Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV






Ogni film contiene una frase, un monologo, una scena che rimane impressa nella mente. Qui potete trovare le migliori frasi, le più belle citazioni e i monologhi di film, serie tv e cartoni animati. Inoltre le schede dei film contengono anche info aggiuntive come la lista degli interpreti e dei personaggi, le curiosità, il giudizio personale sul film, la colonna sonora e la spiegazione del finale e delle parti più ingarbugliate.

Frasi e argomenti più letti

Migliori film con Sarah Wayne Callies


Sarah Wayne Callies, il cui nome completo è Sarah Anne Wayne Callies (La Grange, 1º giugno 1977) è un'attrice statunitense. È nota al pubblico per aver i suoi ruolo da co-protagonista nelle serie televisive Prison Break, The Walking Dead e Colony.

È stata votata come una delle "Hottest Women of Fall TV ´08".



Fra i suoi migliori film vi sono:
  • Into the Storm,
  • The Other Side of the Door.

Di seguito pagina trovate la lista completa di tutti i film con Sarah Wayne Callies, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

La profezia di Celestino (2006)

Il respiro del diavolo (2007)

Bittersweet (2008)

Lullaby for Pi (2010)

Black Gold: Struggle for the Niger Delta (2011)

Faces in the Crowd - Frammenti di un omicidio (2011)

Foreverland (2011)

Black November (2012)

Into the Storm (2014)

The Other Side of the Door (2016)

Pay The Ghost - Il male cammina tra noi (2016)

This Is Your Death (2017)
Continua a leggere »

Migliori film con Dominic Purcell


Dominic Purcell, il cui nome completo è Dominic Haakon Myrtvedt Purcell, (Merseyside, 17 febbraio 1970) è un attore e produttore cinematografico britannico naturalizzato australiano. È noto per la serie televisiva Prison Break.



Fra i suoi migliori film vi sono:
Assalto a Wall Street,
Blade: Trinity,
Killer Elite.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Dominic Purcell, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

Rapimento alla Casa Bianca (1999)

Mission: Impossible II (2000)

Scene da un crimine (2001)

Invincible (2001)

Equilibrium (2002)

Minority Report (2002)

Visitors (2003)

Three Way (2004)

Blade: Trinity (2004)

The Gravedancers (2006)

Paura primordiale (Primeval) (2007)

Town Creek (2009)

Prison Break: The Final Break (2009)

House of the Rising Sun (2011)

Straw Dogs (2011)

Killer Elite (2011)

Assalto a Wall Street (2013)

Ice Soldiers (2013)

Officer down - Un passato sepolto (2013)

Breakout - Weekend di paura (2013)

Fighting Man (2014)

Motel (2014)

In the name of the King 3 (2014)

Gridlocked (2015)
Continua a leggere »

Migliori film con Wentworth Miller


Wentworth Miller, il cui nome completo è Wentworth Earl Miller III, (Chipping Norton, 2 giugno 1972) è un attore e sceneggiatore statunitense con cittadinanza britannica. È noto per la serie televisiva Prison Break.



Fra i suoi migliori film vi sono:
The Loft.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Wentworth Miller, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

Romeo and Juliet (2000)

Room 302 (2001)

La macchia umana (2003)

Underworld (2003)

The Confession (2005) - cortometraggio

Resident Evil: Afterlife (2010)

The Loft (2014)

2 Hours to Vegas (2015) - cortometraggio
Continua a leggere »

Frasi di Prison Break


«L'evasione era solo l'inizio.»
(Tagline della serie TV)

Titolo Originale:
"Prison Break" (2005-in corso)
Genere: thriller, drammatico, azione
Regia di: Paul Scheuring
Protagonisti: Wentworth Miller, Dominic Purcell, Amaury Nolasco e Sarah Wayne Callies

Trama breve:
Un innocente viene incastrato per l'omicidio del fratello del Vice Presidente degli Stati Uniti e sta per essere giustiziato in un penitenziario massima sicurezza. Il fratello minore è intenzionato a salvarlo mettendo in atto un geniale piano: far credere a tutti di voler rapinare una banca con lo scopo di farsi imprigionare nello stesso carcere, trovare il modo di contattarlo, farsi degli amici, studiare i turni di guardia e soprattutto sfruttare il tatuaggio sul suo corpo che nasconde le planimetrie della struttura carceraria e gli indizi necessari per la fuga.
(Scheda completa)



Frasi celebri

[Rivolto a Burrows] Ti tirerò fuori di qui. (Michael Scofield)

Per me l'uomo è un essere da aiutare, non un problema. (Dott.ssa Tancredi)

[Rivolto a Scofield] È meglio che qui dentro sia io a doverti un favore, piuttosto che sia tu a doverlo a me. (Direttore Pope)

Stiamo tifando per un cavallo morto sulla linea di partenza. (Nick Savrinn)

[Rivolto a T-Bag] Cercherò di essere chiaro, perché tra noi due è evidente che c'è un gap evolutivo enorme. (John Abruzzi)

[Rivolto al Cap. Bellick] Siamo qui da abbastanza tempo da capire che quando un detenuto si intromette in affari che non lo riguardano in questo mondo sopravvive poco. (Charles Westmoreland)

[Rivolto a Tweener] Portami cento dollari entro sera o ci sarà una gara di appalto per il tuo nuovo compagno di cella. (Cap. Bellick)

[Rivolto a Sucre] Fai i buchi nel muro con il frollino per la maionese? (John Abruzzi)

[Rivolta a Scofield] Guarda che io ti ho capito. Non è un caso che tu sia qui con Lincoln. Vi conosco bene, sai, tutti e due. Avete il concetto d'amore più irrazionale che si possa immaginare. (Veronica Donovan)

Ho una soglia del dolore abbastanza alta. (Michael Scofield)

Ho dato il sangue per questo... e ora va tutto a puttane. (Michael Scofield)

