I Soprano (Serie TV 1999-2007): trama e spiegazione


Trama della serie tv "I Soprano" (1999-2007) con James Gandolfi: frasi celebri, spiegazione del finale, curiosità, colonna sonora, attori e personaggi

I Soprano (The Sopranos) è una serie televisiva statunitense di genere drammatico-gangster, creata da David Chase ed interpretata da James Gandolfini. La serie tv è costituita da 6 stagioni andate in onda dal 1999 al 2007.





Trama

Il boss della mafia del New Jersey, Tony Soprano, autodefinitosi "consulente per la gestione dei rifiuti", cerca con riluttanza l'aiuto di uno psichiatra a causa dei suoi svenimenti. Per non apparire debole nel mondo della mafia deve mantenere la sua terapia segreta. È stressato: per i figli adolescenti; sua madre meschina che si rifiuta di trasferirsi in una comunità di pensionati; il suo vecchio zio Junior, geloso dell'ascesa al vertice di Tony, che non rimarrà in riga e architetta un complotto per uccidere Tony; e i federali lo pedinano in cerca di indizi compromettenti. In terapia, Tony deve fare i conti con l'esempio di suo padre, le manipolazioni di sua madre e le sue stesse paure della morte e della perdita della famiglia.

Paese: USA
Durata: 43-75 minuti circa
Voto: 9,2
Guarda il 🎬 TRAILER ►


Commento

Non c'è da stupirsi se I Soprano vengano coniderati come una delle migliori serie tv di sempre. L'approccio realistico e schietto allo stile di vita della mafia è chiaramente ispirato da film come "Quei bravi ragazzi", ma "I Soprano" è circondato da un'aura di malinconia, cinismo e sarcasmo introvabile da qualsiasi altra parte. Inizia come una specie di commedia insolita su un boss mafioso depresso in una famiglia disfunzionale, ma potete notare che le cose diventeranno sempre più cupe con il passare del tempo. I personaggi a volte sono troppi da tenere a mente, ma quelli che rimangono sono inaspettatamente adorabili (anche se non c'è nemmeno una figura positiva nell'intero spettacolo). Tony è un tale stronzo, eppure non possiamo fare a meno di amarlo. Poter partecipare alle sue sessioni di terapia aiuta a costruire un legame affettivo e cogliere la profondità del personaggio.

Avvertenza [VM14]: Nudità femminile, tortura, linguaggio volgare, abuso di droga e alcol, suicidi, omicidi...



Spiegazione




Interpreti e personaggi

James Gandolfini (Tony Soprano), Lorraine Bracco (Dott.ssa Jennifer Melfi), Edie Falco (Carmela Soprano), Michael Imperioli (Christopher Moltisanti), Dominic Chianese (Corrado Junior Soprano), Steven Van Zandt (Silvio Dante), Tony Sirico (Paulie Gualtieri), Robert Iler (Anthony Soprano, Jr.), Jamie-Lynn Sigler (Meadow Soprano), John Ventimiglia (Artie Bucco), Vincent Curatola (Johnny "Sack" Sacramoni), Vincent Pastore (Sal "Big Pussy" Bonpensiero), Nancy Marchand (Livia Soprano), Drea de Matteo (Adriana La Cerva), Federico Castelluccio (Furio Giunta), Joe Pantoliano (Ralph Cifaretto), Aida Turturro (Janice Soprano), Steve Schirripa (Bobby Baccalieri), Dan Grimaldi (Patsy Parisi), Joseph R. Gannascoli (Vito Spatafore), Robert Funaro (Eugene Pontecorvo), Steve Buscemi (Tony Blundetto), Ray Abruzzo (Carmine Lupertazzi Jr.), Frank Vincent (Phil Leotardo), David Proval (Richie Aprile), Max Casella (Benny Fazio), Carl Capotorto (Little Paulie Germani), Annabella Sciorra (Gloria Trillo), Giuseppe Zeno (Tano), Maria Grazia Cucinotta (Isabella).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Tony non avrebbe dovuto preoccuparsi della testimonanzia di sua madre contro di lui perché chiaramente non era mentalmente stabile, quindi l'avvocato di Tony avrebbe potuto facilmente screditarla.

