Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Pulp Fiction (1994)


Trama del film thriller-drammatico "Pulp Fiction" del 1994 con John Travolta, Bruce Willis e Samuel L. Jackson: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Pulp Fiction è un film thriller del 1994 diretto da Quentin Tarantino ed interpretato da John Travolta, Samuel L. Jackson, Uma Thurman, Bruce Willis e Tim Roth.






Trama

Le vite di un pugile, di due gangster, di un boss e della sua pupa, di uno spacciatore e di una coppia di rapinatori si sfiorano e collidono in una serie di eventi imprevedibili e paradossali. Una coppia di rapinatori Coniglietta e Zucchino, decidono all'improvviso di rapinare il ristorante in cui mangiano. La scena  si sposta sulla storia di Jules e Vincent, due sicari al lavoro per Marcellus Wallace. Vincent è appena tornato dall'Olanda e gode della simpatia di Marcellus, il quale ha un conto in sospeso con Butch Coolidge, un pugile che dovrebbe mettere da parte l'orgoglio e perdere in quanto la partita è truccata.

Paese: USA
Durata: 154 min
Voto: 8,9
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Un film cult che ha segnato la storia del cinema in maniera irreversibile, quel modo di raccontare le storie che verrà poi definito tarantiniano; un mix di violenza, umore nero, tragica commedia, un mondo di rimandi a citazioni ed ad altre storie interne alla storia conducono lo spettatore in luoghi sconosciuti in cui nemmeno lui si rende conto di essere. Strepitoso Tarantino non delude.

Avvertenza [VM14]: Molta violenza, linguaggio molto volgare, breve scena di stupro, uso di cocaina.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

John Travolta (Vincent Vega), Samuel L. Jackson (Jules Winnfield), Uma Thurman (Mia Wallace), Tim Roth ("Zucchino"), Amanda Plummer (Yolanda "Coniglietta"), Bruce Willis (Butch Coolidge), Ving Rhames (Marsellus Wallace), Harvey Keitel (Winston Wolfe), Christopher Walken (cap. Koons), Eric Stoltz (Lance), Rosanna Arquette (Jody), Bronagh Gallagher (Trudi), Quentin Tarantino (Jimmie Dimmick), Maria de Medeiros (Fabienne), Peter Greene (Zed), Duane Whitaker (Maynard), Angela Jones (Esmeralda Villalobos), Phil LaMarr (Marvin), Steve Buscemi (Buddy Holly, il cameriere), Michael Gilden (Phillip Morris Page), Jerome Hoban (Ed Sullivan), Gary Shorelle (Ricky Nelson), Susan Griffiths (Marilyn Monroe), Eric Clark (James Dean), Joseph Pilato (Dean Martin), Brad Blumenthal (Jerry Lewis), Lorelei Leslie (Mamie Van Doren), Paul Calderon (Paul), Frank Whaley (Brett), Burr Steers ("Frangettone"), Robert Arquette (Quarto uomo), Stephen Hibbert (Lo "storpio"), Julia Sweeney (Raquel), Kathy Griffin (Ragazza), Lawrence Bender (Ragazzo nella caffetteria).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Quentin Tarantino era indeciso se riservare per sé il ruolo di Jimmie o quello di Lance. Alla fine ha scelto quello di Jimmie perché preferiva essere dietro la macchina da presa durante la scena dell'iniezione a Mia.

- Il ruolo di Jules era stato scritto da Tarantino specificamente per Samuel L. Jackson, tuttavia per poco non fu ceduto a Paul Calderon, dopo una grandiosa audizione. Quando Jackson seppe della cosa, volò direttamente a Los Angeles e rifece l’audizione, riottenendo la parte. Calderon finì per avere un semplice cammeo.

- Le parti di “Coniglietta” e “Zucchino” sono state scritte specificamente per Amanda Plummer e Tim Roth.

