Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Selvaggi


Le più belle e celebri frasi del film "Selvaggi", film commedia del 1995 con Ezio Greggio, Leo Gullotta, Antonello Fassari.

«Piombati dal cielo nel cuore di una natura selvaggia.»
(Dal trailer promozionale)

Titolo Originale:
"Selvaggi" (1995)
Genere: Film commedia
Regia di: Carlo Vanzina
Protagonisti: Ezio Greggio, Leo Gullotta, Antonello Fassari

Trama breve:
Aeroplano in volo con turisti italiani, sotto le festività natalizie, effettua un atterraggio di fortuna su un'isoletta deserta caraibica. Fortunatamente tutti si salvano e nell'attesa che venga qualcuno in loro soccorso si arraggiano con quello che hanno e che trovano.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Dov'è il pirlota? (Bebo)

We, Christina Onassis, per favore! Io un mese ancora in barca con questi due PORCI non ce lo passo! Per cui deve fare una scelta, l'armatrice Bellotti: o me o Elena di Troia! ...Più Troia che Elena... (Bebo)

Incredibile. Roba da matti. Sono qui su atollo cubano e gli unici indigeni che si vedono in giro chi sono? ITALIANI. (Bebo) Com'è Cuba? Un paradiso completamente rovinato dal barrrrbone comunista! (Bebo)

Me frega, me frega sì. Ancora con questa storia del comunismo? Almeno Fidel Castro le ha fatte le scuole, gli ha fatti gli ospedali, in Italia quei ladroni che vota lui [Bebo] si sono fregati pure le siringhe. (Mario)

Ao, er compagno tuo Fidel, farà costruire bene le scuole, gli ospedali, ma gli aeroporti son precisi come l'Italia. (Cinzia)

Hai sentito? Ma lo sai chi ce passa le ferie a Saint Moritz? Il Cavaliere Nero! Ma che niente niente questo oltre a esse stronzo fosse pure amico de Berlusconi... (Nardone Mario)

Ancora co sto Berlusconi Mario?!?? Mario sei noioso, Mario tu mi preoccupi, perché tu sei monotematico. Adesso quando torniamo a Roma io ti porto dritto dritto dallo psicanalista della Usl, e sì Mario perché tu sei un caso patologico Mario, sei una caso paranoico Mario! (Cinzia)

Alberobellooo! (Mario) [rivolto a Felice]

Sto gran cafone, graninpunito, sto gran maleducato. (Cinzia)

[A Carlina] Giuro che se mi salvo e tu esci sfigurata ti opero gratis. (Bebo) [L'aereo sta precipitando] Scusate, posso cagarmi addosso? (Jimmy)

Chi non salta Pavarotti è! (Mario)

Efficienza Cubana. (Cinzia)

Io devo fare due giri di Valzer, mica il Mambo del materasso. (Bebo)

Siamo in democrazia. Siamo persone civili. Siamo persone educate. Ognuno dorme a 'ro cazzo vuole. (Professor Luigi)

Il ritorno dei pirla viventi! (Bebo)

Felice, ma cosa usa i preservativi di piombo, venga qui mi dia una mano a trovarli, ma va a cagare. (Bebo)

Ma che volete da me!? Io faccio la casalinga, mica so Pagliuca! (Cinzia)

Do you conosce karaoke? (Felice)

Marisa, non ti mettere gli occhiali che poi vedi cose che non hai mai visto e ti spaventi. Te le sogni la notte. Capito Marisa? (Professore)

Mi dispiace, oceano ostile. Purtroppo il mare è poco pescoso. Si vede che quelli della Findus hanno portato i pesci in vacanza in Alaska. (Bebo)

Ma quante volte te lo devo dire che contano di più gli ideali? (Mario Nardone)

Andiamo bene, Dio bonino. (Carlina)

[Durante i festeggiamenti per la notte di Capodanno] La volete abbassare la musica che qui ci sono della gente che vuole riposare? (Mario)

"Mi scusi, sono l'idraulico dell'isola... è quella la doccia che perde?"