- David Chase ha diretto solo due episodi. Il primo e l'ultimo.

- James Gandolfini ha detto di essere stato spesso contattato dalla band "Wise Guys", che si sono complimentati con lui per l'autenticità della serie, e anche per dargli consigli.

- Si dice che durante alcune scene James Gandolfini abbia inserito un sassolino nella sua scarpa per mantenere un'espressione facciale arrabbiata, facendogli interpretare il ruolo di Tony Soprano in modo più autentico. Sarebbe anche rimasto sveglio tutta la notte per alcune scene della colazione, per ottenere un aspetto esausto.

- Dopo che il pilot è andato in onda, uno dei "Wise Guys" ha suggerito a James Gandolfini di non indossare mai più i pantaloncini. L'incontro sembra essere stato incorporato nella quarta stagione, episodio uno, "Debiti pubblici e privati", quando il boss della mafia di New York City Carmine dice a Tony di aver sentito parlare della sua recente festa in giardino e che "un boss non indossa pantaloncini."

- Per risolvere le controversie salariali dopo la quarta stagione, James Gandolfini ha dato a ciascun membro del cast principale $ 33.333 di tasca propria.

- Alla domanda se ci sarebbe mai stato un film basato sulla serie, James Gandolfini ha risposto scherzosamente che sarebbe successo solo "quando David Chase andrà in bancarotta". Quasi 14 anni dopo la fine della serie, David Chase ha prodotto il prequel "I molti santi del New Jersey" (2021).

- A Lorraine Bracco era stato inizialmente chiesto di interpretare il ruolo di Carmela Soprano, ma sentiva che la parte era troppo simile al suo personaggio in Quei bravi ragazzi (1990). Ha deciso che il ruolo del dottor Melfi sarebbe stato più impegnativo.

- Il creatore della serie David Chase aveva una regola per le scene nell'ufficio del dottor Melfi: nessun movimento della telecamera.

- Nel 2007, lo staff dello spettacolo aveva accumulato sei Primetime Emmy Awards per l'eccezionale sceneggiatura di una serie drammatica, un record. Ogni stagione tranne la seconda ha ricevuto Emmy per la scrittura.

- Il soprannome di Corrado Soprano, "Junior", è stato preso dal soprannome usato da Tony Sirico (Paulie) quando lavorava per un boss mafioso da giovane, prima di diventare attore.

- James Gandolfini è l'unico membro del cast ad apparire in ogni episodio.

- Raramente c'era improvvisazione sul set. Le sceneggiature sono state seguite alla lettera e ogni possibile cambiamento è stato discusso prima con David Chase.

- Tony Sirico ha accettato di firmare per lo spettacolo solo se fosse stato garantito che il suo personaggio Paulie "Walnuts" Gualtieri non sarebbe stato un "topo" (un informatore). Come ha spiegato Sirico nel documentario di James Toback The Big Bang (1989), aveva scontato una pena detentiva per rapina. Complessivamente, la denuncia di Sirico includeva almeno ventotto arresti. Secondo quanto riferito, è apparso brevemente in un ruolo non accreditato in Il padrino - Parte II (1974). Alla vita di Paulie sono stati aggiunti anche alcuni aspetti della vita reale di Sirico, un breve periodo nell'esercito, ecc.

- Ray Liotta è stata la scelta migliore per interpretare Tony Soprano, ma ha rifiutato, affermando che non voleva impegnarsi in una serie televisiva. Più tardi, Liotta era in trattative per interpretare Ralph Cifaretto, ma alla fine non ha preso la parte. Ray avrebbe finito per interpretare un ruolo nel film prequel "I molti santi del New Jersey".