Io sono la prova che le leggi del Karma sono tutte sbagliate. (T-Bag)

[Rivolto a Scofield] Vai Michael, corri e non voltarti indietro. (Charles Westemoreland)

Non tornerò mai più a Fox River, preferisco morire piuttosto che dover tornare in quel posto. (John Abruzzi)

Io vengo dall'inferno. (Fernando Sucre)

[Rivolto a Mahone] Mi inginocchio solo davanti a Dio... e qui non lo vedo. (John Abruzzi)

[Rivolto ad Abruzzi] Hey John, a proposito di Gesù Cristo... salutamelo tanto da parte mia. (T-Bag)

Sai cosa vorrei? Non dover fare da fratello maggiore al mio fratello maggiore. (Michael Scofield)

Non c'è problema che un cacciavite puntato alla tempia non risolva... (T-Bag)

La gente muore in continuazione... 5 milioni di dollari arrivano una volta sola... (T-Bag)

Al 110% non approvo questa cosa! (T-Bag)

[Rivolto a Pope] Ho intenzione di evadere e lei farà in modo che mio fratello venga con me! (Michael Scofield)

[Rivolto a Scofield] Sembra che Westemoreland abbia usato il suo ultimo respiro per prenderti per il culo. (Lincoln Burrows)

Non sono un bravo ragazzo. (Fernando Sucre)

[Rivolto a Scofield] Sei furbo nelle piccole cose, ma sei stupido nelle grandi. (T-Bag)

È lo stregatto... il sorriso dello stregatto... (T-Bag)

Sii tu il cambiamento che vuoi nel mondo. (Michael Scofield)

[Rivolto a Scofield] Se qualcosa dovesse andare storto Michael, non ti verrò a tirar fuori di prigione, cioè voglio dire sei tu la mente. (Lincoln Burrows)

[Rivolto a Scofield] Tu non vai neanche a pisciare se non hai un piano. (Lincoln Burrows)

[Rivolto a Pam Mahone] Dimenticali, dimentica tutto, dimentica che io sia mai esistito. (Alexander Mahone)

[Rivolto a Scofield] Non sai in che guaio ti sei cacciato. (Alexander Mahone)

[Rivolto a Scofield] Ci vediamo presto Michael, prima di quanto credi. (Alexander Mahone)

[Rivolto a Kellerman] Moriranno tutti. (Alexander Mahone)

[Rivolto a Bellick] Come posso pretendere che un uomo che vive ancora con sua madre possa comprendere i meccanismi del vero amore. (T-Bag)

Charles Westemoreland, Dio ti benedica grandissimo figlio di puttana. (C-Note)

[Rivolto a T-Bag] Hai appena cacato la tua ultima merce di scambio. (Geary)

[Rivolto a Sara] Forse lo hai già sentito, ma non sarà così per sempre. (Michael Scofield)

[Parlando dei maltrattamenti subìti da bambino] Se lasci qualcuno al buio per tanto tempo, gli occhi si abituano e iniziano a vedere delle cose apparentemente insignificanti, ma che in realtà esistono. E allora capisci che possono aiutarti a fare l'unica cosa che puoi fare quando sei solo al mondo: uscire. (Michael Scofield)

A volte il modo migliore per poter aiutare le persone che ami è proprio starle il più lontano possibile. (Fernando Sucre)

[Rivolto a Mahone] Ora sei solo. (Michael Scofield)

Non è necessario cambiare un pannolino per sapere quanto puzza. (Cap. Bellick)

[Rivolto a Scofield] E poi che altro vuoi? Che ti trasformi l'acqua in vino? (T-Bag)

Siamo tutti colpevoli di qualcosa. (Lincoln Burrows)

Non è mai facile. (Alexander Mahone)

Sono stanco, stanco di scegliere, stanco delle conseguenze. Voglio solo che finisca tutto... (Michael Scofield)

Quando sei in fuga ti guardi sempre alle spalle, ascolti se ci sono sirene. Ti chiedi se quella ragazza dall'altra parte della strada ti guarda perché ti desidera o... perché sei ricercato. Cambi nome, aspetto e ti lasci alle spalle tutto quello che sapevi. E quelli che ami... sono loro a pagarne le conseguenze. (Michael Scofield)

[Rivolto a Sara] Ti amo. È tutto quello che so in questo momento. (Michael)

[Rivolta a Michael] Risolveremo tutto. Niente è impossibile per noi, giusto? Cavolo sono risorta! Non è così? (Sara)

[Parlando di Mahone] Hanno ucciso suo figlio. La Compagnia ha ucciso suo figlio come... come hanno cercato di uccidere LJ (Lincoln)

L'hanno fatto... per arrivare a me. Per farmi uscire allo scoperto, e poi hanno lasciato che la mia ex moglie vivesse... solo perché così potesse dirmi che sarebbe stata la prossima se... se non mi fossi costituito. Ora lei è in custodia protettiva e io vivo in un magazzino cercando di trovare il figlio di puttana che ha ucciso il mio bambino. (Alexander Mahone)

[Rivolto a Mahone] Siamo tutti qui per qualcosa. Tutti noi siamo qui per qualcosa. Devi rimanere concentrato finché non sarà finita. Io ti assicuro che farò tutto il necessario per aiutarti a trovare la persona che ha ucciso tuo figlio e le persone che hanno dato l'ordine. Arriveremo a queste persone, Alex. Ti aiuterò. (Lincoln)

[Rivolto a Herb] Se sono un'isola cosa ci fai qui? Esci dal mio ufficio e lasciami finire quello che ho iniziato. (Don Self)

[Rivolto a Lincoln] Farò tutto ciò che è in mio potere per fermarti. (Michael Scofield)