- La scena in cui John Travolta infigge la siringa nel petto di Uma Thurman è stata girata facendo tirare via la siringa e poi facendo scorrere i fotogrammi al contrario.

- Butch fuma sigarette “Red Apple”, le stesse che fumava Tim Roth ne Le iene e che appaiono su un manifesto pubblicitario in una scena di Kill Bill: Volume 1, con Julie Dreyfus in qualità di testimonial.

- Uma Thurman inizialmente rifiutò la parte di Mia Wallace, ma Quentin Tarantino la voleva ad ogni costo ed arrivò a leggerle l’intera parte al telefono. Alla fine riuscì a convincerla ad accettare il ruolo della bella e pericolosa moglie di Marcellus Wallace.

- Il personaggio di John Travolta in Pulp Fiction, Vincent Vega, è il fratello di Vic Vega, ovvero il Mr. Blonde di Le iene.

- Cosa sia contenuto nella valigetta di Wallace rimane un mistero, ma ci sono diverse ipotesi a riguardo: c’è chi dice che vi sia contenuto il vestito dorato di Elvis, indossato da Val Kilmer in Una vita al massimo, chi i soldi della rapina nel film Le iene, chi afferma che ci sia addirittura l’'anima di Marcellus Wallace; e chi, semplicemente, ritiene che ci sia una lampadina da 200 watt. Alla domanda posta a Tarantino, durante un’intervista con Howard Stern del 2003, su cosa sia mai contenuto nella valigetta, il regista ha risposto: “È’ qualsiasi cosa lo spettatore voglia che sia”.

- Tarantino scrisse gran parte della sceneggiatura di Pulp Fiction durante il suo soggiorno nella città di Amsterdam. Il regista era solito scrivere sia all'interno della sua stanza d'albergo sia ai tavoli di un hashish bar chiamato Betty Boop.
Tarantino visse nella città per alcuni mesi e, a quanto pare, quando se ne andò dimenticò di saldare il conto di 150 dollari a un video noleggio. I riferimenti agli usi e costumi olandesi sono evidenti nella celebre scena del "royal with cheese" ma anche nella sceneggiatura originale dove Vincent e Mia fanno riferimento a un hashish bar chiamato Cobra situato a pochi metri dalla casa di Anna Frank.

- Quentin Tarantino scrisse il ruolo di protagonista con in mente l'attore Michael Madsen che quindi avrebbe verosimilmente dovuto riprendere il ruolo di Vic Vega.
Madsen non rifiutò affatto il ruolo (come viene spesso riportato) ma fu costretto
molto a malincuore a rinunciare perchè aveva già firmato il contratto per il film "Wyatt Earp" (1994) con Kevin Costner. Madsen non ha mai nascosto il suo grande rimpianto per aver rinunciato, a causa di un film che alla fine si rivelò un mezzo fiasco, a un ruolo che avrebbe potuto lanciarlo nel firmamento di Hollywood.

- Il ruolo di Zed fu offerto a Christopher Jones (noto per aver interpretato Jesse James nella serie televisiva "La leggenda di Jesse James" durante gli anni '60 e per il film "Wild in the Streets" / titolo italiano: "Quattordici o Guerra" del 1968 di Barry Shear) mentre quello di Fabienne fu offerto all'attrice Irène Jacob ma entrambi rifiutarono.

- Pam Grier fece il provino per il ruolo di Jody, ma nonostante fosse stata straordinaria, Tarantino non la scritturò perché non la ritenne adatta al ruolo.

- Per il ruolo di Vincent Vega furono presi in considerazione Daniel Day-Lewis e James Gandolfini, per quello di Mia Wallace furono prese in considerazione moltissime attrici tra le quali: Michelle Pfeiffer, Daryl Hannah, Meg Ryan, Joan Cusack, Isabella Rossellini, Rosanna Arquette, Alfre Woodard, Halle Berry, Annabella Sciorra e Julia Louis-Dreyfus mentre per il ruolo di Butch si pensò a Mickey Rourke, Matt Dillon e Sylvester Stallone.

