Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Una pura formalità (1994)


Trama del film "Una pura formalità" del 1994 con Gérard Depardieu: frasi celebri, spiegazione del finale, curiosità, colonna sonora, attori e personaggi.

Una pura formalità (A Pure Formality) è un film noir del 1994 diretto da Giuseppe Tornatore ed interpretato da Gérard Depardieu e Roman Polanski.






Trama

Dopo una corsa disperata, un uomo viene fermato e portato in una stazione di polizia: è un celebre scrittore. Il commissario lo riconosce e si scusa per l'incidente. Mentre sta per andarsene, il commissario gli rivolge qualche domanda. L'uomo inizia a rispondere, ma a un certo punto si blocca, non riesce a ricordare più nulla. Il commissario a questo punto chiama un agente per verbalizzare il colloquio. L'uomo ripete le risposte, ma senza rendersene conto si contraddice. Dopo l'esplosione di rabbia dello scrittore, il commissario è costretto a svelare il mistero: è stato trovato un cadavere alcune ore fa in una stanza d'albergo e lo scrittore è sospettato di essere l'assassino.

Paese: Italia, Francia
Durata: 108 min
Voto: 7,8
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

L'incomparabile Giuseppe Tornatore, lo straordinario Roman Polanski e il magnifico Gerard Depardieu. Sono rimasto impressionato dalla trama, dallo stile e dall'atmosfera del film. La sceneggiatura di questo film è assolutamente incredibile: una storia completamente inusuale e si passa più della metà del film pensando che andrà in un modo, ma poi cambierà assolutamente direzione ... ancora e ancora ...
Se adorate i thriller di alta qualità, dovete assolutamente guardare "Una pura formalità".

Avvertenza [VM14]: Breve scena di nudo maschile. Il tema del film è l'assassinio di una persona e viene ripetuto più volte.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Gérard Depardieu (Onoff), Roman Polanski (il commissario), Sergio Rubini (il giovane gendarme), Nicola Di Pinto (il capitano), Paolo Lombardi (il maresciallo), Maria Rosa Spagnolo (Paola), Tano Cimarosa (l'anziano inserviente).



Curiosità

- Le riprese del film si sono svolte in Italia. Il film è stato girato nel borgo abruzzese di Santo Stefano di Sessanio, presso il bosco di Campo Imperatore al confine con Rocca Calascio, e nelle case pagliare del centro storico.

- È stato presentato in concorso al 47º Festival di Cannes.

- La canzone Ricordare, che viene proposta sia all'interno del film nella scena centrale, sia alla fine del film con i titoli di coda, è stata composta da Ennio Morricone e dal figlio Andrea Morricone con testo scritto da Giuseppe Tornatore ed è stata cantata in italiano dallo stesso Depardieu.

- Questo è il primo e unico film in cui Gérard Depardieu viene doppiato da Corrado Pani e il primo e unico film in cui Roman Polanski viene doppiato da Leo Gullotta.

- Questo film segnerà contemporaneamente la fama internazionale dell'attore e regista Sergio Rubini e il primo - e fino ad adesso unico - ruolo cinematografico di due artisti: Paolo Lombardi, famoso doppiatore di Richard Griffiths, e Maria Rosa Spagnolo.

- Quasi il 95,5% dell'ambientazione del film è stata girata all'interno del centro di polizia, nonostante la vittoria del David di Donatello per la migliore scenografia.

- Glauco Mauri ne realizzò una versione teatrale, in cui egli stesso interpreta il commissario, mentre il ruolo di Onoff è affidato a Roberto Sturno. Lo spettacolo è andato in scena durante la stagione 2014-2015.

- Dopo due progetti sfumati con il produttore Vittorio Cecchi Gori, Giuseppe Tornatore pur di concretizzare una sua vecchia idea, ha accettato un budget "congelato" in cambio dell'approvazione incondizionata del copione.



Colonna sonora

  1. Ricordare (Gérard Depardieu)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Una pura formalità



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".