostri nemici siano i malvagi, ma il bene e il male esistono da entrambe le parti, in ogni guerra. (Jorah)

Distruggere le cose non vuol dire aggiustarle, vuol dire rovinarle. (Sansa)

Ricorda quello che sei e quello che non sei. (Ramsay)

Le tradizioni contano. Chi siamo senza la nostra storia? (Ramsay)

Il veleno è un'arma da donne. Un uomo usa l'acciaio. (Mastino)

Le dimensioni non contano quando un uomo è steso a terra. (Oberyn)

La gente mormorerà e faranno le solite battute. Lasciali fare, non li vedo, sono piccoli. Vedo solamente ciò che conta. (Cersei)

Se devi farlo, è meglio farlo bene, non credi? (Brienne citando suo padre)

Ha il dono di un nome importante. E spesso, è tutto ciò che serve. (Baelish)

Ogni sciocco con un po' di fortuna può nascere con il potere nelle proprie mani, ma per guadagnarselo da soli ci vuole un duro lavoro. (Varys)

I potenti hanno sempre depredato i deboli: questa è la prima regola per diventare potenti. (Tyrion)

La politica è l'arte del compromesso. (Uomo)

La libertà di poter sbagliare è stato quello che ho sempre voluto. (Mance Rayder)

L'uomo segue solo chi teme, non c'è potere senza paura. (Stannis)

I primi giorni di matrimonio sono sempre i più felici. (Cersei)

Non c'è giustizia al mondo a meno che non siamo noi a farcela. (Baelish)

Non c'è niente di più odioso che non riuscire a proteggere chi ami. (Brienne)

Ogni mossa ambiziosa ha un rischio. (Baelish)

Ma anche l'uomo più pericoloso può essere manipolato. (Baelish)

Uccidi il ragazzo e permetti all'uomo di nascere. (Maestro Aemon)

Questa ragazza non è pronta a diventare nessuno. Ma ora è pronta a diventare qualcun altro. (Jaqen H'ghar)

Entrambi vendiamo fantasie, fratello Lancel. Le mie però sono piacevoli. (Baelish)

Può sempre andare peggio. (Theon Greyjoy/Reek)

Non importa chi sei, o quanto sei forte, ci saranno sempre situazioni che non puoi controllare. Cose che mai avresti potuto prevedere o prevenire neanche volendo. Non puoi controllare il destino. (Cersei)

Guardatemi! Guardatemi bene! Sarò ciò che vedrete prima di morire. (Cersei)

Finora nessuno ha ucciso più Lannister di me. (Tyrion)

Uccidere e fare politica non sono la stessa cosa. (Tyrion)

Una regina che uccide chi le è devoto, non è una regina che ispira devozione. (Tyrion)

Lannister, Targaryen, Baratheon, Stark, Tyrell, sono come raggi di una ruota. Prima uno poi un altro e un altro ancora. La ruota continua a girare schiacciando chi è sul terreno. (Daenerys)

La fede spesso è la morte della ragione. (Qyburn)

Un buon comandante non rinuncia mai a un vantaggio difensivo. (Roose Bolton)

A volte bisogna scegliere. A volte è la vita a chiederlo. Ma se un uomo sa chi è, e rimane fedele a se stesso, non sta piu scegliendo, sta adempiendo al proprio destino, per diventare chi è destinato ad essere, per quanto penoso sia. (Stannis)

Se proprio devo morire, voglio che succeda quando una parte di me sopravvive ancora. (Sansa)

Solo la morte può ripagare per la vita. (Jaqen H'ghar)

Noi non possiamo scegliere chi amare. (Jamie)

L'amore che c'è tra un uomo e una donna è sacro: è il riflesso dell'amore che gli dei hanno per noi. (Alto Septon)

È meraviglioso stare sotto al mare, ma se ci rimani troppo affoghi. (Brynden Rivers)

È il mio mestiere: bevo e conosco le cose. (Tyrion)

Un uomo saggio una volta ha detto che la storia del mondo è la storia di grandi conversazioni in bei posti. (Tyrion)

Ho combattuto e ho perso. Adesso riposerò. Ma tu, Lord Snow, combatterai per sempre le loro battaglie. (Ser Alliser Thorne) [riguardo l'alleanza coi Bruti]

Una volta un saggio mi ha detto: "si fa la pace con i nemici, non con gli amici". (Tyrion)

Tu mi hai liberata dai mostri che avevano ucciso la mia famiglia e mi hai consegnata ad altri mostri che hanno ucciso la mia famiglia. (Sansa)

I morti non riposano. (Benjen)

Non è facile ammettere a noi stessi quale sia la nostra vera natura. (Margaery)

Solo uno sciocco fa minacce che non può mantenere. (Jamie)

Se ti fai la barba con un rasoio affilato vuol dire che funziona ma non significa che non potrà tagliarti la gola. (Varys)

Lezione numero uno: pensa che tutti vogliono colpirti. (Bronn)

Due interpreti si trovano su una nave che affonda. Il primo dice: "tu sei capace di nuotare?" Il secondo risponde: "no, ma sono capace di urlare aiuto in diciannove lingue." (Missandei)

Nessun governante ha mai avuto il supporto di tutta una città. (Tyron)

Avete ucciso una donna con in grembo il suo bambino, sgozzato una madre di cinque figli, trucidato i vostri ospiti dopo aver invitati a stare sotto il vostro tetto. Ma non è vero che avete massacrato fino all'ultimo Stark... No, no... È stato questo il vostro errore. Avreste dovuto estirparli tutti, radici e tronco. Lasciate un solo lupo vivo e le pecore non saranno al sicuro. (Arya)

Ascoltami bene: finché non mi avrai pagato, nessun drago ti ucciderà e neanche tu ti ucciderai, solo io posso ucciderti. (Bronn)

Come diceva mio padre, meglio essere codardi per un minuto, che morto per il resto della vita. (Davos)

Non voglio che tu sia un eroe: gli eroi fanno cose stupide, quindi in genere muoiono. (Danaerys)

Quando la neve cade e il vento gelido soffia, il lupo solitario muore e il branco sopravvive. (Sansa)