La Gate ci consente di trovare il percorso verso la libertà personale, di definire tutti i nostri limiti, di guardare oltre... Lasciate che vi racconti una storia che riguarda il fondatore di questo grande programma... Sentite... vi racconterò una storia migliore. Una storia sulla prigionia anziché il solito adagio. Anni fa lavoravo come volontario, ad alto livello, all'interno di un penitenziario locale. Lavoravo con uno dei capi delle guardie, un omone grande e grosso, di nome Brad, cattivissimo! Tutti i detenuti lo temevano, persino gli assassini. Un giorno Brad mi disse: "Cole voglio che tu te ne vada da qui adesso perché so che tu sei un uomo che ama la libertà!" Allora io gli risposi: "Be' e tu Brad? Che ne pensi?" E lui mi disse: "Be' sì, io sarò libero prima o poi, con la pensione..." Be' recentemente sono venuto a sapere che è passato a miglior vita... e sapete dov'era? Ancora in quella prigione. Ancora fottutamente prigioniero della sua negatività! Scusate signori... Il vecchio Brad... Com'era solito dire mio padre: In piedi e pronti con il bicchiere in mano, bevete sempre guardando negli occhi colleghi... Un brindisi a colui che è già morto, e un hurrà a chi presto morirà! (T-Bag)

Sono Don Self, Sicurezza Nazionale. (Don Self)

Mio padre diceva: "se mi inganni una volta vergognati; se mi inganni due volte ti mando sotto terra!" (Cap. Bellick)

[Rivolto a Burrows] Sai che cosa ha detto Charles una volta? Ha detto che non esiste un ex galeotto. Perché io pensavo che ci fosse... un modo per dare un colpo di spugna. E farci perdonare per quello che abbiamo fatto. Il dado è tratto, Lincoln. Per tutti noi. (Michael Scofield)

[Rivolto a Scofield] Dicono che ognuno sia nato con una missione nella vita, magari la mia era quella di aiutarti ad uscire da Fox River, di aiutarti a salvare la vita a tuo fratello. (Fernando Sucre)

[Rivolto a Mahone] Ogni volta che ti avvicinerai a me io vincerò, sempre e comunque. (Michael Scofield)

Teddy è tornato. (T-Bag)

Durante la Resistenza Francese era un grande onore fronteggiare un plotone nazista, e l'onore più grande derivava dal fronteggiare il loro fuoco con il sorriso sulle labbra. (Paul Kellerman)

[Rivolto a Burrows] Sona è a senso unico. Ciò che entra non esce più. Se non da morto. (Impiegato notturno)

Il mio nome è Michael Scofield e sono un fuggitivo. Tre settimane fa mi trovavo in una prigione panamense. Mentre ero là sono stato avvicinato dalla Compagnia. La Compagnia è un'organizzazione corrotta con legami ad ogni livello dell'industria e del Governo. Mi hanno dato due alternative: o avrei tirato fuori da quella prigione uno dei loro uomini, James Whistler... o altrimenti avrebbero ucciso l'unica donna che abbia mai amato, la dottoressa Sara Tancredi. Ho mantenuto la mia parte del patto e ho tirato fuori Whistler. Ma la Compagnia... ha ucciso Sara ugualmente. Non so perché la Compagnia volesse James Whistler fuori di prigione, ma ho seguito le tracce fino a qui: Los Angeles. Si trova con un'altra agente che conosco solo come Gretchen... la stessa agente che ha ucciso Sara. Oggi il cerchio si chiude. Sono venuto qui in cerca di giustizia. Quella giustizia che ora so che il sistema non può darmi. Quindi se stai leggendo questa lettera... saprai che sono morto vendicando la morte di Sara. (Michael Scofield)

Ho scelto di aver fede. Senza non sono niente. (Michael Scofield)

Sembra che io ti metta nei guai da tutta la vita. (Lincoln Burrows)

Oh mio Dio...Lincoln è un uomo libero! (Sara Tancredi)

E ora...hai una strada divina tatuata sul culo? (T-Bag)

Allora, io non mi chiamo Lance e non sono un drogato... (Paul kellerman)

Meno male che ho capito come funziona un GPS... (Fernando Sucre)

Hey bellick ne ho una per te: come lo chiami un rifiuto bianco che non ce l'ha fatta a diventare poliziotto e adesso guadagna meno di un postino?? Secondino... (T-Bag)



