Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Quei bravi ragazzi (1990)


Trama del film drammatico "Quei bravi ragazzi" del 1990 con Ray Liotta, Robert De Niro e Joe Pesci: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Quei bravi ragazzi (Goodfellas) è un film drammatico-poliziesco del 1990 diretto da Martin Scorsese ed interpretato da Ray Liotta, Robert De Niro e Joe Pesci. Il film è tratto dal romanzo Il delitto paga bene di Nicholas Pileggi, a sua volta basato sulle vicende del pentito Henry Hill.






Trama

Henry Hill è un ragazzo mezzo irlandese e mezzo italiano che vorrebbe diventare un gangster. Viene accettato nella famiglia del potente boss locale, Paul Cicero. Passano gli anni e lo ritroviamo assieme ad altri due: Jimmy Conway e Tommy De Vito, che possono senza gran problemi uccidere chiunque si metta sulla loro strada per completare la loro missione. Si fanno chiamare "bravi ragazzi", tutt'altro che brava gente a dire il vero...

Paese: Stati Uniti
Durata: 146 min
Voto: 8,7
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Una poesia su pellicola, parlo di poesia perché oltre ad essere un film sulla mafia è soprattutto un film che parla dei sentimenti di nostalgia e di rifiuto, di onore e di marginalità; sempre senza giudicare. Perché è già la storia che giudica. È un cult con un cast da paura. La cosa bella è che a differenza di altri film del genere, riuscirà pure a farvi ridere e per una volta il protagonista non è un pezzo grosso della malavita.

Avvertenza [VM14]: linguaggio volgare e violenza sanguinaria, uso di droghe e alcune scene di sesso (senza nudità).



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Ray Liotta (Henry Hill), Robert De Niro (Jimmy Conway), Joe Pesci (Tommy DeVito), Lorraine Bracco (Karen Hill), Paul Sorvino (Paul Cicero), Frank Sivero (Frankie Carbone), Tony Darrow (Sonny Bunz), Mike Starr (Frenchy), Frank Vincent (Billy Batts), Chuck Low (Morris "Morrie" Kessler), Frank DiLeo (Tuddy Cicero), Gina Mastrogiacomo (Janice Rossi), Catherine Scorsese (madre di Tommy DeVito), Luciano Charles Scorsese (Vinnie), Suzanne Shepherd (madre di Karen), Debi Mazar (Sandy), Margo Winkler (Belle Kessler), Welker White (Lois Byrd), Julie Garfield (Mickey Conway), Christopher Serrone (Henry Hill da giovane), Elaine Kagan (madre di Henry), Beau Starr (padre di Henry), Kevin Corrigan (Michael Hill), Michael Imperioli (Spider), Johnny Williams (Johnny Roastbeef), Tony Sirico (Tony Stacks), Frank Adonis (Anthony Stabile), Samuel L. Jackson ("Stacks" Edwards), Fran McGee (signora Roastbeef), Edward McDonald (Ed), Louis Eppolito (Fat Andy), Tony Lip (Frankie il siculo), Peter Cicale (Pete il killer), Irving Welzer (Presentatore al Copacabana), Luke Walter (camionista), Ed Deacy (isp. Deacy), Larry Silvestri (isp. Silvestri), Bo Dietl (detective della narcotici).



Curiosità

- Sia il padre che la madre di Scorsese parteciparono alle riprese, in piccole parti: la madre, Catherine, interpreta la madre di Joe Pesci, mentre il padre del regista, Charles, interpreta Vinnie.

- Nel finale del film si sente la canzone My Way nella versione di Sid Vicious.

- Ben 27 attori che hanno lavorato nel film si sono poi rincontrati nella famosa serie televisiva I Soprano, tra questi ci sono Lorraine Bracco, Michael Imperioli, Tony Sirico e Vincent Pastore.

- Mentre si stava girando la scena in cui Joe Pesci uccide il personaggio interpretato da Michael Imperioli, quest’ultimo ruppe un bicchiere con la mano e fu costretto a correre in ospedale. Qui, i medici, vedendo quella che sembrava una ferita d’arma da fuoco nel petto (il make-up di scena), fecero per intervenire immediatamente. Quando Imperioli disse loro cosa era veramente accaduto dovette aspettare tre ore prima di essere medicato per la ferita alla mano.

- ILa scena in cui Joe Pesci spara alla telecamera è un chiaro riferimento ad Assalto al treno, la cui scena finale è pressoché identica.