C'è sempre un Lannister dietro ogni idea del cazzo. (Sandor Clegane)

Molti uomini hanno cercato di uccidermi. Troppi per ricordarmeli. Sono stata venduta come una giumenta. Sono stata incatenata e tradita, violentata ed infangata. E sai cosa mi ha tenuto in piedi in tutti questi anni di esilio? La fede. Non in qualche Dio. Non in miti e leggende. In me stessa. In Daenerys Targaryen. Il mondo non vedeva più un drago da secoli quando i miei tre figli sono nati. I Dothraki avevano paura del mare. Di qualunque mare. L’hanno solcato per me. Io sono nata per regnare i Sette Regni. E così farò. (Daenerys Targaryen)

Non combattere a nord o a sud. Vivi ogni battaglia, ovunque, sempre nella tua mente. Tutti sono tuoi amici e tutti tuoi amici. Ogni possibile combinazione di eventi è presente in ogni momento. Vivi così, e non avrai sorprese. Tutto quello che succede sarà qualcosa che hai già visto prima. (Baelish)

Tra morire lottando o farlo implorando so cosa scegliere. E lo sa anche un soldato. (Cersei Lannister)

La morte vince sempre ma dobbiamo combatterla. È tutto quello che so. (Beric Dondarrion)

Quando le persone si espongono con false promesse, le parole perdono valore. (Jon Snow)

Spesso la paura fa fare cose sbagliate alla gente. Preferisco la rabbia. (Arya Stark)

Niente. A volte niente è la cosa più difficile da fare. (Tyrion Lannister)

Se vuoi una puttana compratela, se vuoi una regina guadagnatela. (Cersei Lannister)

A noi gente comune basta assaggiare il potere e come il leone con la carne umana poi non c’è niente di più dolce. (Varys)

Ogni Signore che ho incontrato era un coglione. Perché il Signore della luce dovrebbe essere diverso? (Sandor Clegane)

Camminare fa bene. Lottare è meglio. Scopare è la cosa migliore. (Tormund)

La tua bocca si muove, stai piagnucolando per qualcosa. Questo è lamentarsi. Lui è stato ucciso sei volte. Non lo senti mai lagnarsi per questo. (Sandor Clegane)

Il mondo non permette alle ragazze di scegliere cosa diventare. (Arya Stark)

Avresti considerato di mentire, di tanto in tanto? (Tyrion Lannister)

È l’azione più eroica da compiere adesso. Guardare la verità in faccia. (Sansa Stark)

La sicurezza non è la condizione permanente delle cose (Ser Davos)

Io mi fido degli occhi di un uomo perbene più di ciò che tutti sanno. (Tyrion Lannister)

Non esistono scelte facili in guerra. (Randyll Tarly)

Gli ultimi Greyjoy al mondo… o almeno gli ultimi con le palle. (Euron)

Sono stato più bravo del re ciccione? (Euron) [A Cersei, riferendosi al marito re Robert Baratheon]

Che ne diresti se i Sette Regni, per una volta nella loro travagliata storia, avessero a capo una donna giusta e un uomo d’onore? (Ser Davos)

Conosco la morte. Ha molti volti. Sono ansiosa di vedere questo. (Arya)

È stata sempre brava a usare la verità per mentire. (Jaime su Cersei)

Tu hai sempre saputo che persona fosse e l’hai amata comunque. (Tyrion su Cersei)

Stanno arrivando, abbiamo vetro di drago e acciaio di Valyria, ma sono troppi, davvero troppi, il nostro nemico non si stanca, non si ferma, non prova nulla. (Jon Snow)

In fondo la morte è questo, dimenticare, cadere nell’oblio, chi dimentica dove è stato e cosa ha fatto, non è più un uomo, è un animale. I tuoi ricordi non vengono dai libri, le tue storie non sono semplici storie. Se volessi cancellare il mondo, comincerei da te. (Sam, parlando di Bran)

Se abbiamo bisogno di te siamo davvero fottuti. (Edd)

Samwell Tarly, il distruttore di Estranei, amante di donzelle. Servono altri segnali per capire che il mondo è alla fine? (Edd)

Migliorarsi a volte è pericoloso. (Tyrion)

Nel nome del Guerriero ti chiedo di essere coraggiosa. Nel nome del Padre ti chiedo di essere giusta. Nel nome della Madre ti chiedo di difendere l’innocente. In piedi Brienne di Tarth, cavaliere dei Sette Regni. (Jaime)

Certo, senza la regina dei draghi non avremmo problemi. Saremmo già tutti morti. (Missandei)

Stiamo combattendo la morte, non si batte la morte. (Clegane)

Avremo anche sconfitto i morti, ma dobbiamo ancora combattere tra di noi. (Tyrion)

Si è tolta la vita o il suo Dio gliela ha tolta. Il Signore della Luce. Siamo pedine, combattiamo la sua guerra, vinciamo e poi lui scompare. Nessun segno, nessuna benedizione. Chissà che cosa vuole. (Ser Davos su Melisandre)

Senza Ramsay, Ditocorto e tutto il resto sarei restata un uccelletto tutta la mia vita. (Sansa)

Sarai un ottimo lord. E qualsiasi donna sarà fortunata ad averti. Ma io non sono una lady. Non lo sono mai stata. Non fa per me. (Arya)

Non conoscevo ser Jorah, ma se avesse potuto scegliere un modo per morire, sarebbe stato proteggendoti. (Jon Snow a Daenerys)

Le Casate importanti nascono sempre così: con un gran bastardo che uccide delle persone. Uccidine centinaia e ti faranno lord. Uccidine migliaia e ti faranno re. E alla fine, quelle teste di cazzo dei tuoi nipotini rovineranno la famiglia facendo delle puttanate. (Bronn)

Quando lo conoscono otto persone non è più un segreto, è un’informazione. (Varys)

Mi credi un brav’uomo? Ho spinto un bambino giù da una torre. È uno storpio, adesso. Per Cersei. Ho strangolato mio cugino con le mie stesse mani. Soltanto per tornare da Cersei. Avrei ammazzato ogni uomo, donna o bambino, a Delta delle Acque. Per Cersei. Lei è spregevole. E lo sono anche io. (Jaime)

