Frasi del film Identità sospette

«Chi ricorda per primo sopravvive.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Unknown" (2006)
Genere: Film thriller, drammatico
Regia di: Simon Brand
Protagonisti: James Caviezel, Greg Kinnear e Barry Pepper

Trama breve: 
Cinque uomini si svegliano rinchiusi in un magazzino abbandonato senza sapere nulla sulla loro identità. Tramite un giornale e una telefonata vengono a sapere che tra loro ci sono ostaggi e rapitori. Sono costretti a capire chi sono buoni e chi i cattivi per sopravvivere.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Chi sei? Chi cazzo sei? (Jean)

Riflettici solo per un attimo. Qualcuno lo avrà legato ed è sensato pensare che abbia avuto un buon motivo per farlo. Da qualunque parte stiamo noi, di certo non è la sua. (Bill)

È ovvio che qualunque cosa sia accaduta qui non è andata come previsto. (Bill)



Dialoghi

  • Eliza: Non mi mentiresti, vero?
    Jean: E se lo facessi?
  • Uomo legato: Dove siamo? Questo che posto è?
    Jean: Il deserto. Per quello che ne so io...
  • Jean: Come ti chiami?
  • Richard: Come mi chiamo? Fatti fottere. Ecco come mi chiamo.
  • Uomo legato: Come diavolo facciamo a capirci qualcosa?
    Richard: Beh, io ti vedo bene come Richard, hai la faccia del coglione.
    Uomo legato: Allora tu devi essere un rapitore, perché quelli che fanno i soldi hanno le palle.
  • Jean: Io non sono un criminale.
    Bill: Allora non comportarti da criminale.


Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".