- Per il ruolo di Marsellus Wallace furono presi in considerazione Sid Haig e Max Julien ma entrambi rifiutarono. Molti anni dopo, Haig manifestò il suo rammarico per quella decisione affrettata mentre Julien (noto soprattutto per il film "The Mack") non si pentì mai della sua scelta perchè a suo dire la scena dello stupro avrebbe intaccato la sua immagine agli occhi dei fans.

- Vincent che guida verso casa Wallace viene inquadrato come il protagonista del film "L'ombra del Passato" (titolo originale: "Murder, My Sweet") del 1944 di Edward Dmytryk.

- Il capitano Koons fa riferimento a un pilota di nome Winocki. Winocki era anche il cognome del pilota interpretato da John Garfield nel film "Arcipelago In Fiamme" (Titolo originale: "Air Force") del 1943 di Howard Hawks.

- In una scena del film "Chi Ucciderà Charley Varrick?" (Titolo originale: "Charley Varrick") del 1973 di Don Siegel con Walter Matthau, un personaggio di nome Maynard Boyle pronuncia la frase: "They're gonna strip you naked and go to work on you with a pair of pliers and a blowtorch". Marsellus indirizzerà a Zed una frase molto simile a questa.

- L'avversario di Butch si chiama Floyd Ray Wilson. Wilson era anche il nome di un avversario di Terry Malloy, il personaggio interpretato da Marlon Brando nel film "Fronte del Porto" (Titolo originale: "On the Waterfront") del 1954 di Elia Kazan.

- Quando Butch minaccia Zed con la katana, pronuncia la frase: "You want that gun, don’t you Zed? Go ahead and pick it up. I want you to pick it up". Una frase identica a questa viene detta dallo sceriffo Chance, interpretato da John Wayne, nel film "Un Dollaro d'Onore" (Titolo originale "Rio Bravo") del 1959 di Howard Hawks con John Wayne, Dean Martin e Ricky Nelson.

- Sulle insegne che publicizzano gli incontri si legge: "Coolidge vs Wilson" (possibile riferimento ai presidenti degli Stati Uniti Calvin Coolidge e Woodrow Wilson) e "Vossler vs Martinez" (riferimento ai due vecchi amici di Tarantino nonchè preziosi collaboratori: Russel Vossler e Jerry Martinez).

- Il libro che Vincent si porta dietro quando va in bagno è la prima edizione americana di "Modesty Blaise" di Peter O'Donnell (1965).

- La macchina di Vincent è una Chevrolet Chevelle Malibu del 1964. Questa splendida auto d'epoca, che in realtà, apparteneva a Quentin Tarantino fu rubata nel Maggio 1995 mentre si trovava parcheggiata fuori l'abitazione del regista a Los Angeles. Nel mese di 'Aprile del 2013 la vettura fu incredibilmente ritrovata a Oakland nella contea di Alameda, in California, a distanza di quasi 20 anni.

- L'auto di Mr. Wolf è una Acura NSX [NA1] del 1992 (nella sceneggiatura originale è una Porsche argentata) mentre quella di Jules è una Chevrolet Nova del 1974 (nella sceneggiatura originale, l'auto è bianca non verde).

- "Grace" (nome che rende omaggio a Grace Lovelace, la prima storica fidanzata di Tarantino) è una Harley-Davidson FXR Super Glide del 1986.

- Butch guida una Honda Civic [SL] del 1980. Durante gli anni al Video Archives, anche Tarantino era solito spostarsi a bordo di una Honda Civic (la sua non era bianca ma argentata).

- Il look di Mia si ispira principalmente a quello dell'attrice francese Anna Karina (la protagonista del film "Bande à Part" del 1964 di Jean-Luc Godard). Secondo molti, il look della moglie di Marsellus sarebbe stato ispirato anche da quello dell'attrice del cinema muto Louise Brooks (nota soprattutto per il film "Il Vaso di Pandora" di Georg Wilhelm Pabst del 1929).