Maggiore è il rischio, maggiore è la ricompensa. (Varys)

Gli uomini decidono a chi dare il potere, anche se non lo sanno. (Varys)

So riconoscere un’assassina quando ne vedo una. (Arya)

Ha liberato gli abitanti della Baia degli Schiavisti. Ha liberato i cittadini di Approdo del Re. E andrà avanti così, finché gli abitanti del mondo non saranno liberi. E sotto il suo comando. (Tyrion)

Quando ha ucciso gli schiavisti di Astapor sono certo che nessuno si sia lamentato. Dopotutto, erano malvagi. Quando ha crocifisso centinaia di nobili a Meereen, chi l’ha contestata? Erano malvagi. I khal dei Dothraki che ha bruciato vivi? Le avrebbero fatto di peggio. Ovunque lei arrivi, uomini malvagi muoiono e noi la acclamiamo per questo. Lei accresce il suo potere e la sua convinzione di essere buona e giusta. Crede che il suo destino sia costruire un mondo migliore per tutti. Se tu avessi questa convinzione… Se avessi davvero questa convinzione, non uccideresti chiunque si frapponesse fra te e il paradiso? (Tyrion)

La natura della nostra regina è fuoco e sangue. (Tyrion)

Cosa unisce le persone? Armate? Oro? Vessilli? Storie. Non c’è nulla al mondo più forte di una buona storia. Niente può fermarla. Nessun nemico può sconfiggerla. E chi ha una storia migliore di Bran lo Spezzato? (Tyrion)

Credevo di essere saggio ma non lo ero. Credevo di sapere cos’è giusto, ma non era così. (Tyrion)

Il mondo avrà sempre bisogno di un posto per bastardi e uomini finiti. (Tyrion)



