Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi di Atypical (Serie TV)


Le più belle e celebri frasi di "Atypical", serie tv commedia-drammatico con Keir Gilchrist.

«La normalità è sopravvalutata.»
(Tagline della serie TV)

Titolo Originale:
"Atypical" (2017-in corso)
Genere: commedia, drammatico
Regia di: Seth Gordon
Protagonisti: Keir Gilchrist, Jennifer Jason Leigh, Michael Rapaport

Trama breve:
La serie racconta la vita di Sam, un diciottenne con disturbi dello spettro autistico che un giorno decide di trovarsi una ragazza; la sua decisione si rivela complicata a tal punto di mettere sua madre in difficoltà, mentre lui cerca più indipendenza.
(Scheda completa)



Frasi celebri

Sono strano, è quello che dicono tutti. A volte non capisco di cosa parlano le persone e questo mi fa sentire solo anche se c'è altra gente intorno a me. E allora me ne resto seduto e inizio a gingillarmi. È il mio tipico comportamento autostimolatorio, spesso strofino una matita contro un elastico. Mi rilassa, e intanto penso alle cose che non riuscirò mai a fare. (Sam)

L'Antartide è il continente più remoto del pianeta. Ha il 90% del ghiaccio nel mondo ma è considerato un deserto perché la precipitazione annua è di soli 200 mm. È strano, ma a prima vista dà proprio l'idea di un deserto, per questo mi piace. Non è quello che sembra. (Sam)

Julia dice che dovrei cominciare a guardarmi intorno e trovare una ragazza per fare sesso. Beh, lei non ha parlato di sesso, l'ho aggiunto io. (Sam)

La mia scuola è affollata, rumorosa e ha anche uno strano odore, ma a suo favore bisogna dire una cosa: è piena zeppa di ragazze. (Sam)

Io penso che ogni ragazza a modo suo sia carina. Come lo è un fiocco di neve in una tempesta nell'Antartide. Solo che loro non si accorgono di me. (Sam)

I disturbi dello spettro autistico sono caratterizzati da comportamenti ripetitivi, difficoltà di socializzazione, e fissazioni intense persistenti. Ho un paziente che si è inventato 95 modi di cucinare un uovo. (Julia)

Hanno fatto uno studio a Toronto qualche anno fa, i ricercatori hanno scoperto che solo il 9% degli adulti con autismo si è sposato. Non perché non ne sentono il bisogno, solo che non sanno proprio come fare. Suo figlio ha lo stesso desiderio di essere amato che abbiamo tutti, perché non dovrebbe provarci? (Julia)

Quando ho bisogno di imparare qualcosa di nuovo tipo avere vite infinite in un videogioco o uscire con le ragazze, faccio un'accurata ricerca. Vado pazzo per le ricerche. E chiedo diversi pareri. (Sam)

Hai un cellulare sul di dietro? Perché il tuo culo mi sta chiamando. (Studente, che cerca di rimorchiare)

Una ragazza vuole essere ascoltata, evita di tirare in ballo foche, balene e pinguini, e non guardarle le tette. (Casey)

Sei strano, e con ciò? I francesi mangiano le lumache, ma ci danno dentro alla grande. (Zahid)

A volte quando mi sento solo immagino di essere su una distesa di ghiaccio, congelato, incapace di muovermi, ma al sicuro. (Sam)

Sono sempre cattiva con chi mi piace. Deve essere perché pretendo molto. (Elsa)

Il signor Doro che era il mio grasso insegnante di biologia in quarta elementare, lui diceva che i pinguini sono simili agli esseri umani, sì perché dopo essersi accoppiati restano con lo stesso partner per tutta la vita. Secondo il censimento del 2010, che è il dato più recente che ho potuto acquisire, il 49% dei matrimoni finisce con un divorzio. I pinguini restano insieme tutta la vita, perciò i pinguini non sono come le persone, sono migliori. (Sam)

Se parliamo di uccelli, i polli non sono eleganti quanto i pinguini, ma hanno delle abitudini interessanti. In natura il gallo è solito esibirsi in una danza di corteggiamento, per convincere le femmine ad accoppiarsi con lui. In pratica piega un ala da un lato e inizia a danzare in cerchio intorno alla femmina. Ma convincere una femmina di umano ad accoppiarsi o anche solo a stare con te chiede altre abilità. Bisogna anche applicarsi, non puoi solo chiederle di uscire, prima devi capire che cosa le piace. (Sam)

Gli umani si comportano più come gli albatros che come i polli. Non importa quanto un albatros voli lontano, tornerà sempre a casa. A meno che si avvicini troppo all'acqua e venga divorato da uno squalo. (Sam)

Chiunque abbia detto la pratica rende perfetti era un idiota. Gli esseri umani non sono perfetti, perché non sono macchina, sfortunatamente. Quello che c'è di positivo nella pratica è che aiuta le persone a migliorare. Perciò ho capito che se voglio essere un buon fidanzato per Julia mi serve una ragazza per fare pratica. Diventi bravo in una cosa quando la fai molte volte, quando diventa un'abitudine. (Sam)

