Frasi del film Il genio della truffa


Le più belle e celebri frasi del film "Il genio della truffa", film drammatico del 2003 con Nicolas Cage ed Alison Lohman.

«Mentire. Raggirare. Rubare. Sparire. Ripetere l'operazione.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Matchstick Men" (2003)
Genere: Film drammatico, thriller
Regia di: Ridley Scott
Protagonisti: Nicolas Cage, Alison Lohman, Sam Rockwell

Trama breve:
Un abile truffatore affetto da nevrosi e fobie, e il suo socio in affari, sono sul punto di mettere in atto il piano perfetto per un'importante truffa. L'inaspettata quanto improvvisa scoperta del primo di avere una figlia adolescente porterà non poca confusione nella sua attività criminale e nella sua vita in generale.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Dottore, il martedì scorso l'ho passato a fissare intensamente le fibre della moquette. La mia unica preoccupazione per tutto il periodo che ho passato a fissarle è stata quella di non poter vominare. Pensavo "sono un uomo maturo ormai e dovrei sapere cosa c'è nella mia testa" ma più ci pensavo e più mi veniva di farmi saltare le cervella e finirla lì una volta per tutte. E pensavo però a farmele saltare e più mi preoccupavo del danno che sicuramente avrebbe procurato alla mia dannata moquette. Ok? E diciamo che quello che era un giorno positivo. Dottore, voglio solo che mi dia quelle pillole e mi lasci andare per la mia strada. (Roy)

Per alcuni il denaro è come un film straniero senza sottotitoli! (Roy)

I figli non sono poi così difficili. Faccia attenzione che mangino tanta verdura, che non facciano troppo tardi la sera e che non guardino troppa tv. O comunque cerchi di essere più onesto e più aperto possibile. (Dr. Harris Klein)

In Italia i cuochi dicono che per capire se la pasta è pronta basta tirarla addosso a un muro e vedere se rimane attaccata. (Roy)

È solo denaro fuori dai bilanci che galleggia leggero sui libri contabili come la panna sul latte. (Roy)

Se ti devi bagnare, meglio farsi una nuotata. (Angela)

Non ti insegnerò nulla. Perché tu sei una ragazzina bellissima e innocente. Non ti rovinerò come ho fatto nella mia vita con tutto il resto. (Roy)

Hai quattordici anni! Quando hai avuto il tempo per farti arrestare? (Roy) [ad Angela]

Ti insegneo una cosa. Ma tu promettimi che non la usi e che la dimentichi subito. (Roy)

Per tanto tempo ha chiuso ogni porta dietro di sé. Ora è bello vedere che cominci ad aprirne qualcuna. (Dr. Harris Klein)

Caro Roy, probabilmente sei abbastanza amareggiato, non ti biasimo. Tu mi hai insegnato tutto quello che so, quindi suppongo che ti avrei dovuto trattare meglio di così. Tu mi hai sempre detto che se avessi mai avuto l'opportunità di rubare una grossa somma di denaro, l'avrei dovuto fare. Ed è esattamente quello che ho fatto. A proposito, mi dispiace per la ferita alla testa, e per tutto il resto. Mi hai anche detto che gente come noi non può avere rimorsi per quello che fa. In questo caso sarà un po' dura per me, ma ce la farò. Se questo ti può consolare, tu sei il più grande genio che abbia mai conosciuto. Non ho mai trovato un socio migliore di te, e adesso non devo più trovarlo. Ti voglio bene, amico. Frank. P. S. Ti ho lasciato un regalino. (Frank)



Dialoghi

  • Roy: Stai cercando qualcosa, bestia?
    Frank: Sì. Il mio partner. L'hai visto? È sparito da una settimana. Alto, carino.
  • Angela: Piacere di averti conosciuto, papà.
    Roy: Piacere di averti conosciuto, papà.
    [Si rende conto di quello che ha detto e scuote la testa]
  • Angela: Tu non sembri una persona cattiva.
    Roy: Ecco perché li frego tutti.
  • Roy: Devi spendere soldi per far soldi.
    Frank: Devi guadagnarli per farli.
  • Angela: Sei un truffatore?
    Roy: Sono un'artista io. Va bene, un imbroglione, un ciarlatano, un fallito, chiamami come vuoi.
  • Roy: Regola numero 1: non lavorare mai dove vivi.
    Angela: [Prendendo appunti] Non ... cagare ... dove ...
    Roy: [Afferrando il suo taccuino] Regola numero 2: non lasciare mai tracce scritte!
  • Roy: Sei pronta per giocare?
    Angela: Sono nata pronta.
    Roy: Fiuuuu. Menomale che non c'ero quel giorno.
  • Roy: Mi scusi, ehm, Salve!
    Farmacista n. 1: Sono subito da lei.
    Roy: [Corre ad un altro bancone] Ho bisogno di una nuova confezione non ho la ricetta!
    Farmacista n. 2: Signore, aspetti il suo tuo turno.
    Roy: Lo so. M-ma questa, è un'emergenza.
    Uomo in coda: Amico, hai mai sentito parlare di fila?
    Roy: E tu sei mai stato riempito a calci e pugni fino a pisciare... SANGUE!!?!
  • Roy: Non sono un delinquente. Sono un'artista della truffa.
    Dr. Klein: Qual è la differenza?
    Roy: Me li danno loro i soldi.
    Dr. Klein: Questa è una gradevole razionalizzazione.
  • Angela: Ce l'hai con me?
    Roy: Non me l'hai preso. Te l'ho dato io.
    Angela: Curioso questo modo di vedere le cose.
    Roy: Beh, le vedo in modo diverso oggi.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".


© Frasifilms.com - Frasi film, serie tv, cartoni animati! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies