Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film K-PAX - Da un altro mondo


«Nessuno sa chi è. Nessuno potrà dimenticarlo.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"K-PAX" (2001)
Genere: Film di fantascienza, drammatico
Regia di: Iain Softley
Protagonisti: Kevin Spacey, Jeff Bridges

Trama breve:
Kevin Spacey interpreta un tipo inoffensivo trattenuto in seguito ad una aggressione per rapina. Jeff Bridges è uno psichiatra di grande esperienza che esercita in un ospedale a corto di personale. Le loro strade si incontrano quando la polizia consegna Prot (Spacey) al dottor Powell (Bridges), dopo che l'uomo ha sostenuto di provenire dal lontano pianeta di K-PAX. Il dottor Powell, inizialmente scettico, si convince progressivamente di poter entrare in contatto con quello strano personaggio venuto dal nulla e scoprire cosa ci sia dietro ai suoi racconti.
(Scheda completa)




Frasi celebri

Non si preoccupi, non le spunterò fuori dal petto! (Prot a colloquio con lo psichiatra)

Perchè una bolla di sapone è sferica?… Una bolla di sapone è sferica, perché questa è la sua configurazione più efficace. (Prot)

Sa cos’è una famiglia? Preoccupazioni. La gente non glielo dice questo! (Rachel Powell)

Valeva la pena di venire solo per il cibo. (Prot)

Adesso, se vuoi scusarmi, ho un raggio di luce che mi aspetta. (Prot)

Dottore. Dottore. Dottore. Dottore. Quanti dottori ci sono su questo pianeta? (Prot)

Voglio dirti una cosa, Mark. Una cosa che ancora non sai. Noi k-paxiani abbiamo vissuto abbastanza da averlo già scoperto. L'universo si espanderà, poi tornerà a collassare su se stesso e poi si espanderà di nuovo, ripetendo questo processo all'infinito. Ciò che non sai è che, quando l'universo si espanderà di nuovo, tutto quanto sarà come adesso. Qualunque errore commetterai in questa vita, lo ripeterai nel tuo prossimo passaggio. Ogni errore che commetterai sopravviverà ancora e ancora, per sempre. Quindi il consiglio che ti do è di fare le scelte giuste questa volta, perché questa volta è tutto ciò che hai. (Prot)

Avreste dovuto vederlo, io stavo dormendo come piace a me con le mani legate al solito, mi ha messo qualcosa intorno al collo, un fazzoletto sembrava e ha cominciato a stringere, io non potevo fare assolutamente niente, poi quando ho smesso di respirare, mi ha messo sulla barella mi ha portato di corsa qui e hanno cercato di farmi riprendere, e quando mi sono svegliato... Sa che cosa ho capito dottor Powell? Che la morte... è qualcosa su cui non abbiamo nessun controllo... Perché dunque sprecare la vita ad averne paura? (Ernie)