- Prima che il creatore della serie David Chase scegliesse "Woke Up This Morning" della band britannica Alabama 3 (dal loro album di debutto del 1997 "Exile on Coldharbour Lane"), voleva aprire ogni episodio con una canzone diversa. I dirigenti della HBO lo hanno convinto che gli spettatori dovevano essere in grado di identificare lo spettacolo con una sigla. Tuttavia, ogni episodio termina con una canzone diversa.

- La prima serie televisiva via cavo a vincere l'Emmy Award come miglior serie drammatica.

- Durante la seconda e la terza stagione, Steve Schirripa ha dovuto indossare un vestito che lo rendesse più grasso per interpretare Bobby Bacala.

- Michael Rispoli ha inizialmente fatto un provino per il ruolo di Tony. Il creatore della serie David Chase ha apprezzato così tanto l'audizione di Rispoli che ha adattato il ruolo di Jackie Aprile, Sr., originariamente un personaggio molto più vecchio, per adattarlo all'età di Rispoli.

- Michael Imperioli è l'unico importante membro del cast i cui crediti includono anche la scrittura o la co-sceneggiatura per la serie, avendo lavorato a cinque episodi. Apparendo in un ruolo ricorrente, Toni Kalem , nel ruolo di Angie Bompensiero, ha anche scritto una sceneggiatura e lavorato come story editor in cinque episodi.

- In una recente intervista, David Chase ha affermato che alcuni dei suoi personaggi preferiti includono Christopher e Junior, principalmente a causa della loro autocommiserazione, arroganza ed egoismo.

- La HBO era preoccupata che il titolo della serie avrebbe fatto pensare al pubblico che si trattasse di musica (il termine “soprano” designa la voce femminile di registro più acuto). Ecco perché l'immagine della pistola è nel logo del titolo. La rete ha preso in considerazione anche altri titoli per lo spettacolo, come "Made in New Jersey".

- David Chase afferma che la relazione tra Tony e sua madre Livia era basata sulla sua relazione (di David Chase) con sua madre Norma. Livia è anche il nome della moglie connivente e assassina dell'imperatore romano Augusto, che apparve nella miniserie "Io Claudio imperatore" (1976).

- Drea de Matteo (Adriana) ha dovuto trascorrere quattro ore tra capelli e trucco prima di girare ogni episodio per ottenere il suo look da "ragazza mafiosa". Ci sono volute due ore per preparare i suoi capelli e, nei casi in cui le sue braccia, gambe e/o busto fossero scoperti, un'ora e mezza per applicare il trucco per coprire i suoi tatuaggi.

- Ogni volta che un attore o un'attrice andava da David Chase per lamentarsi del suo personaggio, sostenendo che il personaggio non avrebbe mai fatto questa o quella cosa, veniva ammonito da Chase che rispondeva: "Chi te l'ha detto che è il tuo personaggio?"

- David Chase ha dovuto applicare la faccia di Nancy Marchand (Livia, la madre di Tony) in CGI su una controfigura dopo la sua morte all'inizio della terza stagione.

- Rolling Stone Magazine lo ha valutato come il miglior programma televisivo numero uno di tutti i tempi.

- Nella seconda stagione la parola "fuck" viene pronunciata settecentoquindici volte. Tony (duecentosessantaquattro), Silvio (trentaquattro), Paulie (trentuno), Christopher (sessantotto), Carmela (nove), Altri (trecentonove).

- Quando Jamie-Lynn Sigler è stata chiamata per la prima volta all'audizione per Meadow Soprano, non sapeva nulla della premessa dello spettacolo. Dal titolo, ha pensato che potesse trattarsi di cantanti d'opera.

- Nella quinta stagione, è stata raccontata una storia su Feech La Manna, riguardante la sua uccisione di uno scaricatore di porto del New Jersey per essersi rifiutato di rinunciare al suo posto preferito in un bar. Questa storia era basata su un incidente di vita reale che coinvolgeva l'ex boss del crimine di Filadelfia/Atlantic City Nicodemo Scarfo (alias "Little Nicky").