Hai già toccato tutte le basi? Prima base: baci. Seconda base: poppe. Terza base: parti intime. Fuori campo: sesso. Non si fa sesso finché non si passano tutte le basi. È la regola. (Ragazzo che spiega a Sam le regole prima di arrivare al sesso)

Si dice ragazzo dentro, non busso ma entro. (Elsa)

Imparare le regole è importante, però certe volte succede che non appena sei riuscito a impararle, cambiano. (Sam)

Probabilmente non ve lo aspettereste ma, in Antartide ci sono 37 vulcani che hanno un nome. Molti sono ricoperti da spesse lastre di ghiaccio. Eppure, spesso, sotto tutto quel ghiaccio, la lava crea delle cavità calde. Quindi, anche in quel paesaggio inesorabilmente freddo, si può trovare del calore nascosto. (Sam)

Per sopravvivere bisogna conoscere i propri punti di forza: un pesciolino è bravo a nascondersi ma se per caso credesse di essere enorme e provasse a sfidare, diciamo, un beluga, sarebbe la fine per lui. (Sam)

La paura è un'emozione comune sia al regno animale che al genere umano. Quando si ribaltano, alcuni rospi si afflosciano e incrociano le zampette. Negli essere umani la paura può sembrare diversa ma le cause sono le stesse: un predatore, un rumore forte, un cambio di ambiente. (Sam)

I rituali sono importanti: due branchi di orche che sono stati separati si riuniscono in superficie prima di immergersi di nuovo nei fondali. È la cerimonia dei saluti tra le orche, così sanno che va tutto bene. Perché è a questo che servono i rituali: sapere che stanno tutti bene. (Sam)

Solo gli umani hanno un rituale per festeggiare i compleanni. Gli altri animali non misurano così il trascorrere del tempo, che è invece scandito da tappe fondamentali. (Sam)

In natura ci sono tanti rituali che nessuno mette in discussione, come ad esempio i pavoni che allargano le piume della coda o i gorilla che si battono il petto. Sono necessarie all'accoppiamento e alla sopravvivenza. Molti rituali degli uomini non hanno niente a che fare con l'accoppiamento o con la sopravvivenza. Ma anche se a differenza degli altri animali a noi i rituali non servono, restano comunque piacevoli. (Sam)

Al contrario di ciò che si crede un esploratore di successo non è necessariamente un uomo coraggioso o uno che corre dei rischi. Infatti quando sei in un territorio sconosciuto, correre dei rischi è l'ultima cosa che vuoi. I rischi ti mettono nei guai. Per avere successo servono preparazione e pianificazione e, se sei in Antartide... calzini caldi. (Sam)

Ernest Shackleton è uno degli uomini più coraggiosi del pianeta. E su questo siamo tutti d'accordo. Ma se non si fosse preparato si sarebbe congelato come un ghiacciolo nella tundra antartica. Diplomarsi non è esattamente come concludere un viaggio di 1400 km con temperature sotto lo zero e una squadra di cani da slitta, ma per me non è tanto diverso. Quando Shackleton guidò finalmente la sua spedizione si basò sulle conoscenze acquisite nel tempo trascorso con Robert Falcon Scott. Shackleton imparò, si applicò, sono sicuro che ci volle pratica. (Sam)

Ovviamente per essere un vero esploratore occorre affrontare anche le cose che ti mettono a disagio e questo punto il cosiddetto spirito d'avventura torna utile. Io non ce l'ho mai avuto in realtà, fino a oggi.

A quanto pare non tutti a scuola pensavano che io fossi uno forte come l'aceto. (Sam)

Per essere dipendenti bisogna sapere cosa fare quando sorgono i problemi perché non puoi sperare che qualcuno li risolva al posto tuo. Insomma, devi riuscirci da solo. Anche se proprio proprio proprio non ti va. (Sam)

Non tutte le esplorazioni sono realizzabili, non tutti possono fare gli esploratori. Anche se fai le mosse giuste, le cose possono andare storte, perché a volte capita che anche i migliori possano fallire. (Sam)

Quando ero piccolo mia madre inventava un gioco da tavolo, si chiamava "Sam va a passeggio". Lo so, bel titolo. Parlava di un bambino con i capelli castani di nome Sam che passeggiava per il suo quartiere e incontrava diversi ostacoli: un cane che abbaia, un postino che consegna un pacco, una visita inaspettata... E il tuo compito era affrontare ogni ostacolo in modo appropriato, dicendo la cosa giusta, e usando comportamenti sostitutivi invece di agire male. Il punto è che gli ostacoli non erano realmente ostacoli ma erano solo persone che di solito vivevano la vita in modo apparentemente problematico per gli altri. (Sam)

Qualunque spedizione può essere fisicamente estenuante, ma gli aspetti più impegnativi sono mentali: affrontare la pausa, l'isolamento, il dubbio... Una cosa che ho imparato da "Sam va a passeggio" è che non è sempre facile arrivare dove vuoi andare, ci sono letteralmente decine di cose che possono sviare la spedizione: attrezzatura difettosa, non sapere dove accamparsi, gli orsi... La cosa più importante di qualunque spedizione, fosse anche il giro del quartiere, è che non sei mai totalmente preparato. (Sam)