- Il film si basa su un romanzo di Nicholas Pileggi, intitolato Wiseguy, ma il titolo fu modificato in Quei bravi ragazzi (Goodfellas per evitare confusione con la serie TV del 1987 che si chiamava proprio "Wiseguy".

- Si è detto che il criminale Jimmy Burke, venuto a sapere che Robert De Niro avrebbe interpretato in Quei bravi ragazzi un gangster ispirato a lui, telefonò all'attore per dargli qualche dritta. Lo sceneggiatore del film, Nicholas Pileggi ha in seguito negato che ciò sia accaduto, ma ha anche ammesso che c'erano persone, sul set, che sapevano tutto dei "modelli" dei personaggi.

- La parola "fuck" viene pronunciata 246 volte, quasi tutte le volte da Joe Pesci. La madre dell'attore, dopo aver visto il film, gli fece i complimenti e gli chiese se era proprio necessario dire tante parolacce.

- Tommy (Joe Pesci) uccide a botte Billy Batts (Frank Vincent). In Toro scatenato, il personaggio di Pesci picchia quasi a morte quello di Vincent. Ma Vincent si rifarà in Casinò, in cui è lui a uccidere il personaggio interpretato da Pesci nel campo di grano.

- In un documentario intitolato The Real Goodfella (2006), che andò in onda nel Regno Unito, Henry Hill ha affermato che Robert De Niro lo avrebbe telefonato 7-8 volte al giorno per discutere di certe cose sul personaggio di Jimmy, ad esempio di come Jimmy teneva la sigaretta, come metteva il ketchup ecc.

- Secondo Nicholas Pileggi, alcuni veri mafiosi sono stati assunti come comparse per dare autenticità alla scena. I mafiosi hanno dato falsi numeri di previdenza sociale per la Warner Bros. e non si sa quanto abbiano ricevuto per la loro prestazione.

- Per evitare di restare troppo legato agli abiti da gangster, già indossati tante volte nell'arco della sua carriera. Ironia della sorte, di lì a poco accettò la parte di Big Boy in Dick Tracy, un ruolo certo non meno stereopatico.

- Ray Liotta ha rifiutato la parte di Harvey Dent "Due facce" in Batman (1989) al fine di lavorare in Quei bravi ragazzi (1990).

- Nonostante la sceneggiatura scritta da Pileggi e Scorsese sia molto accurata, in realtà tantissime scene sono state completamente improvvisate dagli attori. La scena in cui Tommy inizia a discutere con Henry perché lui lo definisce “buffo” è nata da un aneddoto che Joe Pesci aveva vissuto veramente: da ragazzo, lavorando come cameriere, aveva dato del “buffo” (funny) a un gangster, che si era arrabbiato parecchio. Scorsese lo trovò divertente e chiese a Liotta e Pesci di improvvisare la scena, senza dirlo agli altri attori. L’imbarazzo che vedete negli sguardi dei compagni di bevuta è dunque autentico, perché nessuno aveva capito se i due stessero litigando per finta o davvero, dal momento che sul copione non c’era traccia di quel diverbio!

- È vero che doveva vedersela contro Al Pacino e Andy Garcia, però Joe Pesci poteva prepararsi un discorsetto quando vinse l’Oscar come Miglior Attore non Protagonista. La vittoria lo colse totalmente di sorpresa, e una volta salito sul palco disse solo “It’s my privilege, thank you” (è un privilegio, grazie!), smentendo la fama di chiacchierone che il personaggio di Tommy gli aveva regalato. Per la cronaca, si tratta del sesto discorso di ringraziamento più breve della storia degli Academy Awards!

- Lo schiaffo che Paul Sorvino da a Ray Liotta dopo che è stato rilasciato dal carcere è improvvisato, così come la reazione di Liotta.

- Robert De Niro ha voluto utilizzare soldi veri per la scena in cui Jimmy distribuisce soldi. Ha messo 5000 $ di tasca propria. Alla fine di ogni ripresa, a nessuno era permesso lasciare il set fino a quando tutto il denaro non era stato restituito e contato.

- L'espressione sempre confusa di Paul Sorvino era reale, dovuta al fatto che molti dialoghi sono stati improvvisati a sua insaputa.

- Paul Sorvino stava per abbandonare il ruolo di Paulie tre giorni prima dell'inizio delle riprese perché sentiva che gli mancava la personalità fredda per interpretare il personaggio. Ha chiamato il suo agente e gli chiese di essere liberato dal film. L'agente di Sorvino gli disse di pensarci almeno un giorno in più prima di prendere la decisione definitiva. Quella notte, Sorvino si guardò allo specchio e rimase "impressionato" dallo sguardo del suo volto. Si rese conto che quello sguardo era lo sguardo che aveva bisogno per interpretare Paulie.