Dialoghi

  • Cap. Bellick: Segui i dieci comandamenti?
    Scofield: Non ci ho mai pensato.
    Cap. Bellick: Bene, perché qui non contano niente, abbiamo solo due comandamenti. Il primo è: Ricordati che non ti spetta niente.
    Scofield: E il secondo quale sarebbe?
    Cap. Bellick: Devi osservare il primo.
    Scofield: Ho capito.
    Cap. Bellick: Che fai, lo spiritoso?
    Scofield: Come dice?
    Cap. Bellick: Chiedo se vuoi fare il furbo con me.
    Scofield: Volo basso per evitare il radar, capo. Fare i miei anni e sparire.
    Cap. Bellick: Non si muove foglia sotto il mio radar.
    Scofield: Buono a sapersi.
  • Sucre: Un'altra parola per amore?
    Michael: Prova passione.
    Sucre: Oh, passione... forte, sì, passione, pass... come si scrive? P.A.S.I.O.H [guarda Michael] senza H, eh?
  • Sucre: Passione! Come ti è venuta in mente?
    Michael: Ehi, ti era piaciuta!
    Sucre: Penserà che sono diventato una femminuccia... passione! 3 sillabe, senza H, non è una parola adatta a me, è troppo complicata.
  • Sucre: [Trapanando un muro di cemento] Mi sta venendo un dubbio. Tanta fatica e se poi le tubature sono tre metri più sotto?
    Scofield: Non può essere.
    Sucre: Hai la vista a raggi x?
    Scofield: Ho calcolato le coordinate dei fori da effettuare, le ho nascoste nei tatuaggi e le ho proiettate sul muro, in modo che l'immagine centri il punto giusto. È matematica.
    Sucre: E se hai sbagliato i calcoli?
    Scofield: Trapanerai una delle dozzine di tubi del gas dietro il muro, ci sarà un'esplosione e moriremo arsi vivi.
    Sucre: [Fissando allibito Michael] Ma tu sei... bravo in matematica?
  • Dr. David George Brighton: [Psichiatra di Michael] Lei comprenderà che io sia restìo a parlare dei miei ex pazienti.
    Sara Tancredi: Certo, dottore, ma lo scambio di informazioni riservate fra medici è etico se questo avviene nell'interesse della terapia. Non è mia abitudine intromettermi nel lavoro degli altri ma questa volta sento di essere in grado di aiutare il mio paziente.
    Dr. David George Brighton: Immagino ne abbia bisogno lì dentro.
    Sara Tancredi: Perché era in cura da lei?
    Dr. David George Brighton: Michael soffre di un paio di alterazioni, tra cui un basso livello di inibizione latente.
    Sara Tancredi: Temo di non saperne molto in merito.
    Dr. David George Brighton: Vede, chi è affetto da questo tipo di inibizione non nota gli oggetti che ha intorno come li notiamo noi. [Indica una lampada] Prenda questa lampada per esempio. Mentre noi la registriamo solo in tutto il suo insieme, loro ne memorizzano i minimi dettagli... lampadine, bulloncini, rondelle interne. Il loro cervello tende a ricevere un numero esagerato di stimoli dall'ambiente che li circonda. Normalmente il cervello di un uomo non riceve così tante informazioni, il che serve a garantirgli un equilibrio psichico. Nelle persone con un basso quoziente intellettivo l'inibizione latente sviluppa spesso qualche disturbo mentale. Ma la persona con un quoziente intellettivo alto tende sempre alla genialità creativa.
    Sara Tancredi: Pensa che Michael sia un genio?
    Dr. David George Brighton: Diciamo che oggi con i media si è alterato il senso di questa parola. Ma, se intendiamo il significato vero, sì, direi di sì.
    Sara Tancredi: Lei ha detto anche che aveva un altro problema.
    Dr. David George Brighton: È arrivato da me totalmente privo di autostima. Succede spesso quando un bambino perde i genitori in età precoce. Ma questo, aggiunto all'inibizione latente, ha reso il suo caso molto particolare. È diventato molto sensibile alla sofferenza che lo circonda. Non riesce a ignorarla. È diventato uno che deve salvare il mondo a tutti i costi, che pensa più agli altri che a se stesso.
    Sara Tancredi: Non ne sapevo niente.
    Dr. David George Brighton: Allora non conosce Michael Scofield.
    Sara Tancredi: Già...
  • Scofield: [Guardando i fiori che Sara aveva ricevuto dal padre per il compleanno] Hai gettato via i tuoi fiori.
    Sara Tancredi: Come ti ho detto, non durano.
    Scofield: Mi sembrano ancora freschi.
    Sara Tancredi: Non voglio affezionarmi alle cose se so che non dureranno. [Dopo l'iniezione] Tieni qua.
    Scofield: Perché sei così cinica?.
    Sara Tancredi: Non esiste solo il cinismo, ma anche il realismo.
    Scofield: E l'ottimismo. La speranza, la fiducia...
    Sara Tancredi: Detto da un uomo con nove dita rinchiuso in un penitenziario...
    Scofield: Le dita sono sopravvalutate.
    Sara Tancredi: Grazie di cercare di farmi sorridere, ma non oggi.
    Scolfield: Non si può mai sapere.
    Sara Tancredi: Finito.
    [Michael, se ne va sorridendo. Sara trova un origami a forma di fiore e sorride]
  • Scofield: L'hai conservato.
    Sara Tancredi: Cosa?
    Scofield: Il fiore.
    Sara Tancredi: Ho l'abitudine di non buttare mai niente.
    Scofield [guardandosi intorno]: Già... Tutta quest'accozzaglia di cose è davvero opprimente.
    Sara Tancredi: Vedessi il mio appartamento...
    Scofield: Accidenti. Non siamo usciti neanche una volta e già m'inviti a casa tua? Pensavo fossi una brava ragazza...
    Sara Tancredi: Ah, le brave ragazze non arrivano da nessuna parte, lo sai. [Facendo cenno a Michael di alzarsi la maglietta] Forza.
    Scofield: E tu dove arrivi?
    Sara Tancredi: Dipende da dove comincio. Fa' un bel respiro. [Usa lo stetoscopio per auscultare il cuore di Michael, e lo guarda, ricambiata] Espira. Inspira. [si fissano in silenzio]
    Katie Welch [entrando improvvisamente]: Sara, c'è la fila qui fuori.
    Sara Tancredi: Sì, va bene.
    Sara Tancredi [a Michael, imbarazzata]: Preparo l'iniezione.
  • Mahone: Io rivoglio solo la mia vita.
    Michael: E uccidi due innocenti per riaverla?
    Mahone: Ci puoi giurare...
  • Benjamin Miles "C-Note" Franklin: [Vedendo Scofield liberarsi del materiale edilizio derivante dal buco creato nella sala delle guardie] Sgranchisciti le gambe amico. Abbiamo un sacco di cose di cui parlare.
    Scofield: Non ho niente da dire.
    Benjamin Miles "C-Note" Franklin: Pensi di potermi fregare perché hai fatto l'Università. Istruzione superiore, eh. Ti do io un'istruzione. Vince Darwin dentro queste mura, non Einstein, Darwin.
    Benjamin Miles "C-Note" Franklin: Io non ho finito con te.
  • Lincoln: Sei pentito di quello che hai fatto?
    Michael: Avresti fatto lo stesso per me.
    Lincoln: Lo credi? Comunque non hai risposto alla domanda.
    Michael: Non sono pentito di quello che ho fatto ma di come sono andate le cose.
  • Lincoln: È la nostra occasione Michael.
    Michael: È la loro occasione!
  • Lincoln: Mi sento dalla parte sbagliata.
    Michael: Non lo sei.
    Lincoln: Ma tu sì!
  • Sucre [guardando le macchine della polizia che si avvicinano a loro]: E adesso che cosa facciamo?
    Scofield: Continuiamo a correre!
Continua a leggere »

Migliori film con Dwayne Johnson


Dwayne Johnson, noto anche con il soprannome The Rock (Hayward, 2 maggio 1972), è un wrestler, attore e produttore cinematografico statunitense e canadese di origini samoane.