- A Uma Thurman e John Travolta fu mostrato il celebre ballo del film "Bande à Part" (1964) di Jean-Luc Godard per fare in modo che i due attori ne traessero ispirazione per il loro twist al Jack Rabbit Slim's. Il twist al Jack Rabbit Slim's ha subito l'influenza anche dal breve ballo tra Gloria Morin (Barbara Steele) e Mario Mezzabotta (Mario Pisu) nel film "" (1963) di Federico Fellini.

- Poco dopo essere entrato al Jack Rabbit Slim's, Vincent si accorge che all'interno del locale c'è una pista con le automobili telecomandate. Una pista simile era presente anche all'interno di un locale visto nel film "Red Line 7000" (Titolo italiano: "Linea rossa 7000") del 1965 di Howard Hawks con James Caan.

- L'arredamento del Jack Rabbit Slim's (in particolare l'idea di inserire i tavoli all'interno delle automobili) si ispira a quello di un locale visto nel film "Speedway" (Titolo italiano: "A Tutto Gas") del 1968 di Norman Taurog con protagonisti Elvis Presley e Nancy Sinatra.

- Alle pareti del Jack Rabbit Slim's sono affisse le locandine dei seguenti film: "The Young Racers" (Titolo italiano: "I Diavoli del Gran Prix") del 1963 di Roger Corman, "Motorcycle Gang" del 1957 di Edward L. Cahn, "Attack of the 50 Foot Woman" del 1958 di Mark Hanna, "Rock All Night" (Titolo italiano: "Rock Tutta La Notte") del 1957 di Roger Corman, "Sorority Girl" (Titolo italiano: "La Ragazza del Gruppo") del 1957 di Roger Corman, "Dragstrip Girl" del 1957 di Edward L. Cahn, "Machine-Gun Kelly" (Titolo italiano: "La Legge del Mitra") del 1958 di Roger Corman con Charles Bronson, "Daddy-O" del 1958 di Lou Place e "Roadracers" del 1959 di Arthur Swerdloff.

- Nella sceneggiatura originale sono presenti anche le locandine dei film "Attack of the Crab Monsters" (Titolo italiano: "L'assalto dei Granchi Giganti") del 1957 di Roger Corman e "High School Confidential!" (Titolo italiano:"Operazione Segreta") del 1958 di Jack Arnold con Russ Tamblyn ma non mi sembra siano visibili anche nel film.

- "Bava", il nome di uno dei tre tipi di eroina che possiede Lance, è senza alcun dubbio un omaggio al regista Mario Bava. Bava, che viene spesso definito "il maestro del cinema horror italiano" è noto per cult movie come: "La Maschera del Demonio" (Titolo Usa: "Black Sunday") del 1960 con Barbara Steele e "I Tre Volti della Paura" (Titolo Usa: "Black Sabbath") del 1963 con Boris Karloff.

- Secondo Vincent, Mr. Wolf sarebbe potuto essere europeo. Jules gli risponde con tono sarcastico con la frase: "he's about as European
as fuckin' English Bob
", citando il personaggio interpretato da Richard Harris nel film "Gli Spietati" del 1992 di Clint Eastwood. Nell'edizione italiana, il riferimento al film di Eastwood si perde dal momento che Jules risponde con la frase "quello è europeo come le cascate del Niagara".

- La morte di Vincent è identica a una scena vista nel film "I Tre Giorni del Condor" (Titolo originale: "Three Days of the Condor") del 1975 di Sydney Pollack con Robert Redford.

- L'incontro tra Butch e Marsellus al semaforo ricorda moltissimo una scena del film "Psyco" (1960) di Alfred Hitchcock.

- In una scena del film "Il Buono, il Brutto, il Cattivo" (1966) di Sergio Leone, Sentenza si siede al tavolo di quella che sarà la sua prossima vittima e assaggia il suo pasto. Anche Jules assaggerà la colazione di Brett poco prima di ucciderlo.

- Lance, il nome dello spacciatore di fiducia di Vincent, è un omaggio a Lance Lawson, uno dei due manager del Video Archives, il videonoleggio dove lavorò Tarantino durante la seconda metà degli anni '80. Il Video Archives, che era situato al 1822 di Sepulveda boulevard nella città di Manhattan Beach in California (all'interno di un microscopico centro commerciale), chiuse i battenti all'inizio del 1994 poco dopo essersi trasferito in un locale più grande a Hermosa Beach.
Dopo la chiusura, l'enorme quantità di videocassette (alcune delle quali molto rare e di grande valore) contenute nel videonoleggio furono acquistate dai membri dello staff. Tarantino riuscì ad accaparrarsene il numero più alto.

- Lance indossa una maglietta del cartone animato giapponese "Mach GoGoGo" (andato in onda dal 1967 al 1968) noto negli Usa col titolo di "Speed Racer".

- Quello che Lance sta guardando in tv è un corto intitolato "Brideless Groom" (1947) del trio comico "The Three Stooges" (noti in Italia come i "I Tre Marmittoni"). Nonostante, Tarantino fosse un loro grandissimo fan, non riuscì ad ottenere i diritti per farli comparire nel suo film.
Nella scena che vede Lance, infatti, compare solo Emil Sitka, storica spalla del trio. Sitka viene accreditato come "Hold hands you lovebirds" (cioè: "prendetevi per mano piccioncini") battuta simbolo dell'attore.

- Linda Kaye, la donna che viene colpita accidentalmente dal colpo sparato da Marsellus è la stessa comparsa che viene tirata fuori dal finestrino della macchina da Mr. Pink in "Reservoir Dogs", nonchè una delle protagoniste del primissimo film di Tarantino: "My Best Friend's Birthday".

- Nella scena iniziale del film, è possibile scorgere Vincent dirigersi verso la toilette.

- In una scena del film "Il Laureato" (1967) di Mike Nichols con Dustin Hoffman e Anne Bancroft, i toast saltano fuori dal tostapane all'improvviso cogliendo di sopresa i presenti. Questa scena ricorda gli istanti che precedono la morte di Vincent per mano di Butch.

- Il documento d'identità di Esmarelda viene inquadrato in primo piano proprio come quello di Travis Bickle (Robert De Niro) nel film "Taxi Driver" del 1976 di Martin Scorsese. Inoltre, il modo in cui il venditore d'armi descrive la sua merce a Travis (in particolare, quando le pistole vengono inquadrate dall'alto e l'uomo ne elenca i prezzi) ricorda il modo in cui Lance descrive l'eroina in suo possesso a Vincent.

- Durante una scena eliminata ambientata in casa Wallace poco prima della partenza per il Jack Rabbit Slim's, Mia riprende Vincent con una telecamera e lo sottopone a una serie di domande al fine di poterlo conoscere meglio. Mia esordisce affermando che nel mondo ci sono due tipi di persone: quelle che amano i Beatles e quelle che, invece, amano Elvis ma evita di porre questo primo quesito a Vincent perchè la sua preferenza per Elvis è fin troppo ovvia.

- Uno dei coinquilini di Brett viene chiamato ironicamente da Jules "Flock of Seagulls" per via della capigliatura che ricorda quella di Mike Score, leader del gruppo anni '80 "A Flock of Seagulls".

- Durante la visione del film non è possibile non notare alcuni tipici "marchi di fabbrica tarantiniani" come i primi piani dei piedi, la ripresa dal bagagliaio, le riprese dal punto di vista del corpo a terra e il celebre mexican stand off.