Dopo la stagione degli amori i pinguini perdono le piume e sviluppano un nuovo mantello. Adesso questo piccolino non sembra granché ma presto sarà elegante, aerodinamico e completamente impermeabile. La muta sembra un processo doloroso, già, può darsi, non lo so... io non sono un pinguino, io sono un ape. Mi chiedo se i pinguini durante la muta si sentano in imbarazzo a perdere le piume davanti a tutti gli altri pinguini. Il fatto è che come pinguini non ti restano molte scelte. Il problema della muta è che si deve fare e basta. Tutti i pinguini fanno la muta ma non tutti allo stesso tempo: è un processo universale ma solitario. (Sam)

Come vi direbbe qualunque esploratore esperto la tempista è tutto. Ernest Shackleton, durante la spedizione in Nimrod, era così in ansia dell'idea che la squadra restasse indietro che fornì a tutti ogni ora pasticche di cocaina. Io non prendo pasticche di cocaina ma prendo una tazza extra di cereali zuccherati la mattina se so che sarà un gran giorno. Ma tutta quella cocaina non bastò agli uomini di Shackleton per affrontare la spedizione. Bisognava rispettare degli orari rigidi. Quando era ora di raccogliere campioni di ghiaccio, raccoglievi campioni di ghiaccio; quando era ora di uccidere una foca, uccidevi una foca; e quando era ora di andare a dormire, andavi a dormire. O almeno ci provavi. Nonostante tutti gli sforzi di Shackleton quando lui e i suoi uomini riuscirono a tornare a Nimrod, erano in ritardo di 30 giorni sulla tabella di marcia. Ci fu chi soffrì da cecità da neve, chi di dissenteria per aver mangiato carne di pony. Puoi fare tutte le cose in regola e a volte essere comunque vittima di condizioni atmosferiche proibitive. La verità è che nessuna spedizione va esattamente come previsto: a volte ti perdi, altre volte mangi carne di pony scadente. Anche gli esploratori più in gamba della storia avevano dei problemi, affrontavano ostacoli che non si aspettano di trovare, costretti a mangiare cibo di ogni genere... eppure mettevano da parte la paura dell'ignoto. E questo poteva sfociare nel fallimento finale o nella speranza di un successo futuro. (Sam)

Le tartarughe sono animali solitari, non hanno bisogno di compagnia come gli altri animali, sono felici in solitudine. E infatti in cattività non si possono tenere più di 5 tartarughe nello stesso recinto. Altrimenti diventerebbero aggressive e si genererebbe un completo caos tartarughesco. (Sam)



Dialoghi

  • Doug: Ci devi riprovare. È solo questione di esperienza. Sei un bravo ragazzo, sensibile, gentile, spiritoso. La ragazza che si metterà con te sarà fortunata. Devi sposare la tua migliore amica.
    Sam: Edison?
    Doug: No, non la tartaruga Sam.
    Sam: Hai detto la mia migliore amica. Lei è la mia migliore amica.
    Doug: Senti, la cosa migliore sarebbe trovare una ragazza che ti apprezza per quello che sei. Una che ti ama e accetta tutte le tue piccole stranezze, una che ti capisce.
  • Zahid: Passiamo alla lezione, amico. Vuoi rubare una ragazza a qualcuno? Prepara il GPS perché io ti sto per portare a Gnocca City.
    Sam: Non esiste quel posto.
    Zahid: Esiste, eccome. E io sono il sindaco.
  • Sam: Lo sapevate che a scuola ci sono 432 ragazze e ben 91 di loro hanno un nome che comincia con la M? È addirittura il 21%, mentre la media nazionale è del 9%.
    Casey: E io me ne infischio al 100%.
  • Sam: Salve, mi servono dei preservativi per fare sesso, ma vorrei conoscere quello che compro. Posso farle qualche domanda?
    Farmacista: Spara.
    Sam: Posso provarli prima di comprarli?
    Farmacista: No.
    Sam: Mi spiega come si mettono?
    Farmacista: Guarda su internet.
    Sam: Sapeva che i primi preservativi furono fatti in pelle?
    Farmacista: No, non lo sapevo.
    Sam: Posso restituire quelli inutilizzati se la misura è sbagliata o se non faccio sesso?
    Farmacista: Assolutamente no.
    Sam: Su certe scatole c'è scritto "per dare a lei il giusto piacere". È una cosa garantita? Se no, c'è un numero che posso chiamare?
    Farmacista: Questa domanda non me l'avevano mai fatta.
    Sam: Ok, solo un altro paio di domande...
    Farmacista: Ascolta, sono questi quelli che vuoi. Tieni, prendili e basta con le domande.
    Zahid: Bene Sammy, si parte per la felicità. Signore, è pronto per salire sul treno per la città del sesso.
    Sam: Ogni preservativo è testato elettronicamente. Ottimo.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".