Frasi del film Una poltrona per due

«Non si tratta solo di far soldi... bisogna anche saldare i conti.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Trading Places" (1983)
Genere: Film commedia
Regia di: John Landis
Protagonisti: Dan Aykroyd, Eddie Murphy e Jamie Lee Curtis

Trama breve: 
Mortimer e Randolph Duke sono due broker che di tanto in tanto si divertono a fare delle scommesse. La scommessa più recente è quella di prendere un delinquente qualunque (Billie Ray) e fare di lui un imprenditore di successo. Il tutto per scoprire se l'ambiente benestante sia in grado di cambiarlo o se continuerà ugualmente a manifestare il suo lato negativo. Ma a farne le spese sarà, invece, chi già ricco lo era già... convinto di essere stato incastrato da colui che ha preso il suo posto, Louis cercherà riscatto agli occhi dei fratelli Duke nonché vendetta nei confronti di Billie Ray.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Randolph... come Randolpho Valentino! (Billy Ray)

La bohème... è un'opera! (Poliziotto al distretto)

Tu che sei colorato come me che ne pensi? [l'autista non risponde] Grazie sei stato molto prezioso. (Billy Ray)

Quando ero piccolo, per fare l'idromassaggio sparavo certe bombe dentro la vasca! (Billy Ray)

Pronto sorveglianza... [Louis punta la pistola a Billy Ray] Buon Natale a tutti! (Billy Ray)

Sono stati i Duke! So-no sta-ti i Du-ke. (Billy Ray) [mentre Louis lo sta strangolando]

Non puoi andare in giro a gambizzare la gente con un fucile a canne mozze solo perché sei incazzato con loro. (Billy Ray)

Ti diverti Billy Ray? (Louise)

Pensa alla grande, sii ottimista! Non dare mai segni di debolezza, mira sempre dritto alla gola. Compra a poco e vendi a molto. La paura è un problema che non ti riguarda! (Louis)

Tu entri avendo mezzo milione in germogli di soia e un attimo dopo i tuoi figli non hanno nemmeno le scarpe! (Louis)

Ehi, amico, cinque per me... cinque, cinque, cinque, cinque... cinque... cinque! (broker)

Che vada a farsi fottere! (Mortimer Duke) [riferito al fratello moribondo]

Voglio che il mercato venga riaperto adesso, ritrascini qui dentro tutti gli agenti! Rimetta subito in funzione quelle macchine! Rimetta subito in funzione quelle macchine! (Mortimer Duke)

Se la merda avesse un valore i poveri nascerebbero senza buco nel culo. (Billy Ray)

Siamo davanti al maiale che dà del porco alla colomba. (Louis)

C'è qualcosa che non mi sconquiffera. (Billy Ray)



Dialoghi

  • [Valentine che si finge non vedente e senza gambe viene fermato da 2 poliziotti]
    Billy Ray: Chi è, chi è, che volete?
    Primo Poliziotto: Polizia... Ci sono reclami su certi farabutti che vanno in giro fingendo di essere ciechi e storpi.
    Billy Ray: Ah, io vi aiuterei volentieri, ma ho perso la vista quando ho messo il piede su una mina in Vietnam nel '72, è stata un'esperienza terribile.
    Secondo Poliziotto: Sei stato in Vietnam? Anche noi, Dove?
    Billy Ray: Oh, io stavo a San Ben, Din don, Don din, sono stato un po' dappertutto, in un sacco di posti, in un sacco di posti, in un sacco di posti.
    Secondo Poliziotto: In quale unità eri?
    Billy Ray: Eh, stavo con i berretti verdi, eh, squadre di unità speciali, comando tattico aerotrasportato specialistico, poi, poi con l'unità di battaglione, però era una cosa segreta, una cosa segreta, io ero l'agente arancio [Che in realtà era il nome in codice di un defoliante chimico impiegato in quella guerra], io mi chiamavo in codice così: agente speciale arancio, mi chiamavo così, mi chiamavo.
    Primo Poliziotto: Aerotrasportato eh? [i poliziotti lo sollevano dal carrellino e vedono che Valentine ha le gambe]
    Billy Ray: Io ci vedo! [Urlando e mostrando il massimo stupore] Io ci vedo e ho anche... Ho anche le gambe, io, oddio, guardate ho due gambe, riesco a camminare! Oh Gesù! Miracolo! Gesù, oh grazie, grazie, che bello! Non ci posso credere, grazie, non ci posso credere, non ci posso credere, io... [allontanandosi lentamente dai due poliziotti]... Sia lodato Gesù Cristo e sempre sia lodato! Guardate: non è troppo? Io non ci posso credere, due angeli, come potrò mai ringraziarvi? Il Signore ha aperto a Mosè le acque del Mar Rosso e adesso ha fatto questo a me! Oddio come sono felice, guardatemi: non è troppo? Troppo, che giornata stupenda! Io non so come ringraziarvi, non so come ringraziarvi, sono ridiventato normale, guardate cammino! Io cammino, si è compiuto il miracolo! Chiamatemi Lazzaro! [Lontano dai poliziotti, cambiando tono] Sono guarito, Dio vi benedica, siete stati stupendi tutti e due, tutti e due.
  • Randolph: Aah, Valentine, ragazzo mio, Puntualissimo! Si accomodi, si accomodi... Si sieda. [Valentine viene fatto accomodare davanti a un tavolo su cui ci sono dei piatti contenenti prodotti commestibili]
    Billy Ray: No grazie ragazzi, ho già fatto colazione stamattina.
    Mortimer: Questa non è una colazione Valentine, noi siamo qui per tentare di spiegarle che cosa facciamo qui.
    Randolph: Noi trattiamo titoli di beni di consumo Valentine. Ora, che cosa sono i beni di consumo? I beni di consumo sono prodotti agricoli, come: [Mostrando i beni sul tavolo] il caffè che lei ha preso per colazione, grano che viene usato per fare il pane, pancetta di maiale che si usa per fare il bacon che lei potrebbe gradire, non so, diciamo accompagnato alle uova. Poi ci sono altri beni di consumo come il succo d'arancia surgelato e ... L'oro. Eh, solo che naturalmente l'oro non cresce sugli alberi come le arance, eh eh, è chiaro finora?
    Billy Ray: Eh eh, sì.
    Randolph: Bravo Valentine! Ora, alcuni dei nostri clienti stanno ipotizzando che il prezzo dell'oro è destinato a crescere nel futuro e altri clienti che invece prevedono che il prezzo dell'oro cadrà nel futuro, i clienti affidano le loro ordinazioni a noi e noi compriamo o vendiamo oro per conto dei nostri clienti.
    Mortimer: Digli la parte bella.
    Randolph: Aah, La parte bella Valentine è che, ehm, a prescindere dal fatto che i nostri clienti guadagnino denaro o perdano denaro, la Duke&Duke prende una percentuale.
    Mortimer: Cosa ne dice Valentine?
    Billy Ray: Eeh, secondo me siete una specie di allibratori, eh.
    Randolph: Ah, te l'avevo detto che avrebbe capito, eh eh.
  • Louis: Mio Dio! I Duke potrebbero controllare tutto il mercato del succo d'arancia congelato!
    Ophelia: Si, se qualcuno non li ferma...
    Coleman: ...o li batte in volata! [si voltano tutti sorpresi] Aranciata signori?


Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".