Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Rain Man - L'uomo della pioggia (1988)


Trama del film drammatico "Rain Man - L'uomo della pioggia" del 1988 con Tom Cruise e Dustin Hoffman: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Rain Man - L'uomo della pioggia è un film drammatico del 1988 diretto da Barry Levinson ed interpretato da Tom Cruise e Dustin Hoffman.






Trama

Charlie Babbit è un venditore di auto: giovane, bello, sfrontato e pure indebitato per speculazioni sbagliate. La morte del padre non lo sconvolge più di tanto, ma ci penserà l'eredità ricevuta a farlo infuriare: un cespuglio di rose e una macchina, anzi "la macchina"... quella macchina che è stata l'oggetto del litigio che li ha separati. La maggior parte dell'eredità, ovvero i 3 milioni di dollari sono stati ereditati da un ragazzo autistico, il fratello Raymond, di cui non sapeva dell'esistenza ma che vagamente lo ricordava come un personaggio immaginario per aiutare i bambini a crescere (Rain Man = storpiamento di Raymond).

Paese: USA
Durata: 126 min
Voto: 8
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

L'interpretazione di Hoffman è qualcosa che andrebbe studiata da ogni aspirante attore, a dir poco eccezionale. Il film è un road movie che forse troppo bonariamente racconta il rapporto di due fratelli, ma che comunque si fa apprezzare per la sua semplicità. Consigliato per chi ha voglia di vedere un bel film e dell'ottima recitazione, unica pecca è il doppiaggio della Golino (autodoppiatasi) che per fortuna non ha molte parti.

Avvertenza [VM14]: Breve scena di nudo, linguaggio volgare, alcuni contenuti sessuali, alcune scene potrebbero risultare sconvolgenti.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Dustin Hoffman (Raymond Babbitt), Tom Cruise (Charlie Babbitt), Valeria Golino (Susanna), Gerald R. Molen (dottor Bruner), Jack Murdock (John Mooney), Michael D. Roberts (Vern), Ralph Seymour (Lenny), Lucinda Jenney (Iris), Bonnie Hunt (Sally Dibbs), Beth Grant (signora della fattoria coi bambini), Ray Baker (sig. Kelso), Barry Levinson (medico fiscale).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Rain man - l'uomo della pioggia è forse l'unico film ad aver subito una censura specifica ed esclusivamente in volo: la parte in cui Dustin Hoffman spiega come mai solo la Qantas, tra le linee aeree, non abbia mai avuto incidenti, è stata tagliata in tutte le versioni del film destinate ad essere proiettate sugli aerei. Eccetto, ovviamente, su quelli della compagnia aerea australiana Qantas.

- Il personaggio di Raymond è stato ispirato alla figura di Kim Peek, una persona affetta dalla sindrome dell'idiota sapiente con una straordinaria memoria eidetica e disturbi dello sviluppo psicologico dovuti a una congenita deformazione del cervello.

- Nella scena iniziale del film le prime quattro cifre presenti sul parabrezza dell'auto rossa sono rispettivamente giorno, mese e anno di nascita di Tom Cruise (3 luglio 1962).

- Rain Man è citato nel film 21 (2008), in cui il protagonista conta le carte nel gioco del Blackjack a Las Vegas (proprio come Raymond).

- Tom Cruise e Dustin Hoffman hanno detto che lo "scorreggiare nella cabina telefonica" è stato improvvisato perché ad Hoffman gliene è effettivamente scappata una, mentre si stava girando la scena. Hoffman ha poi ammesso che quella è stata la sua scena preferita in assoluto.

- Durante le riprese, Dustin Hoffman era incerto sul potenziale del film e della sua prestazione. Dopo tre settimane di lavoro al progetto, Hoffman pensò di uscirne, dicendo a Barry Levinson di trovare qualcuno al suo posto perché è il peggior lavoro della sua vita. Hoffman si sbagliava, ha poi agguantato il suo secondo Best Actor Academy Award per il suo lavoro.

- Jake Hoffman, il ragazzo al banco del pancake, è il figlio di Dustin Hoffman.