- Il Dottoressa Melfi prende il nome dalla nonna di David Chase, Teresa Melfi.

- Gli unici membri del cast senza origini italiane sono Jamie-Lynn Sigler, Robert Iler, David Proval, Nancy Marchand e Jerry Adler.

- Lo strip club "Bada Bing" è in realtà un go-go bar a Lodi, nel New Jersey, chiamato Satin Dolls. Era una discoteca chiamata Tara's. Prima di allora, era il ristorante Hearth 17.

- Anthony e Paulie hanno tatuaggi Tiger quasi identici sulla parte superiore delle braccia.

- Max Casella (Benny Fazio) ha originariamente fatto un provino per le parti di Matt Bevilaqua e Jackie Aprile, Jr. Entrambi i personaggi sono durati solo una stagione, ma Benny è rimasto fino all'episodio finale.

- Il divario sempre più lungo tra le stagioni tre, quattro, cinque e sei era dovuto al fatto che il creatore della serie David Chase ha richiesto più tempo per preparare la propria produzione, su suggerimento dell'amico Steven Van Zandt durante la festa di chiusura della terza stagione.

- Silvio è stato interpretato da Steven Van Zandt, che è il chitarista di Bruce Springsteen.

- La serie sarebbe dovuta essere un film su un mafioso che è andato a visitare uno psichiatra. È stato il manager di Chase nel vedere in esso un potenziale per la realizzazione di una serie tv in quanto aveva notato che i personaggi fossero così ben scritti da meritare più spazio.

- Ogni volta che Tony e AJ vengono accusati di mentire, entrambi rispondono sempre con "Te l'avevo detto!"

- Michael Imperioli che interpretava Christopher Moltisanti non era così bravo a guidare durante le riprese dell'episodio pilota e all'epoca non aveva la patente. Non l'ha detto al team di produzione e ha girato tutte le sue scene di guida da solo.

- Ogni episodio è costato più di due milioni di dollari.

- In origine, il creatore della serie David Chase aveva pensato a "Tommy Soprano" come nome per il protagonista. In seguito lo ha cambiato in Tony.

- Alla domanda su cosa pensasse della serie, Martin Scorsese ha ammesso di aver visto alcuni episodi, ma di non poter entrare nello show, sostenendo che si trattasse della cultura gangster di una generazione diversa da quella che ricordava ed era cresciuto.

- Mentre interpreta "Kevin Finnerty", l'alter ego dei sogni di Tony Soprano, James Gandolfini parla con il suo accento naturale.

- Tony si riferisce a Christopher come suo "nipote" per tutta la serie. Tuttavia, Christopher è il cugino di secondo grado di Carmela da parte di padre, noto come Dickie, e Christopher è il cugino di primo grado di Tony da parte di madre.

- La barca di Tony si chiama "The Stugots", che deriva dall'espressione italiana "sto cazzo".

- Tony Sirico e Frank Vincent hanno fatto un provino per il ruolo di Zio Junior. A Sirico è stato invece offerto il ruolo di Paulie. Vincent si è unito al cast come Phil nella quinta stagione.

- Joseph R. Gannascoli è stato originariamente scelto per il cameo della prima stagione nel ruolo di Gino, un cliente della panetteria in cui Christopher spara a un ragazzo adolescente al bancone. È stato quindi scelto nuovamente come Vito Spatafore nella seconda stagione e ha continuato in quel ruolo fino alla fine della sesta stagione, parte 1.

- David Chase ha affermato che John F. Kennedy, la sua famiglia e la sua amministrazione sono stati fonti di ispirazione e influenza per molti aspetti della serie.

- Jamie-Lynn Sigler è stata accreditata come Jamie-Lyn DiScala nella quinta stagione dopo aver sposato il suo manager AJ Discala. Ha rapidamente ripreso il suo nome da nubile nella sesta stagione dopo il suo divorzio.