- Martin Scorsese ha impedito a Ray Liotta di avere contatti con il vero Henry Hill prima di girare, perché non aveva mai diretto Liotta prima e non voleva che Hill avesse potuto influenzarlo. Dopo la morte di Henry Hill, Liotta ha ammesso di averlo incontrato un paio di volte che non gli hanno permesso di conoscerlo a fondo.

- Anche la scena del coltello e dello zoccolo dalla madre di Tommy è stata improvvisata dagli stessi attori.

- Una delle bambine (quella tra le braccia di Karen, che era troppo timido per dare a Paulie un bacio quando arrivano a casa sua per la cena) è la reale figlia di Lorraine Bracco.

- Il film vinse numerosi prestigiosi premi e riconoscimenti. Tra gli altri il Premio speciale per la regia alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia per Martin Scorsese nel 1990, premio Oscar al miglior attore non protagonista a Joe Pesci nel 1991.

- Nel film, Scorsese ritaglia una parte per la madre Catherine che interpreta la madre di Joe Pesci, e per il padre Charles nel ruolo di Vinnie.

- Nel 2008 l'American Film Istitute ha messo il film nella 2° posizione dei dieci migliori film Gangster.

- Secondo Martin Scorsese, Marlon Brando ha cercato di convincerlo a non fare il film.

- Lorraine Bracco ha chiesto gioielli reali da posizionare sul comò di Karen. Lo scenografo ha affittato oro e pietre preziose che sono stati protetti da guardie armate.

- A Robert De Niro è stato offerto sia il ruolo di Jimmy 'The Gent' Conway sia quello di Tommy DeVito. Ha scelto il primo.

- Frank Vincent in origine voleva il ruolo di Paulie Cicero, che poi è andato a Paul Sorvino.

- Il film è ambientato nel 1955-1980.

- Incluso tra i "1001 Film che si deve vedere prima di morire", a cura di Steven Schneider.



Colonna sonora

  1. Rags to Riches (Tony Bennett)
  2. Can't We Be Sweethearts (The Cleftones)
  3. Hearts of Stone (Otis Williams e The Charms)
  4. Sincerely (The Moonglows)
  5. Firenze Sogna (Giuseppe Di Stefano)
  6. Speedo (The Cadillacs)
  7. Parlami d'amore Marilù (Giuseppe Di Stefano)
  8. Stardust (Billy Ward's Dominoes)
  9. This World We Live In (Mina)
  10. Playboy (The Marvelettes)
  11. It's Not for Me to Say (Johnny Mathis)
  12. I Will Follow Him (Betty Curtis)
  13. Then He Kissed Me (The Crystals)
  14. Look in My Eyes (The Chantels)
  15. Roses Are Red (Bobby Vinton)
  16. Life Is But a Dream (The Harptones)
  17. Leader of the Pack (The Shangri-Las)
  18. The Shangri-Las (Al Jolson)
  19. Happy Birthday to You (Mildred J. Hill e Patty S. Hill)
  20. Ain't That a Kick in the Head (Dean Martin)
  21. He's Sure the Boy I Love (The Crystals)
  22. Atlantis (Donovan)
  23. Pretend You Don't See Her (Jerry Vale)
  24. Remember Walkin' in the Sand (The Shangri-Las)
  25. Baby I Love You (Aretha Franklin)
  26. Beyond the Sea (Bobby Darin)
  27. The Boulevard of Broken Dreams (Tony Bennett)
  28. Gimme Shelter (The Rolling Stones)
  29. Wives and Lovers (Jack Jones)
  30. Monkey Man (The Rolling Stones)
  31. Frosty the Snow Man (The Ronettes)
  32. Christmas, Baby Please Come Home (Darlene Love)
  33. Bells of St. Mary's (The Drifters)
  34. Unchained Melody (Vito e The Salutations)
  35. Danny Boy (Frederick Edward Weatherly)
  36. Sunshine of Your Love (Cream)
  37. Layla (Derek & The Dominos)
  38. Jump into the Fire (Harry Nilsson)
  39. Memo from Turner (The Rolling Stones)
  40. Magic Bus (The Who)
  41. What Is Life (George Harrison)
  42. Mannish Boy (Muddy Waters)
  43. My Way (Sid Vicious)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Quei bravi ragazzi



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".