Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Panic Room (2002)


Panic Room è un film thriller del 2002 diretto da David Fincher ed interpretato da Jodie Foster, Kristen Stewart e Kristen Stewart.






Trama

Dopo il divorzio, Meg Altman e sua figlia Sarah si trasferiscono in una elegante abitazione a New York, che presenta un'aggiunta molto moderna: una "panic room". Si tratta di una stanza blindata praticamente impossibile da forzare e ben attrezzata per restarci a lungo, almeno fino all'arrivo della polizia, era stata progettata dal vecchio proprietario per proteggersi dai malintenzionati. Nella loro prima notte nella casa se la dovranno vedere con un trio di ladri, Meg e Sarah corrono immediatamente nella Panic Room. Ma sorgono tre problemi: gli intrusi sono alla ricerca di qualcosa presente all'interno della Panic Room, la linea telefonica interna alla stanza non è stata ancora attivata e, peggio ancora, Sarah è diabetica e la stanza non contiene zucchero...

Paese: USA
Durata: 108 min
Voto: 6,8
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

In questo film claustrofobico e originale non ci si annoia un attimo, una continua suspense, anzi, una continua ansia durante il film. Costruito sapientemente, è la prova che non servono grandi effetti speciali per creare un prodotto di alta qualità.

Avvertenza [VM14]: Il film è molto intenso, sono presenti diverse scene con molta violenza, viene usato un linguaggio volgare.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Jodie Foster (Meg Altman), Forest Whitaker (Burnham), Kristen Stewart (Sarah Altman), Jared Leto (Junior), Dwight Yoakam (Raoul), Patrick Bauchau (Stephen Altman), Ann Magnuson (Lydia), Ian Buchanan (Kurlander), Paul Schulze (Keeney).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Jodie Foster sostituì Nicole Kidman nel ruolo di Meg Altman, quando Nicole si infortunò sul set di Moulin Rouge. La Kidman però ha un piccolo cameo "vocale" nel film di David Fincher, ed infatti recita nel ruolo della nuova compagna del marito di Meg, che risponde al telefono. È stata presa in considerazione anche Angelina Jolie, poi scartata perché ritenuta troppo giovane.

- Tutto il set è stato progettato con in mente Nicole Kidman nel ruolo di protagonista. Lei è ovviamente più alta di Jodie Foster, e possiamo notare questo dai laser di sicurezza verdi fissati sulla Panic Room che finiscono esattamente al livello degli occhi di Foster, che viene costantemente accecata quando lei entra ed esce dalla stanza.

- Secondo David Fincher, Kristen Stewart è cresciuto più di 7 centimetri durante le riprese di questo progetto. Era più bassa di Jodie Foster a inizio produzione ed era quasi alta quanto lei quando stavano girando le scene conclusive.

- Anche se Panic Room non è tecnicamente un remake, in qualche modo rispecchia la trama e i personaggi del film Gli occhi della notte (1967). Gli antagonisti sono tre criminali: uno che ha compassione come Burnham, un altro che è un criminale incallito come Junior, e un altro ancora psicotico spietato come Raoul. I tre uomini si fanno strada nell'appartamento di una donna cieca alla ricerca di una bambola piena di eroina, ma si rendono conto di avere drasticamente sottovalutato il suo ingegno.

- In origine David Fincher aveva programmato di fare il film nel buio, ma questo si è rivelato troppo poco pratico.

- Girato nel corso di un periodo di 120 giorni, le riprese più lunghe a cui Jodie Foster ha preso parte in tutta la sua carriera.

- Jodie Foster era incinta del suo secondo figlio durante le riprese. A seguito di ciò le nuove riprese dovevano essere fatte nell'autunno del 2001, dopo che lei avrebbe partorito. Di conseguenza le riprese hanno richiesto più tempo del previsto.

- La realizzazione del film è costata 48 milioni di dollari, ne ha incassato 30 milioni nella prima settimana di proiezione negli Stati Uniti ed oltre 160 milioni negli altri paesi. È stato uno dei primi film a fare un uso massiccio degli effetti speciali digitali; questi effetti, in larga parte superflui per la tipologia di scene girate e raramente percepiti dallo spettatore, sono stati responsabili dell'aumento esorbitante dei costi di produzione, ma hanno anche rappresentato un banco di prova per dimostrare a registi e produttori scettici il livello di realismo raggiunto e le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie.

- Columbia Pictures ha pagato David Koepp con una cifra record di $ 4.000.000 per la sua sceneggiatura.

- Lo scrittore David Koepp ha detto che l'idea per il film gli è venuta da un articolo del New York Times riguardante le "safes room", ovvero le camere di sicurezza e dal rimanere bloccato all'interno di un ascensore in una sua proprietà.

- È stata tagliata una scena piuttosto inquietante dove di vedono le dita di Raoul cadere all'apertura della Panic Room.

- Denzel Washington è stato preso in considerazione per la parte di Burnham. Mel Gibson è stato originariamente preso in considerazione per la parte dell'ex-marito.

- Le foto di Sara che Meg mette in giro nella sua stanza sono foto reali dell'infanzia di Kristen Stewart e della sua famiglia.

- Anche se ambientato a New York, il film è stato girato principalmente a Los Angeles.

- Nonostante sia ricordato come un discreto film di David Fincher, Panic Room non ha ancora ricevuto il rilascio per il Blu-ray.

- All'inizio del film, Sarah indossa una maglietta con l'immagine di Sid Vicious, ex del gruppo punk rock dei Sex Pistols.

- Il telefono cellulare usato da Jodie Foster in questo film è un Nokia 8890.

- Burnham dice che Raoul è come Joe Pesci, un attore che in film come Quei bravi ragazzi e Casinò perde facilmente la testa.



Colonna sonora

  1. Main Title
  2. Caution - Flammable
  3. Working Elevator
  4. Fourth Floor Hallway
  5. Locking Us In
  6. Castle Keep
  7. What We Wants Is in That Room
  8. Zone 19 Disabled
  9. A Very Emotional Property



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Panic Room


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".