Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Quo vado? (2016)


Quo vado? è un film commedia del 2016 diretto da Gennaro Nunziante ed interpretato da Checco Zalone.






Trama

Il trentottenne Checco stava vivendo la sua vita ideale: fidanzato ma senza alcuna intenzione di sposarsi per continuare a vivere assieme ai suoi genitori che pagano tutte le tasse e le bollette e soprattutto con il "posto fisso" , assunto a tempo indeterminato presso l'ufficio provinciale Caccia e pesca, dove il suo incarico consiste nel fare timbri comodamente seduto alla scrivania. Quella che sembrava una vita facile e senza pensieri, viene stravolta dalla riforma delle abolizioni delle province... viene colto del tutto impreparato, altrimenti ci avrebbe pensato prima a sposarsi.  Su consiglio del senatore Binetto, l'angelo custode dei posti fissi, ovvero colui che ha sistemato sia lui che suo padre, rifiuterà la buonuscita e per questo verrà sballottato per tutta l'Italia. La dirigente Sironi, o meglio la "liquidatrice", è riuscita a far accettare a tutti la buonuscita eccetto che a Zalone, ma è convinta che il Polo Nord sia il posto giusto per farlo finalmente cedere.

Paese: Italia
Durata: 86 min
Voto: 6,4
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

- Non è un capolavoro, non è bello ma neppure brutto, anzi si riesce a guardare tutto e qualche sorriso qua e là scappa pure. È basato su un umorismo col freno a mano tirato, è l'abc della comicità con battute vecchie e telefonate che si possono prevedere anche 5 secondi prima che escano dalla bocca del protagonista, ma comunque quasi sempre simpatiche per quanto scontate (gira tutto intorno agli italiani fancazzisti e mammoni, niente di originale ovviamente), con un calo nel finale in cui il buonismo dei film natalizi ammazza un po' il ritmo. Successo immeritato? L'italiano medio va al cinema una volta l'anno per vedere i cinepanettoni, e se paragonato a essi è oro colato, tra l'altro la data di uscita al cinema sarebbe dovuta essere il 18 dicembre ma, per non penalizzare "Star Wars: Il risveglio della forza" è slittata al 5 gennaio.



Spiegazione

Spoiler:
Checco alla fine rinuncia al posto fisso, accetta l'indennizzo di 50.000€ e lo spende tutto in medicine proprio come gli aveva augurato la dottoressa Siloni. Le medicine non le spenderà tutte in salute, o meglio, non per la sua ma per vaccini e medicine per gli ospedali dell'Africa dove lui e Valeria aiutano nei progetti umanitari. Quando i genitori di Checco lo vanno a trovare per vedere il nipotino, gli fa il solito scherzetto del figlio di colore... che ovviamente non è suo.



Interpreti e personaggi

Checco Zalone (Checco Zalone), Eleonora Giovanardi (Valeria), Sonia Bergamasco (Dottoressa Sironi), Maurizio Micheli (Peppino, il padre di Checco), Ludovica Modugno (Caterina, la madre di Checco), Ninni Bruschetta (Ministro Magno), Paolo Pierobon (Ricercatore scientifico), Azzurra Martino (Fidanzata di Checco), Lino Banfi (Senatore Binetto).



Curiosità

- Il film ha guadagnato 59 Milioni in sole 2 settimane. Ha incassato complessivamente 65.295.389 €, mancando per un soffio il record di Avatar. È il film italiano più visto di sempre dall'anno 2000, e supera il precedente record stabilito dal suo stesso film Sole a catinelle (2013).

- Quo Vado è un ironico riferimento alla locuzione latina Quo vadis? (Dove vai?) che dà il titolo all’opera letteraria del polacco Henryk Sienkiewicz da cui è tratta la celebre trasposizione cinematografica, diretta da Mervyn LeRoy nel 1951.

- Sia Checco Zalone che Lino Banfi sono pugliesi.

- Le riprese sono durate 16 settimane. Per la prima volta, si gira all’estero.

- Le scene “calde” si sono svolte a Conversano, in provincia di Bari; quelle di ghiaccio a Ny-Ålesund e Bergen in Norvegia.



Colonna sonora

  1. La prima repubblica (Checco)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Quo vado?


CONDIVIDI SU 👇

1 commento :

  1. Il film è divertente ma secondo me è stato aiutato dal fatto che i film concorrenti hanno fatto proprio schifo.

    RispondiElimina

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".