Scusate, devo dire una cosa importantissima: mi son rotto le balle, arrivederci. (Bebo)

Abbiamo raggiunto o compromesso storico! (Professor Luigi)

La bruna me la prendo io e se mi girano le bobine mi prendo pure la bionda. (Felice)

Noi in Veneto mangiamo riso e mona... e se non c'è riso... fa stesso. (Jimmy)

Er biscione de Canale 5. (Mario)

Le tette così OO, il culo così o. (Bebo)



Dialoghi

  • Cinzia: Una volta, all'area di servizio di Teano, abbiamo visto scendere dal suo pullman il professor Prodi.
    Professor Luigi: Che persona squisiiiita.
    Felice: A me questa persona squisita ancora non me l'ha trovato il lavoro.
    Mario: Perché invece Berlusconi te l'ha trovato? Alberobellooo!
  • Cinzia: Mi scusi, ma che per caso lei è chirurgo plastico?
    Bebo: In silicone e ossa.
    Cinzia: Me la tolga una curiosa?
    Bebo: Dica.
    Cinzia: Per esempio a me una bella risistematina quanto mi costerebbe?
    Bebo: [dopo averla osservata dalla testa ai piedi] Signora scusa ma lei questa domanda non la deve fare a me. L'unica persona che può fare qualcosa per lei è la Madonna di Lourdes.
  • Marisa: Qui stiamo precipitando, qua stiamo andando a mare, io non so nuotare Luigi.
    Professor Luigi: Ma vafangulo, sì puru nata a pusillipo!
  • Carlina: Senta comandante hai idea di dove siamo?
    Pilota: Azzolutamente no, totalmente perdido.
    Carlina: Andiamo bene. Dio bonino.
  • Professor Luigi: Guardate qua c'ho la cartina. Noi in grosso modo stiamo in sto puntino che non si vede tanto bene. Esattamente al tropico del Cancro. Sutta o Tropico do Cancro.
    Bebo: Scusi, ma lei chi è il cugino di Piero Angela?
    Professor Luigi: Mannaggia, weei, ma come si permette. Io mica parlo a vanvera sa? Io so u professor di geografia dell'istituto tecnico Cesare Volta ex Alessandro di Napoli. È chiaro, no?
    Bebo: Minchia.
  • Felice: Professore non è per dire ma io qui non vedo nessun isola.
    Professor Luigi: Perché probabilmente quest'isola è troppo piccola per essere riportata in questa mappa della turistica. Per vederla ci vorrebbe la carta nautica.
    Pilota: Io la tiengo la carta nautica.
    Carlina: Oh ecco bravo, si dia da fare. Ci faccia vedere il punto in cui siamo e chiama i soccorsi via radio, su.
    Pilota: Oh, la radio esta muerta.
    Carlina: Dio sempre più bonino.
  • Bebo: Ho capito, qui c'è qualcuno che porta sfiga... Scusi, lei è il Signor...?
    Mario: Au non ci provare bello...
    Professor Luigi: Saltare.
    Felice: Hey, non guardate a me eh. Io sono fortunatissimo. Questo viaggio l'ho vinto con un gratta e vinci.
    Mario: Ecco grattamose che è meglio.
    Carlina: Seee se era così fortunato non sarebbe caduto come un bischero su questa isola deserta.
  • [Sbatte la testa contro un ramo]
    Marisa: Ma io senza gli occhiali non ci vedo niente.
    Professor Luigi: La cieca di Sorrento.
    Felice: Tanto non c'è niente da vedere, qua son tutte foglie, rami, alberi...
  • Professor Luigi: Dobbiamo seguire l'esempio di Robinson.
    Felice: Robinson il negro di Italia Uno?
  • Felice: Se io trovo un cannibale lo chiamo Guerrero!
    Professor Luigi: E chi è?
    Felice: Come chi è? Come chi è Guerrero? La punta di diamante del Bari! Cioè lei è proprio ignorante professore...
  • Felice: Ragazzi! Tadaaa, abbiamo 5 bottiglie di acqua minerale.
    Carlina: Gasata? Per carità gasata gonfia.
  • Felice: Bestiale, la pistola lanciarazzi!
