Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Il maratoneta (1976)


Trama del film thriller drammatico "Il maratoneta" del 1976 con Dustin Hoffman e Laurence Olivier: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Il maratoneta (Marathon Man) è un film drammatico del 1976 diretto da John Schlesinger ed interpretato da Dustin Hoffman e Laurence Olivier. Il film è tratto dal romanzo di William Goldman.






Trama

Thomas Babington Levy, detto "Babe", è un giovane studente ebreo che sta preparando la sua tesi di laurea sul maccartismo, in memoria del padre caduto in disgrazia in quel periodo, poi morto suicida. Il suo hobby è quello di allenarsi per la maratona, da qui il titolo del film. A seguito dell'omicidio del fratello "Doc", morto fra le sue mani, viene a scoprire tutto sul suo reale lavoro di agente che opera per una organizzazione malavitosa. Da qui in poi diviene il bersaglio di Szell, un ricercato e ricco criminale nazista, preoccupato che Doc possa aver fornito al fratello Babe informazioni sui diamanti... la vita di quest'ultimo è in pericolo!

Paese: USA
Durata: 125 min
Voto: 7,5
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Non lo annovero tra i capolavori del decennio ma un posto di riguardo lo merita. Un bel film di spionaggio, che deve buona parte del suo apprezzamento alla performance degli attori capitanati dal grandissimo Dustin Hoffman. La storia è un po' complicata ma, pur se con parecchie forzature, risulta intrigante fin da subito. Anche i personaggi hanno tutti il loro fascino, e quell'aura di mistero che si respira durante tutta la durata del film aiuta molto ad apprezzarlo.

Avvertenza [VM18]: Scene di tortura molto disturbanti, linguaggio volgare, scene di lotta e violenza, scena di nudo nel bagno.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Dustin Hoffman (Thomas Babington Levy - Babe), Laurence Olivier (dott. Christian Szell), Roy Scheider (Henry David Levy - Doc), Marthe Keller (Elsa Opel), Fritz Weaver (Prof. Biesenthal), William Devane (Peter Janeway), Richard Bright (Karl), Marc Lawrence (Erhard), Allen Joseph (Padre di Babe), Ben Dova (Klaus Szell), Jacques Marin (LeClerc), James Wing Woo (Chen), Nicole Deslauriers (Nicole), Lotte Palfi Andor (Sopravvissuta ebrea), Tito Goya (Melendez).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Il produttore Robert Evans aveva già scelto Laurence Olivier per il ruolo di Szell. Tuttavia, poiché Olivier al momento era malato di cancro, la Paramount lo aveva scartato. In preda alla disperazione, Evans ha chiamato i suoi amici Merle Oberon e David Niven al fine di organizzare un incontro con la Camera dei Lord. Li ha esortati a fare pressione per assicurarsi la presenza del più grande attore vivente della Gran Bretagna. Il tentativo andò a buon fine e un Laurence Olivier, seppure indebolito, ebbe così la possibilità di lavorare nel film. Alla fine, non solo ha ottenuto una nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista, ma il suo cancro era diminuito. Olivier visse per altri 13 anni.

- Durante la scena in cui la Divisione cerca di soffocare Dustin Hoffman nella vasca da bagno, Hoffman ha insistito che avrebbe voluto allungare il tempo in cui rimane sott'acqua, per renderlo reale. Le sue parole sono state: "Fammi vedere quanto tempo posso stare sotto. Fammi vedere se riesco a combattere contro di te. Fammi vedere cosa accade."

- Dustin Hoffman ha dovuto perdere 15 chili per ottenere il ruolo e per riuscirci ha corso fino a 4 miglia al giorno. Non avrebbe mai ottenuto la parte con un finto affaticamento...

- Laurence Olivier aveva così paura di ferire accidentalmente Dustin Hoffman durante le riprese della scena di tortura che non faceva altro che chiedere a Hoffman se era tutto a posto, dopo ogni ripresa. Per fare uno a scherzo a Olivier, Hoffman ha finto di essersi fatto molto male urlando in modo molto convincente e inaspettato.

- Anche se stava interpretando uno studente laureato, Dustin Hoffman aveva in realtà 38 anni al momento delle riprese.

- L'idea iniziale era quella di far durare le scene di tortura ancora più a lungo di quanto vediamo nel film.

- La domanda «È sicuro?» (en. "Is it safe?"), che Szell ripete varie volte a Babe, è stata inserita al 70º posto, dall'American Film Institute, nella classifica AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes. Il Dr. Christian Szell si è classificato 34° su 100 nella classifica dei personaggi più cattivi di sempre.



Colonna sonora

  1. Dors, o cité oerverse (Jules Massenet)
  2. Der Neugierige (Fritz Wunderlich)
  3. Le Tram (Charles Mougeot)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Il maratoneta



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".