Dialoghi

  • Poliziotta: Signore, lei rimanga fermo qui.
    Prot: Certamente.
    Poliziotta: Dove va, è in partenza?
    Prot: Sono appena arrivato. I miei viaggi sono finiti, per ora.
    Poliziotta: Dov'è il suo bagaglio?
    Prot: Non mi serve nessun bagaglio.
    Poliziotta: Ha un biglietto? Il biglietto del treno... la matrice.
    Prot: Non sono arrivato con il treno.
    Poliziotta: Le dispiace togliersi gli occhiali, per favore.
    Prot: Oh, preferirei di no. L'avevo dimenticato, insomma voglio dire. il vostro pianeta è davvero luminoso.
    Poliziotta: Capisco. [Parla alla radio-trasmittente] 42esima Est. Individuo mentalmente disturbato.
  • Mark: Vorrei cominciare chidendole se sa perché si trova qui.
    Prot: Certamente, mi credete pazzo.
    Mark: Noi preferiamo dire malato. Lei crede di esserlo, malato?
    Prot: Ho un po' di nostalgia di casa.
    Mark: Davvero? E dov'è la sua casa?
    Prot: A K-PAX:
    Mark: K-PAX?
    Prot: K maiuscolo, trattino, P A X maiuscole. K-PAX è un pianeta. Non si preoccupi, non le spunterò fuori dal petto.
    Mark: Non sono preoccupato. Stavo pensando che ne conosco soltanto nove di pianeti.
    Prot: In realtà ce ne sono dieci, ma non è importante. Io non vengo dal vostro sistema solare. K-PAX si trova a circa un migliaia dei vostri anni luce da qui, in quella che voi chiamate la costellazione della Lira.
    Mark: Però, lontanuccio. Per curiosità, come è giunto sulla Terra?
  • Mark: Se io le dicessi che secondo un uomo vissuto sul nostro pianeta, chiamato Einstein, non esiste niente che possa viaggiare più veloce della luce?
    Prot: Le direi che ha frainteso Einstein. Quello che in realtà ha detto Einstein è che niente può accelerare fino alla velocità della luce perché la sua massa diventerebbe infinita. Ma non ha detto niente su entità che viaggiano con la luce o più veloci, alla velocità dei tachioni.
  • Scienziato: Abbiamo trovato i suoi appunti molto interessanti, Prot. Vorremo farle alcune domande se non le dispiace.
    Prot: Con piacere.
    Scienziato: Bene, allora mi butto.
    Prot: Sicuro di saper nuotare?
  • Scienziato: Cominciamo da questa idea del viaggio tramite la luce, va bene? Cosa ha da dirci in proposito?
    Prot: Assolutamente niente. Se ve lo dicessi potreste farvi del male o peggio ancora farne a qualcun altro. Vi sorprenderebbe quanta energia c'è in un raggio di luce.
    Dottor Becker: Beh, allora potrebbe mostrarci come funziona, questo sistema di viaggio.
    Prot: Vuole una dimostrazione?
    Dottor Becker: Ci farebbe piacere.
    Prot: Adios aloha.
    Dottor Becker: ...e quando...?
    Prot: Sono già tornato.
    Dottor Becker: [Ride] Sa come la chiamerebbe dalle mie parti? La pistola più veloce del west.
    Prot: Si da il caso che io non sia dalle sue parti dottor Becker.
  • Mark: Su questo pianeta io sono il dottore, lei il paziente.
    Prot: Dottore… paziente… curiosa distinzione umana!
    Mark: Non è il suo compito guarire Howie o Ernie o Maria o chiunque altro. È il mio.
    Prot: Allora perché non li ha ancora guariti?
  • Mark: Allora, che mi dice dell'ordinamento sociale, del governo?
    Prot: No, non ce n'è nessun bisogno.
    Mark: Quindi non avete leggi?
    Prot: Niente leggi. Niente avvocati.
    Mark: Come distinguete il bene dal male?
    Prot: Ogni creatura dell'universo distingue il bene dal male.
    Mark: Ma se per caso... Ammettiamo che qualcuno facesse qualcosa di sbagliato, commettesse un omicidio o uno stupro, come verrebbe punito?
    Prot: Le voglio dire una cosa, Mark. Voi umani, la maggior parte di voi, approva questa politica dell'occhio per occhio, vita per la vita, che è conosciuta in tutto l'universo per la sua stupidità. Anche i vostri Buddha e Cristo avevano una visione diversa, ma nessuno ha prestato loro molta attenzione, neppure i buddhisti e i cristiani. Voi umani... Talvolta è difficile capire come abbiate potuto sopravvivere.
  • Prot: Non fraintendermi, Mark. Sei stato molto ospitale.
    [Pausa, Prot si guarda intorno]
    Prot: Ospedale. Ospitale.
    [Prot sorride]
  • Howie: Non mi hai più detto qual era il mio ultimo compito... Qual è il mio ultimo compito?
    Prot: Restare qui... Ed essere pronto, a qualunque cosa.


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".