    Mario: Ma che aspettiamo. Spariamo subito uno, no?
    Pilota: Hai pistola ma non ha i razzi.
    Cinzia: E ti pareva, efficienza cubana! Scusa Mario racconta un po' che volevano fare questi, volevano pigliare di petto l'America? E no perché è na comica.
  • Bebo: ...Ha fatto il "Balzero"!
    Cinzia: Balzero??? Che buffa parola "Balzero"... E che vuol dire "Balzero"???
    Bebo: Vuol dire che si è rotto le palle del comunismo, e adesso pagaia verso la libertà!
  • Mario: Compagni oggi alle diciasette riunone!
    Cinzia: Mario siamo affamati, disperati, senza viveri e tu me te metti a fa un comizio?
  • Mario: E meno male che sto carciofo era un sub professionista!
    Bebo: Ha parlato Folco Quilici! Ma scusi anziché criticare perché non ci fa lei sott'acqua? La zavorra ce l'ha già incorporata!
    Cinzia: Per carità Mario mio soffre d'otite!
  • Bebo: Ohe, ohe, ohe! Ma chi si crede di essere lei, Mussolini, che prende, prende le decisioni al posto degli altri?
    Mario: Mussolini a me? Mussolini a me? Ma lo sai con chi stai a parlà? con Nardone Mario! Iscritto al Partito dal 1970! Dai tempi der mitico Berlinguer! E tu dai del fascio a me?
  • Jimmy: Guardate cosa ho preparato: la tombola!
    Professor Luigi: Marì, vieni a vedere, ci sta a tombola!
    Marisa: Oddio che meraviglia: la tombola! Che idea meravigliosa!
    Professor Luigi: Eggià oggi è il 26 dicembre. A casa nostra ci giochiamo sempre.
    Carlina: Io mai.
    Cinzia: Chissà se i ragazzi sono andati pure loro a giocare a tombola a casa di zia Iole.
    Mario: Ma te pare che stanno a giocà a tombola? A quest'ora saremo finiti su tutti i TG.
    Cinzia: Davvero? Mamma mia chissà che angoscia porelli.
    Mario: Porelli loro? Ma poracci noi.
    Jimmy: Ragazze mi date una mano?
    Cindy: Cosa è?
    Jimmy: Tombola! Bingo!
    Cindy: [nauseate e con sarcasmo] Oh Bingo, That's fun!
    Professor Luigi: Allora tutti a vedere le carte, io il cartellone. Pronti via, si parte! Allora...
    Jimmy: 22!
    Professor Luigi: Le carruzzelle! Sono un esperto in smorfie io, modestamente.
    Jimmy: 77.
    Cinzia: Le gambe delle donne. Mi scusi professore ma pure io sono preparata.
    Felice: Hey ambo!
    Bebo: Eh ma che culo. Ma chi gliel'ha rifatto, mi scusi?
    Felice: Che cosa vi avevo detto all'inizio che sono fortunato. Al gioco e anche in amore. [guarda Linda]
    Bebo: Ma cosa fa. Ma lasci perdere, non è roba per lei. Lasci stare su.
    Jimmy: 54.
    Felice: Terno.
    Carlina: E no, non vale sulla stessa riga.
    Felice: Hey a Bari vale eccome.
    Carlina: E ai Caraibi no.
    Bebo: Scusate devo dire una cosa importantissima: mi sono rotto le balle. Arrivederci.
    Professor Luigi: Signor Bebo non vada via, dopo giochiamo anche a mercante in fiera.
    Bebo: Ah anche mercante in fiera?
    Professor Luigi: Sì.
    Bebo: Me ne vado. Arrivederci.
  • Bebo [riferendosi alle due top model Cindy e Linda]: Certo che se tutte le mie clienti avessero un fisico così avrei già chiuso bottega!
    Jimmy: Io la bottega l'aprirei volentieri!
    Bebo: Tanto è vuota!
    Felice: Adesso ve ne accorgete? Io sono due giorni che lo dico... Solo che quelle non ci stanno, e non ci stanno!
    Bebo: Scusi, parli per lei! Perché se io decido di scendere in campo, qui cambia la musica!
    Jimmy: A proposito di musica: anch'io quest'anno giù al villaggio... Certe "suonatine", una strage ho fatto!