Fra i suoi migliori film vi sono:
Jumanji - Benvenuti nella giungla,
A testa alta,
La saga di Fast & Furious,
San Andreas,
Il tesoro dell'Amazzonia,
Snitch - L'infiltrato.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Dwayne Johnson, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

Beyond the Mat (1999)

Longshot (2000)

La mummia - Il ritorno (2001)

Il Re Scorpione (2002)

Il tesoro dell'Amazzonia (2003)

A testa alta (2004)

Be Cool (2005)

Doom (2005)

La gang di Gridiron (2006)

Reno 911!: Miami (2007)

Southland Tales - Così finisce il mondo (2007)

Cambio di gioco (2007)

Agente Smart - Casino totale (2008)

Corsa a Witch Mountain (2009)

L'acchiappadenti (2010)

Why Did I Get Married Too? (2010)

I poliziotti di riserva (2010)

Ancora tu! (2010)

Faster (2010)

Fast & Furious 5 (2011)

Viaggio nell'isola misteriosa (2012)

Snitch - L'infiltrato (2013)

G.I. Joe - La vendetta (2013)

Pain & Gain - Muscoli e denaro (2013)

Fast & Furious 6 (2013)

Empire State (2013)

Hercules: il guerriero (2014)

Fast & Furious 7 (2015)

San Andreas (2015)

Jem e le Holograms (2015)

Una spia e mezzo (2016)

Fast & Furious 8 (2017)

Baywatch (2017)

Jumanji - Benvenuti nella giungla (2017): qui è un archeologo, impersonato da uno strano ragazzino poco coraggioso e allergico.

Rampage - Furia animale (2018)

Skyscraper (2018)
Continua a leggere »

Migliori film con Tom Hardy


Tom Hardy, il cui nome completo è Edward Thomas Hardy (Hammersmith, 15 settembre 1977), è un attore britannico.



Fra i suoi migliori film vi sono:
Bronson,
Revenant - Redivivo,
Warrior,
Inception,
Il cavaliere oscuro - Il ritorno,
Mad Max: Fury Road,
Locke.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Tom Hardy, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

Black Hawk Down (2001)

Legion of Honor (2002)

Star Trek - La nemesi (2002)

The Reckoning - Percorsi criminali (2002)

LD 50 Lethal Dose (2003)

Dot the I - Passione fatale (2003)

The Pusher (2004)

EMR (2004)

Colditz (2005)

Gideon's Daughter (2005)

A for Andromeda (2006)

Sweeney Todd (2006)

Minotaur (2006)

Marie Antoinette (2006)

Scenes of a Sexual Nature (2006)

Uragano (2007)

WΔZ (2007)

The Inheritance (2007)

Sucker Punch (2008)

Bronson (2008): qui interpreta il feroce criminale Michael Gordon Peterson, meglio conosciuto come Charles Salvador e noto soprattutto per aver trascorso gran parte della sua vita in carcere, passando oltre trent'anni in isolamento.

RocknRolla (2008)

The Code (2009)

Inception (2010): qui è un falsario in grado di cambiare aspetto all'interno dei sogni.

Warrior (2011): qui è un giovane che, nonostante i pessimi rapporti, si allena col padre in vista di un importante torneo di arti marziali miste la cui vincita è di 5 milioni di dollari.

La talpa (2011)

Una spia non basta (2012)

Il cavaliere oscuro - Il ritorno (2012)

Lawless (2012)

Locke (2013)

Chi è senza colpa (2014)

Child 44 - Il bambino numero 44 (2015)

Mad Max: Fury Road (2015)

London Road (2015)

Legend (2015)

Revenant - Redivivo (2015)

Dunkirk (2017)

Venom (2018)
Continua a leggere »

Frasi del film Warrior


«Per la famiglia vale la pena di lottare.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Warrior" (2011)
Genere: Film drammatico
Regia di: Gavin O'Connor
Protagonisti: Tom Hardy, Joel Edgerton e Nick Nolte

Trama breve:
Paddy Conlon è un ex lottatore e veterano della guerra in Vietnam ma non è stato un bravo padre di famiglia, al punto da essere odiato da entrambi i suoi figli: Brendan e Tommy, che ne hanno preso le distanze. Quattordici anni dopo Tommy, eroe di guerra, ritorna dal padre per farsi allenare in vista del torneo "Sparta", a cui partecipano i 12 migliori pesi medi al mondo, il vincitore si aggiudicherà un montepremi di 5.000.000 di dollari, e lui li vorrebbe dare alla vedova di un suo caro amico. Brendan, che non lo vede da più tempo, è un insegnante di fisica al liceo di giorno e arrotonda lo stipendio facendo lotte clandestine di notte, per questa ragione viene sospeso senza ricevere lo stipendio. Essendo felicemente sposato non ha alcuna intenzione di perdere la casa e così riesce anche lui ad inserirsi nel torneo...
(Scheda completa)



Frasi celebri

Dovevi attenerti al piano e venire con noi, mamma aveva bisogno di te e anche io. Eri mio fratello maggiore, mi hai abbandonato. (Tommy) [a Brendan]

Te lo ridico: se ti serve qualcuno per il tuo ragazzo io gli do volentieri una bella spazzolata. (Tommy) [a Colt Boyd]

[...] uno dei motivi se sono rimasto era la speranza di averti finalmente per me, ma a te non importava niente di allenarmi, era Tommy il prescelto. (Brendan) [a suo padre]

Perché siamo qui? Perché siamo qui, Brendan? Siamo qui per vincere? Dimmelo perché se non è cosi vai a prendere Tess e tornate a casa. (Frank Campana) [a Brendan]

O lo metti ko, o perdi la casa! (Frank Campana)

Muoviti o muori! (Frank Campana)

Da piccoli volevamo sapere chi era il più forte del quartiere, ora voglio sapere chi è il più forte del pianeta! (JJ Riley)

Tutta la merda che ho dovuto vedere io, loro non la vedranno... (Brendan Conlon)

E dove sono tutti i soldi? No, li ha presi tutti il mongo! (Tommy Conlon)

Se te ne vai ottieni l'opposto, se te ne vai devi seppellire le persone... (Tommy Conlon)

Incredibile! Questa sera a darsi battaglia per la vittoria del torneo saranno due fratelli!

Toccate i pugni, poi allontanatevi, voglio un combattimento leale!

Papà è diventato una principessa.

Chi vince si prende tutto.