- Hoffman incontrò Kim Peek e altri idiot savant per capire a fondo la loro natura e recitare con maggior aderenza.

- Riguardo a Raymond che dice che la Qantas non ha mai avuto un incidente, è ancora vero. Non ha avuto nessun incidente mortale dagli inizi degli Anni Cinquanta.

- Sia Jack Nicholson e Robert De Niro rifiutato la parte di Raymond.

- La prima uscita del film è stata deludente con soli sei milioni di dollari di entrate. Tuttavia, nelle settimane successive, ha generato un grande passaparola tra gli spettatori del film, permettendo al film di salire costantemente fino al primo posto.

- Dustin Hoffman è stato originariamente assunto per fare la parte di Charlie Babbit ma vedendo Leslie Lemke (cieco, idiota sapiente e con paralisi celebrare) ha decido di fare Raymond.

- Durante le riprese delle scene del casinò, Dustin Hoffman si sarebbe allontano per giocare a giochi come il blackjack.

- Tom Cruise ha indossato gli occhiali da sole Ray Ban, aumentando le vendite di quel modello del 15%.

- Barry Levinson ha girato la maggior parte degli scambi di battute tra Charlie e Raymond di profilo, per dare allo spettatore quella sensazione che Raymond rifiutasse di stabilire un contatto visivo con lui e con qualsiasi altra persona che gli rivolgesse la parola.

- Lo script in origine vedeva Raymond felice e cordiale, ma dopo una prima lettura Dustin Hoffman fece pressioni per rendere Raymond un autistico molto chiuso in se stesso.

- Dustin Hoffman in origine voleva Bill Murray per interpretare Charlie.

- Si dice che Rain Man fosse uno dei film preferiti della principessa Diana.

- Dustin Hoffman è 24 anni, 10 mesi e 25 giorni più grande di Tom Cruise, che interpreta il fratello minore.

- Il personaggio di Charlie Babbitt era stato originariamente scritto come un 56enne.

- Film d'esordio di Bonnie Hunt. Interpreta la cameriera "di Sally Dibbs", ed ha anche recitato con Tom Cruise in Jerry Maguire (1996).

- Incluso tra i "1001 Film che si deve vedere prima di morire", a cura di Steven Schneider.

- Raymond dice a Iris che il compleanno di Charlie è il 12 agosto, 1962. Nella realtà li compie solo 40 giorni prima, il 3 luglio 1962.

- La stazione radio 97 BAM era sul quadrante FM. Un auto 1949 Buick aveva solo una radio AM, quindi non avrebbe potuto ricevere quella stazione senza un adattatore FM.

- Il regista Barry Levinson fa un cameo ed è il psichiatra che dovrebbe determinare se Raymond sia in grado di convivere con Charlie oppure no.

- Gli sceneggiatore avrebbero voluto che Raymond restasse in affidamento a Charlie ma Dustin Hoffman ha insistito che non sarebbe stato reale.



Colonna sonora

  1. Iko Iko (The Belle Stars )
  2. Scatterlings of Africa (Johnny Clegg e Savuka)
  3. Please Love Me Forever (Tommy Edwards)
  4. Lonely Avenue (Ian Gillan and Roger Glover)
  5. Dry Bones (Delta Rhythm Boys)
  6. Beyond the Blue Horizon (Lou Christie)
  7. Star Dust (Rob Wasserman con Aaron Neville)
  8. Lonely Women Make Good Lovers ()
  9. At Last (Etta James)
  10. Nathan Jones (Bananarama)
  11. Wishful Thinking (Jocko Marcellino)
  12. Lovin' Ain't So Hard (Jocko Marcellino )
  13. I Saw Her Standing There (John Lennon e Paul McCartney)
  14. After Midnight (J.J. Cale)
  15. Bouncin' the Blues (Dal film I barkleys di Broadway, 1949)
  16. They Can't Take That Away from Me (Dal film I barkleys di Broadway, 1949)
  17. Shoes with Wings On (Dal film I barkleys di Broadway, 1949)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Rain Man - L'uomo della pioggia



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".