Dialoghi

  • Tyrion: Con una sella e un cavallo giusti anche uno storpio cavalca.
    Bran: Non sono storpio.
    Tyrion: E io non sono un nano.
  • Eddard: Il veleno è l'arma delle donne, per quanto ne sappia.
    Pycelle: Sì, delle donne, dei codardi e degli eunuchi.
  • Arya: Io sarò Lord di un grande castello?
    Eddard: Tu sposerai un nobile e governerai il suo castello. I tuoi figli saranno cavalieri, principi e lord.
    Arya: No, non fa per me.
  • Jon: Non sai lottare, non ci vedi, hai paura dell'altezza e di tante altre cose immagino. Come mai sei qui, Sam?
    Sam: La mattina del mio diciottesimo compleanno mio padre mi ha detto: "Sei quasi un uomo" - mi ha detto - "Ma non meriti di ereditare le mie terre e il mio titolo. Domani tu prenderai il nero, rinuncerai alla tua eredità e partirai per il Nord. Se non lo farai" - ha detto - "andremo a caccia e da qualche parte, nel bosco, il tuo cavallo farà un passo falso, tu cadrai e morirai. O è quanto dirò a tua madre. Niente mi farà più felice."
  • Viserys: Sei la puttana di un lurido signore dei cavalli e hai risvegliato il drago!
    Daenerys: Io sono una Khaleesi del popolo dei Dothraki, sono la sposa del grande Khal e darò alla luce suo figlio che ho in grembo! Se proverai un'altra volta ad alzare le mani su di me sarà l'ultima volta che vedrai le tue mani!
  • Baelish [riferendosi al fatto che è un eunuco]: Dimmi, c'è qualcuno da qualche parte che custodisce le tue palle? Me lo sono chiesto spesso.
    Varys: Sai che non ho idea di dove siano? E dire che siamo stati così legati.
  • Syrio Forel: Tu non sei qui, sei con i tuoi problemi. E se pensi ai tuoi problemi mentre combatti... avrai più problemi. Proprio così. E come potrai essere veloce come un serpente... e silenziosa come un'ombra... se la tua mente è altrove? Sei inquieta per tuo padre, vero? È naturale. Tu preghi gli dei?
    Arya: Antichi e nuovi.
    Syrio Forel: Ah. Esiste un unico Dio e il suo nome è Morte. E c'è soltanto un'unica cosa che puoi dire alla morte: "non oggi."
  • Baelish: La guerra si vince con l'oro non con i soldati.
    Eddard: E come mai Robert è il re e non Tywin Lannister?
  • Tywin: Perdi troppo tempo a preoccuparti di ciò che la gente pensa di te.
    Jaime: Io non mi curo di cosa pensano di me.
    Tywin: No, questo è quello che tu vuoi far credere, Jaime.
    Jaime: Guarda che è così.
    Tywin: Non ti infastidisce sentirti sussurrare alle spalle "sterminatore di re"?
    Jaime: Certo che mi infastidisce, è normale.
    Tywin: Io so solo che un leone non da mai peso alle opinioni di una capra.
    [...]
    Jaime: Non credevo tenessi così in gran conto la vita di mio fratello.
    Tywin: È un Lannister. Sarà anche il più inadeguato dei Lannister, ma è uno di noi. E più giorni rimarrà loro prigioniero, meno il nostro nome incuterà rispetto.
    Jaime: Quindi il leone dà peso alle opinioni di una capra...
    Tywin: Questa non è un'opinione, questo è un fatto! Se un'altra Casa cattura uno dei nostri e riesce a tenerlo prigioniero impunemente, la nostra non è una Casa da temere. Tua madre è morta e un giorno la seguirò. Anche tu, e tuo fratello, e tua sorella, e tutti i suoi figli. Moriremo tutti. Andremo tutti a marcire sotto terra. È il nome della famiglia che sopravvive, l'unica cosa che resiste. Non rimane niente della tua gloria o del tuo onore. Rimane la famiglia.
  • Eddard: Quando il re tornerà dalla caccia gli racconterò la verità. Nel frattempo te ne sarai andata con tutti i tuoi figli. Non avrò il loro sangue sulle mie mani. Andate il più lontano possibile, con tutti gli uomini che avete. Perché ovunque andrete il furore di Robert vi sarà addosso.
    Cersei: E il mio furore, Lord Stark? Avresti dovuto salire sul trono. Jaime mi ha parlato della caduta di Approdo del Re. Lui era sul trono e tu gli rimproverasti lo spregio. Avresti dovuto salire quei gradini e sederti. Che triste errore.
    Eddard: Ne ho commessi parecchi di errori nella mia vita. Quello l'ho evitato.
    Cersei: Ma non avresti dovuto. Al gioco del trono o si vince o si muore. Non c'è una terza possibilità.
  • Ros: "Ciò che non sa non può ferirla."
    Baelish: Stupido detto. Ciò che non sappiamo, di solito, è quello che ci uccide.
  • Baelish: L'unica cosa che so è chi sono io veramente. Se ammettiamo ciò che siamo otterremo ciò che vogliamo.
    Ros: E tu cosa vuoi?
    Baelish: Oh, voglio ogni cosa, mia cara. Tutto quello che esiste.
  • Osha: Voi gente del sud siete così strani.
    Theon: Io non vengo dal sud.
    Osha: Vieni dal sud della Barriera. Questo fa di te uno del sud.
  • Osha: Volevo andare più a sud di così. Nel punto più a sud di tutto il regno, prima dell'arrivo della lunga notte.
    Maestro Luwin: Perché? Da chi stai fuggendo?
    Osha: Ci sono cose che dormono di giorno e cacciano di notte.
    Maestro Luwin: Gufi e pantere ombra...
    Osha: Non sto parlando di gufi e pantere ombra.
    Maestro Luwin: Queste cose a cui ti riferisci si sono estinte da migliaia di anni.
    Osha: Questo non è vero, vecchio. Stavano solo dormendo. E ora non dormono più.
  • Robb: Raduna i vessilli.
    Maestro Luwin: Tutti mio signore?
    Robb: Giurarono fedeltà a mio padre, è così?
    Maestro Luwin: È così.
    Robb: Voglio vedere se sono di parola.
    Theon: Hai paura?
    [Robb mostra la sua mano destra tremante]
    Robb: Sembra di sì.
    Theon: Bene.
    Robb: E perché sarebbe un bene?
    Theon: Vuol dire che non sei stupido.
  • Shagga: E come vorresti morire Tyrion, figlio di Tywin?
    Tyrion: Nel mio letto... a ottant'anni... con la pancia piena di vino e le labbra di una ragazza sul mio uccello?
  • Sam: Li hanno toccati gli estranei. Per questo sono tornati. Per questo hanno gli occhi blu. Solo il fuoco può fermarli. [...] gli estranei dormono sotto il ghiaccio per migliaia di anni e quando si svegliano...
    Pyp: Quando si svegliano, cosa?
    Sam: Spero che la Barriera sia alta abbastanza.
  • Varys: Cersei non è stupida, lei lo sa che un lupo addomesticato è più utile di un lupo morto.
    Eddard: Vuoi che serva la persona che ha ammazzato il mio re, che ha macellato i miei uomini e che ha storpiato mio figlio?!
    Varys: Voglio che tu serva il reame! Di' alla regina che confesserai di aver tradito, fa' deporre la spada a tuo figlio, e dichiara che Joffrey è il legittimo erede. Cersei ti conosce come un vero uomo d'onore. Se le assicuri la pace che le serve e le giuri di portare nella tomba il suo segreto, forse ti permetterà di prendere il nero e di passare la vita sulla Barriera con tuo fratello e con tuo figlio bastardo.
    Eddard: Credi che la mia vita sia così preziosa per me? Credi che scambierei il mio onore per qualche altro anno di... di cosa? Tu sei cresciuto con gli attori, hai appreso la loro arte con scaltrezza. Ma io sono cresciuto coi soldati, ho imparato molto tempo fa come si muore.
  • Aemon: Ti sei mai chiesto perché gli uomini dei Guardiani della Notte non prendono moglie e non generano figli?
    Jon: No.
    Aemon: Lo fanno per non amare. L'amore è la morte del dovere.
  • [Prima della battaglia tra Lannister e Stark]
    Bronn: Resta basso.
    Tyrion: Resto basso?!
    Bronn: Se sarai fortunato non ti noteranno.
    Tyrion: Sono nato fortunato.
  • Joffrey: Radunerò l'esercito, ucciderò tuo fratello traditore e poi ti regalerò la sua testa mozzata!
    Sansa: O mio fratello mi darà la tua.
    Joffrey: Mia madre dice che un re non colpisce una donna. Ser Meryn. [Ser Meryn Trant colpisce Sansa al posto di Joffrey]
  • Jaime: Sei più forte di quanto appari.
    Catelyn: Tu non hai paura della morte, è questo che vorresti far credere a tutti.
    Jaime: È davvero così. Arriva per tutti prima o poi, perché temerla?
    Catelyn: Perché tu finirai nel più profondo dei Sette Inferi se gli Dèi sono giusti!
    Jaime: E chi sono questi Dèi? Gli alberi a cui tuo marito rivolgeva le sue preghiere? Dov'erano gli alberi mentre gli tagliavano la testa? Se i tuoi Dèi esistono e sono giusti, perché il mondo è così pieno di ingiustizie?[3]
    Catelyn: Per colpa di uomini come te.
    Jaime: Nessun uomo è come me. Ci sono solo io.
  • Tywin: Ti consideravo un fenomeno da baraccone. Forse è stato uno sbaglio.
    Tyrion: Mezzo sbaglio.
  • Varys: Quando ti immagini seduto là sopra come ti vedi? La corona ti si addice? Tutti Lord e le Lady sorridono si inchinano a te dopo che ti hanno deriso per anni?
    Baelish: Sarà dura per loro sorridere e inchinarsi senza la testa.
    Varys: Uomo ambizioso senza principi morali. Non scommetterei contro di te.
    Baelish: Tu cosa faresti, amico mio, se stessi seduto là sopra?
    Varys: Sono uno dei pochi uomini di questa città che non aspira a divenire re.