    Bebo: Sì, col mitra. Ma stia zitto "Fiorello", va, mi lasci lavorare! Io mi butto sulla mora.
    Jimmy: E io mi butto sulla bionda!
    Felice: Scusate, e io?
    Bebo: Lei? Eh, fa come parte del Partito Popolare Italiano: va in bianco!
  • Felice: Ma che sigaretta è?
    Bebo: Roba buona, marca libidine...
    Felice: Ma è droga?
    Bebo: Ma quale droga, io al massimo fumo sigari! È un'erbetta che ho trovato qui nella giungla... Il sapore non è male: è a metà tra la camomilla e il copertone di un camion!
  • Mario: Ma siamo ritornati al punto di partenza! [qualche giorno dopo aver lasciato l'isola con una zattera e aver usato, per orientarsi, l'orologio-bussola di Luigi]
    Bebo:[rivolto a Luigi] Complimenti... Veramente complimenti professore... guardi Cristoforo Colombo con la sua bussola anziché l'America scopriva l'Isola d'Elba!
  • Felice: [Rivolgendosi a Bebo] Non saranno mica lesbiche?
    Bebo: Ma chi, Cinzia e Marisa?
    Felice: No, le top model.
    Bebo: Ma chi se ne frega, facessero quello che vogliono... Sembra che ce l'hanno soltanto loro! Sa quando io vado a Milano, di queste qui ne trovo... [conta fino a tre con le dita della mano]... ne trovo!
  • Cinzia: E allora sentiamo sentiamo sti bei cacciatori che hanno pijato...
    Mario: Un par de ciufoli.
    Marisa: Un par di?
    Mario: Di ciufoli...
    Professor Luigi: Espressione tipicamente romana che sta a significare che siamo tornati a mani vuote.
  • Felice: Anche noi in Puglia di questo periodo mangiamo sempre le orecchiette alle cime di rapa... buone...
    Jimmy: Ma sempre quelle mangiate?
    Felice: Oh... ci piacciono scus ci piacciono.
  • Felice: Ragazzi... avete visto che giorno è oggi? Il 31 dicembre!! L'ultimo dell'anno!
    Jimmy: È vero! Stasera si festeggia! Si fa baldoria!
    Felice: Baldoria? Non c'abbiamo neanche un botto, un tric trac, un fuoco d'artificio! E poi sai che bella cena... banane!
  • Mario: Cinzia, andiamo via. Io in questo personaggio di stronzi non ce rimango. Andiamo in casa propria, andiamo vivere in periferia... come i proletari!
    Carlina: Ancora con la lotta di classe? AntiHo!
  • Cinzia: Beh certo Mario se c'avessi avuto der sangue finto, na stretta de mano ca'a scossa, 'e puntine da mette su 'e sedie, 'n palloncino pe'e puzze, inchiostro simpatico, carta forbici e colla sarebbe stata tutta n'artra solfa eh...
    Mario: Ah Ci' è 'mpesce mica è na porchetta.
  • [Le due modelle sono nude e si stanno facendo il bagno alla cascata]
    Bebo: Hey girls! Posso disturbare? I'm plastic doctor. Vogliamo fare una visita?
    Felice: Vi interessa come è fatto un trullo di alberobello?
    Jimmy: Scusate, sono l'idraulico dell'isola: è quella la doccia che perde?
    Cindy e Linda: Fuckin' bastards get out of here!!!!
  • Cinzia: Mario si è rotto l'impianto elettrico Mario intervieni! Mario fai qualcosa!
    Mario: E che posso fa mica posso chiamare l'Enel!
  • Professor Luigi: Marisaaaaa Marì. Ma che fai nun te vergogni?
    Marisa: Senti Luigi non mi scocciare. Finalmente ho trovato l'uomo della mia vita. Non voglio prediche.
    Professor Luigi: Macché u vu cumprà è l'uomo da to vita?
    Marisa: E lo sapevo che eri pure razzista!
    Professor Luigi: Ma quale razzista. Soltanto che io non ti ci vedo abbracciato a quello. Per via dei mille.
    Marisa: E tu allora co pappagall in classe?
    Pappagallo: Zoccola, fatti i cazzi tuoi.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".