- In seguito alla partecipazione al film di Tarantino, la carriera di John Travolta che in quegli ultimi anni aveva subito una lenta ma inesorabile discesa, ebbe un'improvvisa svolta grazie alla quale l'attore ritornò ad essere uno dei più pagati e richiesti di Hollywood.

- Mr. Wolf chiama ironicamente Vincent, come il popolare attore di film western degli anni '40 e '50, "Lash La Rue". Lash La Rue, insegnò ad Harrison Ford a maneggiare la frusta, con la quale era incredibilmnete abile, per prepararlo al ruolo di Indiana Jones.

- Il film si aggiudicò l'ambita Palma d'oro al festival di Cannes del 1994.

- Agli Oscar 1995, il film conquistò una statuetta per la miglior sceneggiatura originale che Tarantino condivise con Roger Avary e collezionò ben 5 nomination (Miglior Film - Lawrence Bender; Miglior Attore protagonista - John Travolta; Miglior Attore non protagonista - Samuel L. Jackson; Migliore Attrice non protagonista - Uma Thurman; Miglior regista - Quentin Tarantino; Miglior Montaggio - Sally Menke).

- Durante tutto il 1995, il film fu letteralmente sommerso di premi e nominations.
Tra i più importanti riconoscimenti conquistati, ricordiamo anche il Golden Globe 1995 a Quentin Tarantino per la miglior sceneggiatura e 5 nomination (Miglior Film, Miglior regista, Miglior attore protagonista a John Travolta, Migliore attice non protagonista a Uma Thurman e Miglior Attore non protagonista a Samuel L. Jackson), 2 David di Donatello (Migliore attore straniero a John Travolta a Miglior film straniero) e una nomination (migliore attrice straniera a Uma Thurman), 2 Mtv Movie Awards (miglior film e miglior scena di ballo) e 4 nominations e molti altri.

- L'imbarazzante gaffe commessa da Vincent che definisce Jody "quella con le schifezze in faccia" non sapendo che si tratta della moglie di Lance, si ispira a una gag vista nel film "Truck Turner" (titolo italiano: "E' Tempo di Uccidere Detective Treck") del 1974 di Jonathan Kaplan con Isaac Hayes ("Say, man. Where's that old grouchy broad of yours? / Man, that's my wife.").

- Jules cita i film "I Cannoni di Navarone" (titolo originale: "The Guns of Navarone") del 1961 di J. Lee Thompson con Gregory Peck e Anthony Quinn e "Super Fly T.N.T." del 1973 di e con Ron O'Neal per esprimere il livello della sua rabbia mentre pulisce l'auto imbrattata di sangue.

- In una scena al banco dei pegni, è visibile un'insegna al neon che publicizza la birra "Killians Irish Red" ma dal momento che alcune lettere sono fulminate, ciò che si legge è KILLED. Secondo alcuni, se si aggiunge la "Z" del portachiavi inquadrato un attimo prima, la scritta andrebbe interpretata come un messaggio subliminale ("Kill Zed").

- Nonostante avesse precedentemente affermato di non guardare la tv,Vincent rivela a Jules di aver visto succedere un "miracolo" simile a quello capitato ad entrambi poco prima, in una puntata di "Cops", la longeva serie tv americana girata in forma di documentario.

- Uma Thurman, in un primo momento, non condivise affatto la scelta del brano "You Never Can Tell" di Chuck Berry e manifestò le sue perplessità a Tarantino. Il regista la rassicurò dicendole: "Credimi, è perfetta".

- In realtà nelle sacre scritture, il celebre Ezechiele 25:17 si compone di soli quatto versi: "Farò su di loro terribili vendette,castighi furiosi e sapranno che io sono il Signore quando eseguirò su di loro la vendetta".
La versione di Jules di questo brano biblico, comunque, è presa quasi parola per parola da quella recitata da Sonny Chiba all'inizio del film "Karate Kiba" (titolo Usa: "The Bodyguard") del 1976.

- La pista da ballo del Jack Rabbit Slim's rappresenta un enorme tachimetro.