    Baelish: Sei uno dei pochi uomini della città che non è un uomo.
    Varys: Oh, puoi fare di meglio...
    Baelish: Quando ti castrarono presero anche il membro oltre ai testicoli? Sono curioso.
    Varys: Davvero? Passi molto tempo a fantasticare su cosa c'è tra le mie gambe?
    Baelish: Io immagino una fessura, come le donne. Ho ragione?
    Varys: Mi lusinga essere nei pensieri di qualcuno.
    Baelish: Dev'essere strano per te, persino dopo tanti anni. Un uomo proveniente da altre terre, disprezzato da molti, temuto da tutti.
    Varys: Sono temuto? Ah, buono a sapersi. Tu passi notti insonni temendo la mia fessura?
    Baelish: Ma tu vai avanti a bisbigliare nell'orecchio di un re e di quello successivo. Ti ammiro.
    Varys: E io ammiro te, Lord Baelish. Il frutto di una casa minore con la capacità di farsi amici uomini potenti, e anche donne.
    Baelish: Capacità che torna utile, giusto?
    Varys: Dunque, eccoci qua. Con la nostra reciproca ammirazione e rispetto.
    Baelish: Recitando il nostro ruolo.
    Varys: A servizio di un nuovo re.
    Baelish: Che regna a lungo.
  • Sansa: Mio Re, porta sventura uccidere un uomo il giorno del tuo compleanno.
    Joffrey: È una sciocca superstizione contadina.
    Sandor: È vero. Ciò che si semina il giorno del compleanno, si raccoglie tutto l'anno.
  • Cersei: Che cosa ne sai della guerra?
    Tyrion: Nulla. Ma conosco le persone. E so che i nostri nemici si odiano tra loro quasi quanto odiano noi.
  • Jaime: Non hai fiducia nella lealtà degli uomini che ti seguono in battaglia?
    Robb: Affiderei loro la mia stessa vita, ma non la tua.
    Jaime: Ragazzo sveglio. Che c'è? Non ami essere chiamato "ragazzo"? È un'offesa?
    Robb: Offendi te stesso, sterminatore di re. Sei stato sconfitto da un ragazzo, sei prigioniero di un ragazzo, forse sarai ucciso da un ragazzo.
  • Jaime: Tre vittorie non fanno di te un conquistatore.
    Robb: Meglio di tre sconfitte.
  • Tyrion: Ad Approdo del Re non puoi fidarti, sono bugiardi: bravi bugiardi, cattivi bugiardi, uno o due sono perfetti.
    Shae: Tu come sei?
    Tyrion: Non appartengo a questo posto, sono servo della verità.
    Shae: Verità? Sì... Tu sei il più grande piccolo bugiardo che abbia mai incontrato.
    Tyrion: Secondo te perché sono così piccolo? Sono stato schiacciato dal peso di tutta quella verità.
  • Baelish: Le famiglie importanti spesso scordano una semplice verità, che io conosco.
    Cersei: Quale verità?
    Baelish: La conoscenza è potere.
    Cersei [alle guardie]: Tenetelo fermo. [le guardie immobilizzano Baelish] Tagliategli la gola. [gli puntano un pugnale alla gola] Fermi, aspettate. Ho cambiato idea, lasciatelo libero. Tre passi indietro, voltatevi, chiudete gli occhi. [a Baelish] Il potere... è potere.
  • Varys: Il potere è una cosa curiosa, mio signore. Sei amante degli indovinelli?
    Tyrion: Perché? Sto per sentirne uno?
    Varys: Tre grandi uomini siedono in una stanza: un re, un prete e un uomo molto ricco. E in mezzo a loro c'è un semplice mercenario. Ognuno di questi uomini chiede al mercenario di uccidere gli altri due. Chi vive? Chi muore?
    Tyrion: Dipende dal mercenario.
    Varys: Sicuro? Non possiede né corona, né oro, né il favore degli dei.
    Tyrion: Ha una spada, il potere di vita e di morte!
    Varys: Ma se sono i guerrieri che dominano, perché fingiamo che siano i re a detenere il potere? Quando Ned Stark è stato decapitato, chi è stato il vero responsabile? Joffrey? Il carnefice? O qualcos'altro?
    Tyrion: Ho deciso che odio gli indovinelli.
    Varys: Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. È un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande.
  • Tywin: Gli uomini tirano sempre in ballo i demoni quando le cose vanno male.
    Baelish: È mia opinione che i momenti di crisi offrano occasioni molto interessanti.
  • Tyrion: Non scapperò. Sono il comandante di questa nave. Se mai dovesse affondare, lo farò anch'io.
    Varys: È bello sentirlo dire. Anche se molti comandanti lo dicono solo finché la nave galleggia ancora.
  • Melisandre: Hai mai ucciso un agnello, mio re?
    Stannis: No.
    Melisandre: Se l'agnello vede il coltello si impaurisce, la paura penetra nella sua carne, la scurisce e rovina il sapore.
    Stannis: Ne avrai uccisi molti.
    Melisandre: E nessuno ha visto la lama.
  • Tywin: E tu credi che una corona dia il potere?
    Tyrion: No. Credo che le armate diano il potere.
  • Tywin: Devo spiegarti in un'unica lezione come funziona il mondo?
    Tyrion: Con parole semplici, non ho la tua intelligenza.
    Tywin: Una casata che privilegia la propria famiglia sconfiggerà una casata che privilegia desideri e capricci dei figli e delle figlie. Un grand'uomo fa il possibile per migliorare la posizione della sua famiglia, e lo fa senza pensare ai suoi desideri egoistici. Lo trovi spassoso?
    Tyrion: No, è davvero un'ottima lezione. Solo che è facile per te predicare devozione alla famiglia quando sei tu a prendere tutte le decisioni.
    Tywin: Facile per me?
    Tyrion: Spiegami, quando mai hai fatto qualcosa che non fosse nel tuo interesse ma solo nell'interesse della tua famiglia.
    Tywin: Il giorno che venisti al mondo! Volevo portarti in riva al mare e lasciare che le onde ti trascinassero via. Invece ti ho lasciato vivere e come un figlio io ti ho cresciuto. Perché sei un Lannister.
  • Ygritte: Tu non sai niente Jon Snow.
    Jon: Una cosa la so, invece. So che ti amo. E so che tu ami me.
  • Daenerys: Ti batti senza cavallo?
    Daario: A cosa mi serve?
    Daenerys: È più veloce dell'uomo.
    Daario: Ma anche più stupido dell'uomo.
  • Tywin: Non è necessario stabilire formalmente alleanze con persone fidate.
    Cersei: Di chi ci fidiamo allora?
    Tywin: Solamente di noi stessi.
  • Pyp: Se hai paura dei bruti, come hai fatto, per i sette inferi, ad uccidere un Estraneo?
    Sam: Non sapevo che l'avrei ucciso. Dovevo fare qualcosa, non avevo altra scelta, voleva uccidere Gilly e il suo bambino. Se mi avessero chiesto il mio nome, no, non avrei saputo rispondere. Non ero più Samwell Tarly in quel momento. Non ero un attendente dei Guardiani della Notte o il figlio di Randyll Tarly, o quello che vuoi. Non ero nulla. E quando non sei nulla, non c'è ragione di avere paura.
  • Daenerys: Sai cosa mi fa paura? Ho appena detto addio ad un uomo che mi ama, un uomo che credevo di amare. E non ho provato nulla... solo la voglia di dimenticare.
    Tyron: Non è stato il primo ad amarti e non sarà neanche l'ultimo.
    Daenerys: È proprio vero: non sei bravo a consolare.
    Tyron: Per quello che vale, sono sempre stato un cinico senza speranza. Tutti quanti mi hanno chiesto di credere in qualcosa, nella famiglia, negli dei, nei re, in me stesso... sono stato tentato di farlo, ma ho visto dove porta credere in qualcosa. E così ho detto "no, grazie, non mi interessa". Tuttavia, eccomi qui. Adesso io credo in te.
  • Tyron: Prima o poi dovrai spiegarmi come ha fatto una recluta dei Guardiani a diventare Re del Nord.
    Jon: Se tu mi dici come ha fatto un Lannister a diventare Primo Cavaliere di una Targaryen.
    Tyron: È una storia lunga e sanguinosa, che ho vissuto per lo più da ubriaco.
  • Tyrion: Dovresti ritenerti fortunato, le tue palle non si congeleranno.
    Varys: Ti offendono le battute sui nani, eppure ne fai sugli eunuchi. Perché
    Tyrion: Perché io ho le palle e tu no.
  • Sansa: Cosa mangiano i draghi?
    Daenerys: Qualunque cosa vogliano.
  • Cersei: Sei un insolente. Ho giustiziato uomini per molto meno.
    Euron: Erano uomini da poco.
  • Edd: Attenti stategli lontano, ha gli occhi azzurri!!
    Tormund: Ho sempre avuto gli occhi azzurri!!!
  • Theon: Bran, vorrei dirti soltanto che tutto quello che ho fatto…
    Bran: Tutto quello che hai fatto ti ha condotto qui. Dove appartieni. A casa.
  • Melisandre: Cosa diciamo noi al dio della morte?
    Arya: Non oggi.
  • Varys: Ho conosciuto più re e regine di qualunque uomo in vita. Ho sentito cosa dicono alle folle e ho visto cosa tramano nell’ombra. Ne ho sostenuto i propositi, anche se orribili. Ma ciò che ti dico ora è vero. Tu regnerai con saggezza, ma lei…
    Jon: Lei è la mia regina.
  • Jon: Credi che i motti delle nostre Case siano impressi su di noi e ci definiscano? Dovrei essere fuoco e sangue anch’io. Non è suo padre, come tu non sei Tywin Lannister.
    Tyrion: Mio padre era un uomo malvagio. Mia sorella era una donna malvagia. Ammucchia tutti i corpi delle persone che quei due hanno ucciso e saranno la metà di quello delle persone che la regina ha massacrato in un solo giorno.
  • Jon: Perdonami per non esserci stato quando avevi bisogno di me.
    Bran: Tu eri esattamente dove dovevi essere.
Continua a leggere »

