Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Zodiac (2007)


Zodiac è un film thriller del 2007 diretto da David Fincher ed interpretato da Jake Gyllenhaal, Mark Ruffalo e Robert Downy Jr. Il film è basato sulla storia vera di un serial killer, denominato Killer dello Zodiaco, che durante gli anni sessanta e settanta sconvolse San Francisco, e la cui identità è ancora sconosciuta.






Trama

La città di San Francisco si trova minacciata da un killer seriale che si fa chiamare Zodiac. Di tanto in tanto invia messaggi in codice alla polizia e così ha modo di scrivere le cose che non gli vanno bene di questo paese, una fra tutte la scarsa efficienza della polizia. Altre volte contatta i diretti interessati al suo caso, come ad esempio il detective Dave Toschi, il giornalista Paul Avery e infine il curioso vignettista Robert Graysmith. Ma Zodiac è strano, a volte scompare nel nulla, e a volte ritorna improvvisamente.

Paese: USA
Durata: 157 min
Voto: 7,7
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Premesso che è basato su una storia vera, che viene riportata rigorosamente, il film è fatto molto bene; è molto lungo e quindi poco adatto da guardare in tarda serata. È uno dei pochi film su un serial killer, dove il personaggio meno importante è forse lo stesso assassino. Non è un thriller vero e proprio ma un film che analizza gli effetti di una grande ossessione diventando l’unico obiettivo nella vita di un uomo, una specie di documentario che racconta i fatti. Trasmette grandi sensazioni, da una parte di “verità” dato che si basa su documenti e fatti realmente accaduti e dall’altra di “disperazione” perché dopo due ore e mezza di film si desidera trovare l’assassino così come lo desiderano i protagonisti.

Avvertenza [VM14]: Non sono presenti scene di sesso e nessuna nudità integrale, tuttavia in alcune riviste di Playboy sono ben visibili foto di donne seminude e si fa riferimento a un uomo che è stato licenziato per aver molestato dei bambini. Nonostante l'uso di droghe e alcool (irrilevanti), le uccisioni del killer e un paio di scene spaventose, il film è incentrato sul dialogo e, quindi, non è esagerato.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Jake Gyllenhaal (Robert Graysmith), Mark Ruffalo (Dave Toschi), Robert Downey Jr. (Paul Avery), Anthony Edwards (Bill Armstrong), Brian Cox (Melvin Belli), Elias Koteas (Sergente Jack Mulanax), Chloë Sevigny (Melanie), John Carroll Lynch (Arthur Leigh Allen), Dermot Mulroney (Capitano Marty Lee), John Getz (Templeton Peck), Philip Baker Hall (Sherwood Morrill), Donal Logue (Ken Narlow), Ed Sestrakian (Al Hyman), Tom Verica (Jim Dunbar),John Terry (Charles Theiriot), Charles Fleischer (Bob Vaughn), Adam Goldberg (Duffy Jennings), Lee Norris (Mike Mageau), Jack Samson (David Graysmith da bambino), James LeGros (Ag. George Bawart), Joel Bissonnette (Isp. Kracke), David Lee Smith (Agente che identifica Zodiac a San Francisco), John Mahon (Capitano della polizia di Riverside), Jules Bruff (Katherine Allen), Thomas Kopache (Editore del San Francisco Chronicle).



Curiosità

- Il caso del Killer dello Zodiaco è stato riaperto dopo l'uscita del film.

- L'unica vero commento che Robert Graysmith fece a proposito della sceneggiatura finale fu: "Dio, ora ho capito il motivo per cui mia moglie mi ha lasciato".

- In Zodiac è citato a più riprese il film La pericolosa partita del 1932: una visione della celebre pellicola, che narra di un losco figuro che inizia a dare la caccia ad esseri umani per sport, in un cinema d'essai alla fine degli anni '60 avrebbe ispirato infatti il presunto killer a iniziare a dare sfogo ai propri istinti omicidi. Una frase del film, "Man is the most dangerous animal of all" ("L'uomo è il più pericoloso tra gli animali"), è anche riportata in una delle missive di Zodiac al San Francisco Chronicle.

- Bryan C. Hartnell è sopravvissuto a Zodiac nella vita reale, egli fa un cameo con la moglie nella stazione di polizia.

- La sceneggiatura era lunga 200 pagine. Per contrastare eventuali problemi legati all'eccessiva lunghezza, ma allo stesso tempo per non tagliare le parti di una grande sceneggiatura, David Fincher decise di far dialogare gli attori più velocemente.

- I produttori hanno dovuto assumere un investigatore privato per rintracciare un altro superstite al killer dello Zodiaco, Mike Mageau.

- Quando Mark Ruffalo ha incontrato il vero David Toschi, l'investigatore che lui interpreta nel film, è rimasto molto impressionato della sua perfetta memoria, in grado di ricordare i dettagli di ogni caso.

- Robert Graysmith e Paul Avery non erano in realtà amici. Il loro rapporto è stato romanzato per rendere più interessante il film.