- La frase di Fabienne: "I like the way you stink", sarebbe stata detta a Tarantino dalla sua ex fidanzata Grace Lovelace. Secondo quanto rivelato dal regista, questa è in assoluto la frase più romatica che gli sia mai stata detta.

- Alcune battute dette durante il tentativo di rianimare Mia furono prese quasi parola per parola dal film documentario "Ragazzo Americano" (titolo originale: "American Boy: A Profile of Steven Prince") del 1978 diretto da Martin Scorsese.

- Il produttore e grande amico di Tarantino, Lawrence Bender compare nei panni del ragazzo con il maglione a strisce buttato a terra da Pumpkin durante la rapina (accreditato come "Long-Hair Yuppie Scum").

- Casa Wallace è situata al 1541 di Summitridge Drive nella città di Beverly Hills nella contea di Los Angeles.

- Lo scontro tra Butch e Marsellus avviene all'incrocio tra la Fletcher Drive e la Atwater Avenue a Los Angeles (a destra è visibile la gelateria "Fosters Freeze" al posto del tarantiniano "Teriyaki Donut").

- Vincent, come suo fratello Vic, si porta la mano al petto e dice che sta per venirgli un infarto.

- Gli insulti senza senso rivolti da Vincent a Butch sono stati tradotti in modo divertente ma sono molto lontani dal loro significato originale.
"Palooka" è un termine che in gergo si riferisce a un giocatore incompetente e facile da battere (va dunque a colpire Butch in quanto pugile professionista), mentre "punchy" è un aggettivo che si riferisce a una persona mentalmente un po' confusa proprio per aver paradossalmente incassato dei pugni in testa ("You ain't my friend, palooka" / "You heard me just fine punchy").

- Il prezioso orologio d'oro di Butch è un orologio da trincea (trench watch) risalente alla prima guerra mondiale prodotto dalla casa svizzera Lancet mentre quello indossato da Mr. Wolf è un Gucci 3000 placcato oro.

- In alcune foto promozionali, Mia tiene in mano il romanzo pulp "Harlot In Her Heart" del 1950 di Norman Bligh (romanzo pubblicato anche col titolo "Over Night").

- Dopo essersi lavato le mani con scarsi risultati, Vincent afferma che se avesse avuto della pietra pomice sarebbe stato più facile. Nella versione originale, in realtà, Vincent nomina il sapone "Lava", un detergente per le mani che vanta un fortissimo potere sgrassante perchè contiene polvere di pietra pomice. Il sapone Lava è prodotto negli Stati Uniti sin dal 1893 ("Maybe if he'd had Lava I coulda done a better job").

- Nella lingua originale la parola "fuck" viene usata 265 volte.



Colonna sonora

  1. Misirlou (Dick Dale)
  2. It's Country (Kronborg Music)
  3. Jungle Boogie (Kool & The Gang)
  4. Strawberry Letter #23 (Brothers Johnson)
  5. Bustin' Surfboards (The Tornadoes)
  6. Let's Stay Together (Al Green)
  7. Son Of A Preacher Man (Dusty Springfield)
  8. Bullwinkle Part II (The Centurians)
  9. Waitin' In School (Gary Shorelle)
  10. Lonesome Town (Ricky Nelson)
  11. Ace Of Spades (Link Wray)
  12. Rumble (Link Wray & His Raymen)
  13. Since I First Met You (The Robins)
  14. Teenagers In Love (Woody Thorne)
  15. You Never Can Tell (Chuck Berry)
  16. Girl, You'll Be A Woman Soon (Urge Overkill)
  17. If Love Is A Red Dress (Maria McKee)
  18. Flowers On The Wall (The Statler Brothers)
  19. Out Of Limits (The Marketts)
  20. Surf Rider (The Lively Ones)
  21. Comanche (The Revels)
  22. Ole, Ole (David Snell)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Pulp Fiction



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".