Migliori film con Giulia Michelini



Giulia Michelini (Roma, 2 giugno 1985) è un'attrice italiana. È nota per aver preso parte nella serie televisiva Squadra antimafia - Palermo oggi e nel successivo spin-off Rosy Abate - La serie.


Fra i suoi migliori film vi sono:
Cado dalle nubi,
Torno indietro e cambio vita,
Cavalli.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Giulia Michelini, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Ricordati di me (2003)

La ragazza del lago (2007)

Cado dalle nubi (2009): qui è una ragazza che fa volontariato e aiuta i giovani che hanno genitori con problemi con la legge o con la dipendenza di alcol e droghe. Il protagonista (Checco Zalone) se ne innamora.

Il grande sogno (2009)

Immaturi (2011)

Febbre da fieno (2011)

Cavalli (2011)

I calcianti (2012)

Outing - Fidanzati per sbaglio (2012)

Allacciate le cinture (2014)

Sei mai stata sulla Luna? (2015)

Torno indietro e cambio vita (2015)

Pecore in erba (2015)

Dove non ho mai abitato (2017)

A casa tutti bene (2018)

Io c'è (2018)

Nevermind (2018)
Continua a leggere »

Frasi del film Hot Bot



«Accendila. La tua ragazza dei sogni... arriva con il wifi.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Hot Bot" (2016)
Genere: Film commedia
Regia di: Michael Polish
Protagonisti: Zack Pearlman, Doug Haley, Cynthia Kirchner, Larry Miller

Trama breve: 
Due adolescenti imbranati scoprono per puro caso di essere entrati in possesso di un robot sembianze umane, di nome Bardot, creata da un laboratorio che cerca di esportare il prodotto negli U.S.A. Quel che non passa inosservato di lei è il suo fisico da top model, ideato su richiesta del senatore americano per soddisfare i suoi desideri sessuali... ma se i due giovani vorranno tenersela per sé il più a lungo possibile, dovranno raggirare il legittimo proprietario che la rivuole... e quanto pare è un tipo "strano" che non molla tanto facilmente.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Il sesso con i robot è molto simile alla lettura degli aforismi. A volte è difficile dire se è autentico! (Frase iniziale)