- Anthony LaPaglia all'inizio, quando la serie è stata presentata per la prima volta alla rete Fox, è stato preso in considerazione per il ruolo di Tony Soprano. La Fox ha ritenuto che LaPaglia avesse un bell'aspetto italiano attraente che avrebbe ottenuto grandi risultati con le telespettatrici. Tuttavia, David Chase è stato irremovibile sul fatto che Tony Soprano assomigli al tuo papà qualunque di periferia. Chase sentiva che con Tony che sembrava un uomo medio, gli spettatori non solo si sarebbero relazionati con lui, ma avrebbero visto che l'unica cosa che attraeva nelle persone era il potere, e perciò lo ha scelto come boss mafioso.

- Durante diversi episodi si può sentire uno stridio acuto in alcune scene all'aperto. Questo è il suono del treno sopraelevato n. 7 che gira a un isolato dallo studio dove sono state girate le scene al chiuso e alcune all'aperto nel Queens, New York.

- L'ispirazione di David Chase per il personaggio, la dottoressa Melfi, è venuta dal suo psichiatra dell'epoca, la dottoressa Lorraine Kaufman, e ha anche contribuito allo sviluppo psicologico di alcuni personaggi.

- Sebbene Lorraine Bracco abbia ricevuto la posizione nei titoli di testa, è apparsa in meno episodi rispetto a Edie Falco , che ha ricevuto la terza posizione.

- David Chase voleva che Steve Buscemi dirigesse lo show perché era un grande fan di "Mosche da bar" (1996) di Buscemi.

- Nella prima stagione, Chris (Michael Imperioli) ha sparato a un dipendente di una panetteria nel piede. Questo è un riferimento a "Quei bravi ragazzi" (1990) in cui Joe Pesci ha sparato a Michael Imperioli a un piede.

- La prima serie via cavo a vincere un Golden Globe per la migliore serie televisiva drammatica.

- Quando Tony e AJ passano del tempo insieme, di solito condividono un'intera pizza.

- La casa dei Soprano si trova a 14 Aspen Dr Caldwell, NJ 07006 Stati Uniti.

- Steve Schirripa (Bobby Bacala) ha originariamente fatto un provino per il ruolo dell'agente dell'FBI Skip Lipari.

- Il nome di battesimo di Paulie è Peter. Paul è il suo secondo nome.

- Nella sesta stagione, Christopher si riferisce ripetutamente al suo progetto cinematografico come "Saw incontra il Padrino". In un episodio, ha persino visto guardare Saw in DVD. Tobin Bell, l'attore che ha interpretato il personaggio principale Jigsaw nella saga cinematografica di Saw, appare nella terza stagione de I Soprano come funzionario di una scuola militare.

- Grace Johnston è stata la prima scelta per il ruolo di Meadow, ma ha rifiutato per finire la scuola.

- Tony Soprano prende il farmaco, il Prozac, come parte della sua terapia. Eppure è visto in tutta la serie consumare alcol. Mescolare alcol e Prozac è considerato pericoloso dalla comunità psichiatrica. L'alcol può annullare gli effetti del Prozac.

- Solo uno degli ottantasei episodi è stato diretto da una donna, Lorraine Senna , prima stagione, episodio sette, "Down Neck".

- David Chase aveva pianificato una trama importante per la terza stagione riguardante gli sforzi di Tony per impedire a Livia di testimoniare contro di lui in tribunale. Tuttavia, la morte di Nancy Marchand ha indotto Chase a rivedere gran parte della stagione.

- Drea de Matteo era completamente all'oscuro del fatto che il suo personaggio (Adriana) sarebbe stato ucciso e cancellato dalla serie fino a quando non ha letto la sceneggiatura prima delle riprese dell'episodio. Sebbene abbia lasciato lo spettacolo prematuramente, la sua interpretazione per la sua ultima stagione le è valsa un Emmy Award come miglior attrice non protagonista in una serie drammatica.