Dialoghi

  • Tommy: E così hai trovato Dio, eh? Bravo, mamma lo chiamava sempre ma lui non rispondeva mai. Forse aveva troppo da fare con gli ubriaconi giù alla fabbrica... chissà. Pensi di chiedermi di lei o te ne resti là zitto e sobrio?
    Paddy: Lo so...
    Tommy: Ah lo sai? Che cosa sai? Che non è bastato andare ad ovest per allontanarsi da te, che arrivati al mare abbiamo continuato verso nord?
    Paddy: Vi ho fatto cercare quando ho smesso di bere.
    Tommy: Sì? Cos'è? Uno dei dodici passi? O quelli come te ne hanno ventiquattro?
    Paddy: Solo dodici.
    Tommy: E sei riuscito a sapere quello che volevi?
    Paddy: Solo che tua madre era morta a Tacoma e tu eri nei marines, nient'altro ma mi bastava.
    Tommy: È un peccato, ti sei perso dei dettagli succosi. Come per esempio lei in ginocchio che tossiva sangue, in una topaia gelida, con me che la massaggiavo con l'acqua santa perché non aveva assicurazione sanitaria e continuavo ad aspettare che il tuo amico Gesù la salvasse. Questo te l'hanno detto?
    Paddy: Mi dispiace, Tommy.
  • Brendan: Ho un piccolo problema: quelli della banca vogliono togliermi la casa.
    Frank Campana: Come?
    Brendan: Già. In realtà sono venuto per questo.
    Frank Campana: Io ho messo praticamente tutto in questo posto. Quanto ti serve?
    Brendan: Non è un prestito che voglio, Frank. Speravo che tu potessi allenarmi.
    Frank Campana: Allenarti per?
    Brendan: Voglio tornare nella gabbia.
    Frank Campana: Dici sul serio? Avanti, Brendan.
    Brendan: Ho vinto un incontro l'altra sera.
    Frank Campana: Ah, hai vinto un incontro l'altra sera ecco perché... [Indica i lividi sul volto di Brendan] Vediamo, era in un parcheggio? Con il DJ di una radio locale e due ragazze segna round inguardabili? Indovinato?
    Brendan: Quasi.
    Frank Campana: Quasi. Brendan, ti voglio bene, perché dovrei allenarti? Quando eri dal lato giusto dei trenta, con un cinquanta percento di vittorie, non mi ascoltavi mai. Non ascoltavi nessuno. Quelli là sono animali. Sei un insegnante giusto? Che pensi di fare di venire un paio di giorni a settimana dopo la scuola? E magari fare un salto durante la partita di pallavolo?
    Brendan: Io ho un sacco di tempo, quello non mi manca davvero. Per l'incontro nel parcheggio mi hanno sospeso.
    Frank Campana: A Tess ne hai parlato? Sì? Al tuo ultimo combattimento mi ha dato una strigliata nella sala d'aspetto dell'ospedale, te lo ricordi?
    Brendan: No, ero svenuto.
    Frank Campana: Eri molto più che svenuto. Non verrà qui, con le tue cucciole a urlare contro Frank?
    Brendan: Non lo farà. Che ne dici, Frank?
    Frank Campana: Che ne dico? Che vuoi che ti dica di no? Certo, tutto il mio tempo lo dedico a Marco ma tu vieni e ti metterò nei turni, ti allenerai con questi ragazzi, solo... non posso prometterti di più, Brendan.
    Brendan: Non mi serve altro, sì, ok. Ti sono debitore.
    Frank Campana: Se ti serve qualcosa chiama. Fammi sapere quando vieni.
    Brendan: Vado a prendere la borsa in macchina.
    Frank Campana: Adesso?
  • Colt Boyd: Porta del ghiaccio e chiama il portoricano, quello che vive nelle baracche. Se arriva in venti minuti gli do duecento verdoni.
    Tommy: Combatto io con lui.
    Colt Boyd: Fai un favore ragazzo: torna al sacco, qui puoi farti male sul serio, vai.
    "Mad Dog" Grimes: Ehi, Rocky! Mickey e Paulie li hai lasciati a casa oggi?
    Tommy: Te lo ridico: se ti serve qualcuno per il tuo ragazzo io gli do volentieri una bella spazzolata.
    Colt Boyd: Hai mai combattuto?
    Tommy: Sì.
    Colt Boyd: Come ti chiami?
    Tommy: Tommy.
    Colt Boyd: Se ti fa a pezzi è un problema tuo, Tommy.
    Tommy: Sì, lo so.
    Colt Boyd: Ok, vieni.
  • Brendan: Sembra più brutto di quello che è.
    Joe: In senso letterale o in quello figurato? Perché in quello letterale sembra brutto e in quello figurato anche peggio se è possibile. Il sovrintendente arriverà tra pochi minuti. Forza, Brendan, dammi una mano a capire. Prova a spiegarmi: perché diavolo hai fatto una cosa simile?
    Brendan: Ho bisogno di soldi, Joe.
    Joe: Sì ma questa cosa è... non è accettabile. Non è come andare a lavorare in un fast food la sera. Cazzo, Brendan, lasciando da parte tutto il resto, e non lo possiamo fare, ma sei impazzito? Finirai per farti uccidere. Insomma tu sei un insegnante e bravo che diavolo hai a che fare con quegli animali?
    Brendan: Una volta ero uno di quegli animali, mi guadagnavo da vivere così. Forse l'ho omesso nella domanda d'assunzione.
    Joe: Già, immagino di sì.
    Brendan: Lo so, perdonami Joe ma vedi il fatto è...
    Joe: Senti, il distretto scolastico non può tollerare insegnanti che combattono come galli negli strip club.
    Brendan: Era nel parcheggio, all'esterno dello strip club.
    Joe: Dovunque fosse è una cosa che tu non puoi fare. È chiaro? Insomma questo è un problema... cazzo, è già qui. Questo è un problema serio. Non era più andato in una scuola dall'11 settembre.
    Brendan: Cosa dobbiamo fare?
    Joe: Tu dirai "sì, signore" e dirai "no, signore" e dirai "no, non succederà mai più, signore" e poi ci limiteremo a pregare che sia di buon umore.
  • Brendan: Loro sono Emily e Rosie. Le tue nipoti, Tommy. [mostra una foto]
    Tommy: Non le conosco.
    Brendan: Sì, certo, non le conosci. Lo so che non le conosci.
    Tommy: E perché guardo una loro foto allora?
    Brendan: Perché sono la mia famiglia.
    Tommy: E tu per me chi sei?
    Brendan: Sono tuo fratello.
    Tommy: Eri nel Corpo?
    Brendan: Come?
    Tommy: Eri nel Corpo dei Marines?
    Brendan: No, non ero nel Corpo.
    Tommy: Allora non sei mio fratello. Mio fratello era nel Corpo.
  • Paddy: Non riesci a dormire eh? Lo so che c'è quella cosa che ti dà parecchio da pensare. Sono fiero di te, Tommy. Quello che hai fatto per quel ragazzo è stata una gran cosa.
    Tommy: E aver disertato dalla mia unità? Anche quella è una gran cosa? Già, stavo per andarmene da quel posto quando mi sono imbattuto in quegli uomini. Che dovevo fare? Lasciarli affogare?
    Paddy: No... cosa hai fatto?
    Tommy: Cosa ho fatto? Sono scappato.
    Paddy: Per questo ti chiami Riordan e per questo non trovano il tuo stato di servizio... Che diavolo è successo laggiù [in Iraq], Tommy?
    Tommy: Questi non sono affari tuoi, amico.
    Paddy: Avanti, ragazzo, io ci sono passato. L'ho fatto, l'ho visto. Ti puoi fidare di me, lo sai.
    Tommy: Risparmiati la parte del padre comprensivo, papà. Non è proprio da te.
    Paddy: Tommy, io ci sto provando...
    Tommy: Davvero?
    Paddy: Sì, davvero.
    Tommy: Adesso? Dov'eri quando serviva? Era da ragazzino che mi serviva quest'uomo, adesso non mi serve. No, è troppo tardi, è già successo tutto ormai. Tu e Brendan non lo capite, vero? Allora te lo spiego io, ok? L'unica cosa che ho in comune con Brendan Conlon è che lui, come me, non sa assolutamente cosa farsene di te. Ma guardati: sì, avevo ragione, mi piacevi di più quando bevevi. Almeno allora avevi le palle.
  • Paddy Conlon: Il diavolo che conosci...
    Tommy Conlon: ...è meglio del diavolo che non conosci.
  • Brendan Conlon: Oddio, proprio non lo capisco. Non perdoni me, ma perdoni papà?
    Tommy Conlon: Merda. Lui è solo un vecchio veterano con cui mi alleno. Non significa nulla per me. Per quanto ho capito, nemmeno per te significa niente, e hai le palle di parlare di perdono.
  • Paddy Conlon: Ascoltami. Ho pensato che potremmo spezzare l'ascia. Sai, aprire qualche linea di comunicazione.
    Brendan Conlon: Hai due linee di comunicazione. Hai il telefono e l'ufficio postale.
Continua a leggere »

Migliori film con Evangeline Lilly


Evangeline Lilly, il cui nome completo è Nicole Evangeline Lilly (Fort Saskatchewan, 3 agosto 1979), è un'attrice canadese. È nota per la partecipazione nella serie televisiva Lost.
Nel 2005 si è piazzata 2° nella classifica "Hot 100" stilizata dalla rivista Maxim e 8° nella classifica delle "100 donne più sexy del mondo" di FHM o For Him Magazine del 2006.



Fra i suoi migliori film vi sono:
  • Ant-Man,
  • Lo Hobbit - La desolazione di Smaug,
  • Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate.

Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Evangeline Lilly, compresi quelli in cui non è la protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia:

Ho rapito Sinatra (2003) - non accreditata

Lizzie McGuire: Da liceale a popstar (2003) - non accreditata

Freddy vs. Jason (2003) - non accreditata

White Chicks (2004) - non accreditata

Un lungo weekend (2005)

Afterwards (2008)

The Hurt Locker (2009)

Real Steel (2011)

Lo Hobbit - La desolazione di Smaug (2013)

Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate (2014)

Ant-Man (2015)

Little Evil (2017)

Ant-Man and the Wasp (2018)
Continua a leggere »

Migliori film con Ian Somerhalder


Ian Somerhalder, il cui nome completo è Ian Joseph Somerhalder (Covington, 8 dicembre 1978) è un attore e filantropo statunitense. È noto per la sua partecipazione nelle serie televisive Lost e The Vampire Diares.

