Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Shade - Carta vincente


«Quando ti giochi la tua vita, non lasciare nulla al caso.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Shade" (2003)
Genere: Film thriller, poliziesco
Regia di: Damian Nieman
Protagonisti: Gabriel Byrne, Thandie Newton, Stuart Townsend, Sylvester Stallone

Trama breve: 
Tre truffatori, tra i martini bar e le sale da poker di Los Angeles, sono pronti a qualsiasi cosa pur di portare a termine il grande colpo. Grazie a una serie di circostanze fortunate, riusciranno a mettere le mani su un bottino che li renderà molto ricchi. Ma il derubato è un gangster, che non accetta di essere beffato e cerca di vendicarsi. Le cose si complicano quando il trio decide di sfidare il re del poker d’azzardo “il Decano”.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Alcuni lo chiamano gioco d'azzardo ma non gli rendono giustizia. Ciò che noi facciamo, servire le carte dal fondo del mazzo, cambiarle di nascosto, segnarle, sistemarle per la distribuzione... sono solo trucchi del mestiere. Quello che distingue i dilettanti dai professionisti è saper capire il potere delle illusioni, il potere della magia e la psicologa del baro. (Il Decano)

Senza rischio non c'è guadagno… (Il Decano)

Pupa sei da 10, ma a me serve un 9. (Larry Jennings)

Il poker non è una scienza esatta, devi saper aspettare il momento giusto. (Charlie Miller)

Ho avuto 4 donne nella mia vita ed erano tutte da 10... (Larry Jennings)

Scommette che quelle ragazze erano uomini e si chiamavano Jack. (Leipzig)

Quello giocava con gangster, fottuti assassini, mafiosi... ma non per soldi, solo per affilare le armi. Ci fu un episodio a Filadelfia. Al tavolo c'erano tre mafiosi e lui stava giocando, quando improvvisamente: una rapina. Tutti alzarono le mani eccetto Stevens, per caso aveva una carta nel palmo della mano. Beh, quel posto esplose, ci fu una sparatoria tremenda. Finirono tutti stecchiti eccetto Stevens e uno dei mafiosi. Stevens e l'altro si ritrovarono faccia a faccia, così rimasero loro tre scelte: la prima sparare, la seconda andarsene e lasciare lì il denaro e la terza e ultima giocarsi il malloppo. La carta più alta avrebbe vinto tutto. Se ne andò con 50 mila dollari e neanche un graffio. Forse è soltanto una legenda, forse Stevens si è inventato tutto. C'è gente disposta a perdere un rotolo di banconote solo per giocare al suo tavolo. (Charlie Miller)

Eri forte ragazzo, molto forte, ma finché ci sarò io, tu sarai sempre il secondo. (Il Decano)

Però è un peccato! Non ho mai giocato in un tavolo per davvero. Mi sono sempre chiesto come sarebbe finita. Credo che uno di noi due avrebbe perso. (Vernon)


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".