- I vestiti delle vittime per mano di Zodiac sono state meticolosamente ricreate dalle prove, prestate alla produzione.

- Il primo caso di omicidio di Zodiac sul Lago Herman Rd. è stato escluso dal film sulla base del fatto che non vi era nessuna vittima sopravvissuta a confermare i dettagli. Per mantenere una certa accuratezza, si è deciso di non includerlo e di cominciare invece con il suo 4° crimine, considerato la sua seconda azione di omicidio.

- Jake Gyllenhaal era un po' perplesso quando David Fincher gli consegnò una bambola e un vecchio pannolino come preparazione per il suo ruolo di giovane padre.

- Jake Gyllenhaal condivide con Charles Fleischer una delle scene più raccapricciante del film. Nella vita reale, i due si conoscono da quando Gyllenhaal aveva tre anni.

- Steve McQueen si è ispirato alla figura di Dave Toschi per il suo personaggio nel film Bullitt, ricalcando in maniera particolare il modo con cui Toschi portava la pistola

- David Fincher, lo sceneggiatore James Vanderbilt e il produttore Brad Fischer hanno trascorso 18 mesi per completare la propria ricerca sugli omicidi di Zodiac. In tutto questo tempo hanno intervistato i testimoni, i membri della famiglia, i sospetti, gli investigatori in pensione e in attività, le unici due vittime sopravvissute ed i sindaci di San Francisco e Vallejo.

- Quando l'agente George Bawart mostra delle foto a Michael Mageau per vedere se potesse identificare Zodiac, la foto a destra di Arthur Leigh Allen (John Carroll Lynch), è Bob Stephenson, l'attore che ha interpretato Zodiac quando ha sparato Paul Stine.

- David Fincher ha fortemente voluto Anthony Edward per quel ruolo, non tanto perché ha lavorato in E.R. - Medici in prima linea, quanto perché era un suo vicino di casa.

- Inizialmente David Fincher aveva in mente Daniel Craig, poi Brad Pitt per il ruolo di Paul Avery, alla fine gli ha preferito Robert Downey Jr.

- Per velocizzare i tempi, David Fincher ha deciso di aggiungere in digitale tutto il sangue presente nelle scene di omicidio.

- La seconda scelta per il ruolo di Robert Graysmith era Orlando Bloom.

- Il film è stato girato in 110 giorni.

- Nel film i due protagonisti Toschi e Graysmith si trovano al cinema, per assistere al film "Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo!"
con Clint Eastwood (il killer Scorpio si ispira al Killer dello Zodiaco).

- Nella vita reale, Melvin Belli non ha mai toccato la lettera ricevuta da Zodiac.

- I due protagonisti, Jake Gyllenhaal e Mark Ruffalo, non si trovano sulla stessa scena fino a 32 minuti e 37 secondi dall'inizio del film.

- Il numero di telefono 626-2345 visualizzato sul taxi giallo nel film era in realtà il numero di telefono vero e proprio dellala Yellow Cab Co a di San Francisco. Quando il film è stato rilasciato, il numero lo avevano già stato cambiato.

- Jake Gyllenhaal e John Carroll Lynch hanno precedentemente lavorato assieme come padre e figlio in Bubble Boy (2001).

- Due dei protagonisti, Mark Ruffalo e Robert Downey Jr., hanno continuato a lavorare come coprotagonisti, rispettivamente in "The Avengers" e successive versioni Marvel Studios come Hulk e Iron Man.



Colonna sonora

  1. Hurdy Gurdy Man (Donovan)
  2. Solar (Miles Davis)
  3. Inner City Blues (Marvin Gaye)
  4. Bang Bang (Vanilla Fudge)
  5. Sky Pilot (Eric Burdon & The Animals)
  6. Brother Louie (Stories)
  7. Young Girl (Gary Puckett and The Union Gap)
  8. Baker Street (Gerry Rafferty)
  9. Easy To Be Hard (Three Dog Night)
  10. Soul Sacrifice (Santana)
  11. It's Not For Me To Say (Johnny Mathis)
  12. Jean (Oliver)
  13. Don't Let The Sun (José Feliciano)
  14. Tar Sequence (Lalo Schifrin)
  15. Bernadette (The Four Tops )
  16. Crystal Blue Persuasion (Tommy James & The Shondells)
  17. There Is No Christmas Like A Home Christmas (Perry Como)
  18. I Never Promised You A, Rose Garden (Lynn Anderson)
  19. I Want To Take You Higher (Sly and the Family Stone)
  20. Arrivederci, Roma (Mario Lanza)
  21. Hyperbolicsyllabicsesquedalymistic (Isaac Hayes)
  22. Snowbird (Anne Murray)
  23. Mary's Blues (John Coltrane)
  24. Spooky Nights (Thomas Chase)
  25. The New Scooby Doo Movies (William Hanna, Joseph Barbera and Hoyt Curtin)
  26. Deacon Blues (Steely Dan)
  27. Lowdown (Boz Scaggs)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Zodiac


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".