Sembrava un Van Damme con la fragolina! (agente Koontz)

Sentite, io non sono un tipo a cui piace uccidere. Certo, può succedere, ma di solito mi rattrista. (senatore Biter)

[Dopo aver visto Bardot con i vestiti della mamma di Limus] Ma sono pur sempre i jeans di tua madre. Hai appena messo il ketchup sul caviale. Bravo! (Leonard Stupenski)

Congratulazioni, siete i proprietari di una fantastica, autentica e ultramoderna tromba-machine. (Benny)

Io e te abbiamo figli mai nati nei calzini sbagliati. (senatore Biter)

Sono il ranocchio e lei è la principessa, non la lascerò andare! (Limus Huffington)
Continua a leggere »

Migliori film con Valerie Harper



Valerie Harper (Suffern, 22 agosto 1939 – Los Angeles, 30 agosto 2019) è stata un'attrice statunitense. È nota al pubblico per aver recitato nella serie televisiva Mary Tyler Moore e nello spin-off Rhoda.


Fra i suoi migliori film vi sono:
Quel giorno a Rio,
Una strana coppia di sbirri.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Valerie Harper, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Una strana coppia di sbirri (1974)

Capitolo secondo (1979)

L'ultima coppia sposata (1980)

Quel giorno a Rio (1984)

Al di la del lago (1988)

Ballando alla luna di settembre (2002)

Un fidanzato venuto dal futuro (2011)
Continua a leggere »

Migliori film con Peter Fonda



Peter Fonda, il cui nome completo è Peter Henry Fonda (New York, 23 febbraio 1940 – Los Angeles, 16 agosto 2019) è stato un attore e regista statunitense.


Fra i suoi migliori film vi sono:
Easy Rider,
L'oro di Ulisse,
Il serpente di fuoco,
I selvaggi,
Il ritorno di Harry Collings.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Peter Fonda, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

I vincitori (1963)

Lilith - La dea dell'amore (1964)

I selvaggi (1966)

Tre passi nel delirio (1968), episodio Metzengerstein

Il serpente di fuoco (1967)

Easy Rider (1969)

Fuga da Hollywood (1971)

Il ritorno di Harry Collings (1971)

Zozza Mary, pazzo Gary (1974)

In corsa con il diavolo (1975)

Killer Comando (1976)

Futureworld - 2000 anni nel futuro (1976)

Fighting Mad (1976)

Truck Drivers (1977)

Wanda Nevada (1979)

La corsa più pazza d'America (1981)

Hawken's Breed (1987)

The Rose Garden (1989)

Family Express (1990)

Nàdja (1994)

Fuga da Los Angeles (1996)

Non guardare indietro (1996)

L'oro di Ulisse (1997)

L'inglese (1999)

Wooly Boys (2001)

Ocean's Twelve (2004)

Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (2004)

Supernova (2005)

Svalvolati on the road (2007)

Quel treno per Yuma (2007)

Ghost Rider (2007)

Japan (2008)

The Boondock Saints 2 - Il giorno di Ognissanti (2009)

Il mio amico Smitty (2012)

Copperhead (2013)

La donna più odiata d'America (2017)

Un viaggio stupefacente (2018)
Continua a leggere »

Migliori film con Gabriel Byrne



Gabriel Byrne, il cui nome completo è Gabriel James Byrne (Dublino, 12 maggio 1950), è un attore, produttore cinematografico e sceneggiatore irlandese.


Fra i suoi migliori film vi sono:
I soliti sospetti,
Stigmate,
Crocevia della morte,
Spider.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Gabriel Byrne, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

On a Paving Stone Mounted (1978)

Excalibur (1981)

Joyce in June (1982)

Hanna K. (1983)

La fortezza (1983)

Reflections (1984)

Treatment (1984)

Dossier confidenziale (1985)

Gothic (1986)

Cuor di leone (1987)

Giulia e Giulia (1987)

Hello Again (1987)

Siesta (1987)

Il corriere (1988)

A Soldier's Tale (1988)

L'ora del tè (1989)

Crocevia della morte (1990)

Naufragio (1990)

Fuga dal mondo dei sogni (1992)

Tir-na-nog - È vietato portare cavalli in città (1992)

Nome in codice: Nina (1993)

Una donna pericolosa (1993)

Prince of Jutland (1994)

Uno strano scherzo del destino (1994)

Il verdetto della paura (1994)

Piccole donne (1994)

I soliti sospetti (1995): qui è un ex poliziotto corrotto che insieme a un piccolo gruppo organizza una rapina e si ritrova a lavorare per Keyser Söze, un misterioso boss criminale che nessuno ha mai visto o conosciuto.

Dead Man (1995)

Frankie delle stelle (1995)

Buffalo Girls (1995)

Draiocht (1996)

Il tempo dei cani pazzi (1996)

L'ultimo dei grandi re (1996)

Qualcuno sta aspettando (1996)

Dr Hagard's Disease (1996)

Il senso di Smilla per la neve (1997)

Weapons of Mass Distraction (1997)

Crimini invisibili (1997)

Fra odio e amore (1997)

Amori & segreti (1998)

La maschera di ferro (1998)

Brillantina Boys (1998)

Nemico pubblico (1998)

Stigmate (1999)

Giorni contati - End of Days (1999)

Canone inverso - Making Love (2000)

Quando Brendan incontra Trudy (2000) - cameo

La corsa di Virginia (2002)

Spider (2002): qui appare solo attraverso i ricordi del figlio che è stato dimesso dopo molti anni da un ospedale psichiatrico.

Emmett's Mark, regia di Keith Snyder (2002)

Nave fantasma (2002)

Shade - Carta vincente (2003): qui è il veterano del gruppo che gestisce un trio di truffatori che opera nell'ambito del gioco d'azzardo illegale, il gioco in questione è il poker.