- David Chase una volta ha ammesso che, sebbene abbia funzionato in modo drammatico, considerava la trama della separazione di Tony e Carmela non credibile, perché i mafiosi e le loro mogli di solito non divorziano.

- JT Dolan (Tim Daly) viene picchiato da Chris Moltisanti (Michael Imperioli) in ogni episodio in cui appare, fino a quando Moltisanti alla fine non lo uccide nella sesta stagione.

- Conteggio dei morti: 92

- Secondo Terence Winter , Steve Buscemi aveva firmato per due stagioni, ma David Chase alla fine ha deciso che la sua storia doveva essere raccontata solo in una.

- Il successo di Adriana potrebbe essere stato basato o ispirato dal successo nella vita reale di Theresa Ferrara nel 1979. Come Adriana, era l'amante di un importante mafioso (Tommy De Simone, l'ispirazione nella vita reale per il personaggio di Joe Pesci in Quei bravi ragazzi (1990)) e divenne informatore del governo dopo essere stato sorpreso a vendere droga a un agente sotto copertura. Il suo corpo smembrato è stato scoperto tre mesi dopo aver lasciato il salone di bellezza dove lavorava per un incontro misterioso.

- Gli autori hanno studiato attentamente i modi in cui i mafiosi controllavano e riciclavano i loro soldi per rendere Tony Soprano il più realistico possibile, e hanno assunto l'assistente del procuratore distrettuale di New York Dan Castleman per consigliarli su questo problema. Quando a Castleman è stato chiesto quanto avevano deciso che sarebbe stato realistico Tony, ha affermato che si trattava di circa $ 5-6 milioni, un importo che ha oscillato, ovviamente, a causa del sostanziale problema del gioco d'azzardo di Tony.

- A Joe Pantoliano è stato detto quando ha interpretato per la prima volta il ruolo di Ralph che il personaggio sarebbe durato solo due stagioni.

- Nell'episodio Johnny Cakes, il figlio di Tony, AJ, gli ha detto che la scena preferita di Tony ne Il Padrino era quando Michael Corleone uccideva i mafiosi rivali entrando in un ristorante e poi andando in bagno per recuperare una pistola nascosta. Per questo motivo, è logico che questo fosse anche ciò che attendeva Tony nel misterioso episodio finale in cui l'uomo con la giacca "Only Members" entra nel ristorante dove Tony e la sua famiglia stanno cenando.

- Per tutta la serie Tony si riferisce ripetutamente a Greengrove come a una "comunità di pensionati". Nell'ultima stagione dice che è una "casa di cura".

- Fatta eccezione per Zio Junior, Paulie Gualtieri e Larry Barese, tutti i membri della famiglia criminale dei Soprano che si rivolgono a Tony Soprano chiamandolo "Anthony" ad un certo punto della serie, non vivono fino al finale della serie.

- Nella quarta stagione, episodio 10: "The Strong, Silent Type", Cristopher Moltisanti (interpretato da Michael Imperiolu) è sorpreso di essere chiamato a un intervento di droga per il suo uso / abuso incontrollato di abuso di eroina. Durante l'intervento, Tony Soprano (interpretato da James Gandolfini) si arrabbia con Christopher, urlandogli che il suo abuso di droghe alla fine lo ucciderà. Tony Soprano dice: "Siamo qui per parlare di te che ti uccidi con la droga!" Christopher Moltisanti, interpretato da Michael Imperioli, risponde: "Mi ucciderò? Il modo in cui mangi, ti verrà un infarto quando avrai 50 anni!" Questa si è rivelata un'affermazione molto profetica, poiché James Gandolfini è effettivamente morto per un infarto all'età di 51 anni, mentre era in vacanza con suo figlio a Roma, in Italia.



Colonna sonora

  1. Woke Up This Morning (Alabama 3)
  2. Don't Stop Believin' (Journey)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi di I Soprano

© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies