Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




I soliti sospetti (1995)


Trama del film thriller "I soliti sospetti" del 1995 con Kevin Spacey, Gabriel Byrne, Chazz Palminteri: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

I soliti sospetti (The Usual Suspects) è un film thriller del 1995 diretto da Bryan Singer ed interpretato da Kevin Spacey, Gabriel Byrne, Chazz Palminteri.






Trama

Nonostante Roger "Verbal" Kint sia stato prosciolto dal procuratore ed ha ottenuto l'immunità diplomatica, l'agente di polizia doganale David Kujan vorrebbe sottoporlo a un ultimo interrogatorio per saperne di più sull'esplosione di una nave sospettata di trasportare droga nel porto di San Pedro a Los Angeles. La storia inizia con un gruppo di professionisti che si ritrovano, senza possibilità di uscita, a lavorare per il misterioso Keyser Söze, un uomo così crudele che è considerato più cattivo del demonio, forse il demonio in persona.

Paese: USA
Durata: 105 min
Voto: 8,6
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Con la sua sceneggiatura a prova di bomba, il ritmo incalzante ed il finale indimenticabile è il thriller - manifesto degli anni novanta, un lavoro che pur rivisto a distanza di anni ha mantenuto intatta la sua capacità di coinvolgere. Il cast, ovviamente è perfetto tutti calati bene nella parte e la regia funziona in modo ottimale.

Avvertenza [VM14]: Vengono dette molte volgarità, si parla di cocaina e alcune persone vengono uccise in modo cruento.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Kevin Spacey (Roger "Verbal" Kint), Gabriel Byrne (Dean Keaton), Chazz Palminteri (David Kujan), Kevin Pollak (Todd Hockney), Pete Postlethwaite (Kobayashi), Stephen Baldwin (Ray McManus), Benicio del Toro (Fenster), Peter Greene (Redfoot), Suzy Amis (Edie Finneran), Clark Gregg (Dr. Walters), Dan Hedaya (Sgt. Jeffrey 'Jeff' Rabin), Giancarlo Esposito (Jack Baer, FBI), Michelle Clunie (Sketch Artist), Paul Bartel (Smuggler).



Curiosità

Alcune contengono spoiler!

- Durante la scena del riconoscimento gli attori dovevano semplicemente esclamare “dammi quelle chiavi”, ma Benicio del Toro soffriva così tanto di flatulenza che l’aria divenne irrespirabile…

In fase di casting per il ruolo di McManus si era pensato a Michael Biehn. Per quello di Dave Kujan invece a Robert De Niro, Al Pacino e Christopher Walken.

- Il ruolo di Redfoot (andato poi a Peter Greene) era stato offerto a Christopher Walken, Tommy Lee Jones, Jeff Bridges, Charlie Sheen e Al Pacino.

- Il ruolo di Verbal Kint è stato scritto appositamente per Kevin Spacey che avrebbe voluto invece il ruolo di Keaton o Kujan. Curioso visto che il ruolo di Kint gli ha regalato poi l’oscar.

- Benicio Del Toro era stato “consigliato” al regista da Kevin Spacey. Era stato chiamato per interpretare McManus e alla fine ha richiesto espressamente di poter avere il ruolo di Fenster.

- Esiste una versione Bollywoodiana della pellicola, il film indiano “Chocolate: Deep Dark Secret”

- Per alimentare ancora di più il sospetto sul personaggio che interpreta Keyser Söze, gli attori del film sono stati tenuti all’oscuro di tutto per tutta la durata delle riprese.

- Keyser Söze è interpretato da ben 5 attori.

- L’ordine dei fascicoli personali consegnati dall’avvocato Kobayashi ai cinque criminali è l’ordine in cui i personaggi muoiono: Fenster, Hockney, McManus, Keaton.

- Tutti i nomi dei personaggi derivano dai membri dello staff dello studio legale, dove lo sceneggiatore premio Oscar Christopher McQuarrie ha lavorato a quando era giovane.

- Il soprannome “Verbal” del personaggio di Kevin Spacey fa riferimento a “Söze”, che in lingua turca significa “che parla troppo”.

- La scena cult del confronto dei sospetti è un omaggio a quella iniziale di Crimen (1960) di Mario Camerini.

- In un sondaggio su IMDb, I Soliti Sospetti è stato votato come film con il “miglior colpo di scena”, battendo Il sesto senso (1999), La moglie del soldato (1992) e Testimone d’accusa (1957).

- Al Pacino ripiange, ancora, il giorno in cui ha dovuto rifiutare il ruolo del poliziotto doganale Dave Kujan (andato a Chazz Palminteri), perché impegnato su un altro set.

- Kevin Spacey (che si aggiudica il suo primo Oscar nel ruolo scritto, appositamente, per lui) aveva le dita della mano sinistra incollate insieme per rendere la disabilità di Roger “Verbal” Kint più realistica possibile. Si è, inoltre, consultato con esperti di paralisi cerebrale per caratterizzare il suo personaggio. Quando ha ricevuto il copione, l’attore ha dovuto leggerlo per due volte di fila prima di assicurarsi di averlo, pienamente, compreso.

- Benicio Del Toro era stato “consigliato” al regista, Bryan Singer, da Kevin Spacey. Avrebbe dovuto interpretare McManus (Stephen Baldwin) ma alla fine ha richiesto espressamente di poter avere il ruolo di Fenster.

- Per alimentare il mistero sul personaggio di Keyser Söze, il cast è stato tenuto all’oscuro di tutto per tutta la durata delle riprese.

- Girato in 35 giorni, con un budget di 6 milioni di dollari, il film vanta una delle tagline più emblematiche del cinema, “Chi è Keyzer Soze?». La parola ‘fuck’ viene ripetuta 98 volte.

- L’iconica frase pronunciata da Verbal-Spacey “La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste” è una citazione dal poeta francese, Charles Baudelaire.

- Gli smeraldi rubati erano pietre preziose reali, che sono stati prestati alla produzione.

- L'infermiera dietro il bancone è interpretata dalla madre del regista Bryan Singer.

- In un alcune lingue, "Keyser" è significa "imperatore".



Colonna sonora

  1. Le sons et les parfums tournent dans l'air du soir (Jon Kull)
  2. Steppin' Out (Paul Nelson)
  3. Old MacDonald Had a Farm (Stephen Baldwin)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film I soliti sospetti



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".