La fiera della vanità (2004)

P.S. Ti amo (2004)

Il ponte di San Luis Rey (2004)

Assault on Precinct 13 (2005)

Wah-Wah (2005)

Played - Se non giochi muori (2006)

Jindabyne (2006)

Emotional Arithmetic (2007)

Attacco a Leningrado (2009)

I, Anna (2012)

Le capital (2012)

The Deadly Game - Gioco pericoloso (2013)

Le temps de l'aventure (2013)

Vampire Academy (2014)

The 33 (2015)

Segreti di famiglia (2015)

Carrie Pilby (2016)

Hereditary - Le radici del male (2018)
Continua a leggere »

Frasi di Maniac (Serie TV)



«In fondo cosa è la normalità?»
(Frase celebre della serie TV)

Titolo Originale:
"Maniac" (2018)
Genere: fantascienza, drammatico, grottesco
Regia di: Cary Fukunaga
Protagonisti: Emma Stone, Jonah Hill, Justin Theroux

Trama breve:
Due sconosciuti: un uomo affetto da schizofrenia e una donna che abusa di farmaci, prendono parte a una misteriosa sperimentazione farmaceutica che promette di garantire la cura a tutti i loro mali in modo definitivo. Le cose però non vanno come previsto...
(Scheda completa)


Frasi celebri

Cameratismo, comunione, famiglia, amicizia, amore e tutto il resto. Siamo persi senza connessioni. (Voce narrante)

Nascerete di nuovo, ma non sarete bambini. (Computer).

Le persone che sentono che sentono di meritare la sofferenza, possono tentare di andare avanti, possono assaporare la guarigione, ma alla fine tornano indietro. Sempre. (Dottore)

Non ti servono le mappe, hai sposato Magellano. (Owen Milgrim)

[Indovinello] Bambina: Perché un signore buddista cerca un elettricità? Per trovare finalmente l'illuminazione.

Non sono felice che sia morta. Sono solo felice che sia toccato a lei e non a me (Anziana signora)

Non è un lemure d'amore, è un lemure di vaffanculo. [prendendo e iniziando a leggere la lettera] Cara Poula, sto morendo e ripenso a quella brutta lite che abbiamo avuto. Abbiamo esagerato, hai detto cose che non volevi. Ma ora che la morte ci dividerà per sempre potrai finalmente renderti conto che i lemuri sono meglio dei bambini. Ed ecco le motivazioni: 1) i lemuri non rispondono male, 2) i lemuri non sono egoisti, 3) i lemuri non rovinano per sempre il tuo futuro, 4) i lemuri amano le coccole, 5) i lemuri non sono in grado di guidare o manovrare macchinari pesanti, 6) un lemure ti darà molta più gioia di qualunque figlio. Prendi Wendy (il lemure), e non commettere il mio stesso errore di diventare madre. Ti vogliono bene, mamma. (Lettera di una madre alla figlia).

Fingere che sia io quello devastato, è il tuo modo di sentirti più forte, facendomi sentire debole. (Owen Milgrim)

Ogni mio sbaglio è iniziato con "è troppo bello per essere vero". (Owen Milgrim)

La vita è semplice finché non trovi un complice. (Annie Landsberg)

Quando si inizia a compenetrare la struttura della mente, nonché la sua modularità su scala molecolare, non vi è ragione per cui non si possa trasfigurare. La mente può essere ricostruita. (Dr. James K. Mantleray)



Dialoghi

  • Annie: Ogni volta che penso a New York senza di te - quello che dico è vero, non è una bugia - mi sento felice perché non dovrò sentirmi in colpa quando non ti chiamerò o non vorrò stare con te, sarai lontana, saremo distanti ma non dovremmo fingere il contrario.
    Ellie: Mi mancherai anche tu, Annie.
  • Agente: È la polizia forestale. Uscite subito con le mani in alto.
    Venditore pellicce: Scusa? Polizia forestale? Credevo foste dei fottuti poliziotti.
    Agente: Non c'è una grande differenza... a livello di autorità. 
  • Greta Mantleray: Quanti dei tuoi pazienti sono diventati catatonici?
    Dr. James: Zero... quasi.
Continua a leggere »

Migliori film con Monica Scattini



Monica Scattini (Roma, 1º febbraio 1956 – Roma, 4 febbraio 2015) è stata un'attrice italiana e, spesso, ha interpretato lo stereotipo della toscana benestante. In carriera ha vinto un Nastro d'Argento e un David di Donatello, entrambi come miglior attrice non protagonista.


Fra i suoi migliori film vi sono:
Maniaci sentimentali,
Selvaggi.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Monica Scattini, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Fatti di gente perbene (1974)

Blue Nude (1977)

Concorde Affaire '79 (1979)

Un sogno lungo un giorno (1982)

Dancing Paradise (1982)

Malamore (1982)

Lontano da dove (1983)

Ballando ballando (1983)

Le Bal, regia di Ettore Scola (1983)

Un ragazzo e una ragazza (1984)

Il mistero del panino assassino (1987)

La famiglia (1987)

Rimini Rimini (1987)

Incidente di percorso (1988)

Love Dream (1988)

Blue Valentine, episodio del film Provvisorio quasi d'amore (1989)

La bocca (1990)

Tolgo il disturbo (1990)

Parenti serpenti (1992)

Il richiamo della notte (1992)

Un'altra vita (1992)

La vera vita di Antonio H. (1994)

Anime fiammeggianti (1994)

Maniaci sentimentali (1994)

Il cielo è sempre più blu (1995)

Selvaggi (1995)

Uomini uomini uomini (1995)

Un paradiso di bugie (1996)

Bruno aspetta in macchina (1996)

Stressati (1997)

Simpatici e antipatici (1998)

Da cosa nasce cosa (1998)

In principio erano le mutande (1999)

I giudici - Excellent Cadavers (1999)

Vacanze di Natale 2000 (1999)

Nora (2000)

Film (2000)

Come si fa un Martini (2001)

Scacco pazzo (2003)

La signora delle camelie (2005)

Lezioni di cioccolato (2007)

Nine (2009)

Feisbum! Il film (2009)

Due vite per caso (2010)

Tutto l'amore del mondo (2010)

Tutta colpa della musica (2011)

Baci salati (2012)

Cloclo (2012)

Una donna per amica (2014)

Prigioniero della mia libertà (2016, uscito postumo)
Continua a leggere »