Nel 2010 la rivista Glamour lo ha incluso nella lista dei 50 uomini più sexy del 2010.



Fra i suoi migliori film vi sono:
Le regole dell'attrazione,
Marco Polo,
Pulse.


Di seguito trovate la lista completa di tutti i film con Ian Somerhalder, compresi quelli in cui non è il protagonista e i cameo; per ogni film trovate in breve la descrizione del ruolo e del personaggio che ha interpretato.


Filmografia

Celebrity (1998) - non accreditato

L'ultimo sogno (2001)

Anatomy of a Hate Crime (2001)

Changing Hearts (2002)

Le regole dell'attrazioney (2002)

U-429 - Senza via di fuga (2004)

Recess (2004)

TV: The Movie (2006)

Pulse (2006)

The Sensation of Sight (2006)

Marco Polo (2007)

The Lost Samaritan (2008)

I predatori della città perduta (2008)

Fireball (2009)

Wake (2009)

The Tournament (2009)

How to Make Love to a Woman (2010)

Caught On Tape (2013)

The Anomaly (2014)
Continua a leggere »

Film sul disturbo della personalità multipla


Il disturbo dissociativo dell'identità, meglio noto con il nome disturbo di personalità multipla, è diventato famoso proprio con il romanzo del Dr. Jekyll e Mr. Hyde. Per anni non è stata considerata una malattia, e chi ne soffriva veniva considerato un "simulatore". Si tratta di un disturbo mentale che in un individuo comporta la presenza di almeno due personalità che prendono costantemente il controllo del suo comportamento, provocandogli anche perdita di memoria. Le cause di questo disturbo sono generalmente collegate allo stress intenso, a traumi passati e abusi durante l'infanzia.

In questa pagina trovate la lista dei migliori film sul disturbo della personalità multipla, e con questo voglio dire che l'articolo è un mega spoiler!

Pur essendo le trame brevi e con informazioni poco dettagliate, la sola presenza di un film in questa sezione significa che è presente almeno un individuo con il disturbo della personalità multipla. Soprattutto nei thriller di tipo psicologico, la conoscenza del disturbo mentale potrebbe essere il colpo di scena finale e, conoscerlo in anticipo, non sarebbe affatto piacevole. Se non vorreste vedervi rovinato l'effetto sorpresa, vi suggerisco la visione dei film sulla malattia mentale, ovvero un'altra sezione spoiler ma comunque sempre meno di questa.



1) Split (2017)


Tre ragazze vengono rapite da un uomo a cui sono state diagnosticate 23 personalità diverse. Devono cercare di scappare prima dell'apparente apparizione di una nuova e spaventosa ventiquattresima personalità.



2) Io, me & Irene (2000)


Una commedia con Jim Carrey che lo vede nelle vesti di un simpatico poliziotto con disturbo dissociativo dell'identità che deve proteggere una donna in fuga da un ex-ragazzo corrotto e dai suoi stessi colleghi.



3) Psyco (1960)



Una segretaria di Phoenix sottrae $ 40.000 al cliente del suo datore di lavoro e si dà alla fuga. Trova un rifugio in un inquietante motel gestito da un giovane che è particolarmente legato alla madre.



4) Doppia personalità (1992)



La moglie di un importante psicologo infantile sospetta che il marito abbia qualche rotella fuori posto quando nota in lui una morbosa ossessione scientifica verso la figlioletta. Tuttavia è ignara di cosa stia realmente accadendo nella sua testa.



5) Identità (2003)



Costretti a rifugiarsi in un desolato motel del Nevada per via di una brutta tempesta, dieci estranei fanno conoscenza in un clima "ostile", che presto diventerà qualcosa di più pericoloso, dal momento che vengono fatti fuori uno alla volta.



6) Fight Club (1999)



Un impiegato insonne, alla ricerca di un modo per cambiare la sua vita, incontra uno strano tizio e insieme formano un club di combattimento che presto si evolverà in qualcosa di molto, molto di più.



7) Shining (1980)



Una famiglia si dirige verso un hotel isolato per passare l'inverno in qualità di nuovi custodi, ma nell'hotel una presenza spirituale malvagia influenza negativamente il padre e lo fa andare di matto. Nel mentre, il figlio psichico vede orribili presentimenti del passato e del futuro... Non è al 100% un film sul disturbo della personalità multipla ma è sicuramente qualcosa di molto simile e che non poteva non essere aggiunto in questa lista.



8) The Ward - Il reparto (2010)



Una giovane donna si ritrova rinchiusa nel reparto di un ospedale psichiatrico dove lei e le sue amiche sono terrorizzate da essere misterioso e orripilante apparentemente senza motivo.



9) Strade perdute (1997)



Dopo un bizzarro incontro a una festa, un sassofonista jazz viene incastrato per l'omicidio di sua moglie e mandato in prigione, ma inspiegabilmente si trasforma in un giovane meccanico e inizia a condurre una nuova vita.



10) Nascosto nel buio (2005)



Mentre un psicologo, da poco vedovo, cerca di lasciarsi alle spalle il tragico suicidio della moglie, sua figlia trova conforto, inizialmente, nel suo amico immaginario.



11) L'inquilino del terzo piano (1976)



Un burocrate affitta un appartamento a Parigi ma si ritrova coinvolto in una situazione di pericolosa paranoia.



12) Shutter Island (2010)



Nel 1954, un agente federale statunitense e la sua spalla indagano sulla scomparsa di un assassina, fuggita da un ospedale per criminali malati di mente.
Continua a leggere »