Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Unsane


Le più belle e celebri frasi del film "Unsane", film thriller-psicologico con Claire Foy.

«Puoi fidarti di te?"»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Unsane" (2018)
Genere: Film thriller, psicologico, horror
Regia di: Steven Soderbergh
Protagonisti: Claire Foy, Joshua Leonard

Trama breve: 
Sawyer Valentini è una giovane donna, vittima di stalking che, dopo aver cambiato residenza e stile di vita, si ritrova ancora una volta a dover affrontare la sua più grande paura: il suo stalker. Quando comincia a vederlo nei volti delle altre persone decide di consultare una specialista, ma si ritroverà involontariamente sottoposta a un trattamento presso una clinica psichiatrica, nella quale continua a vederlo nonostante l'assunzione dei farmaci.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Mi piace quando ti vesti di blu. Cioè, mi piace sempre ma, è in blu quando ti ho vista per la prima volta. Così quando ti vedo in blu mi ricorda come mi sono sentito in quel momento. Come se non avessi mai capito il significato dell'essere vivi prima di vederti. Hai sbloccato qualcosa dentro di me quel giorno. Qualcosa che non sapevo neanche di avere. Ed è stato allora che ho capito che niente nella mia vita sarebbe stato più lo stesso. In quel momento mi sono trasformato per sempre. Sei stata tu. (David Strine)

La vita ti sfugge di mano, no?
Cambiare il tuo numero di telefono e la tua email diventa... normale.
Cambiare l'ora in cui mangi ogni giorno diventa normale.
Ripensare a ogni ad singola cosa che dici in caso venga mal interpretata. Normale.
Chiedere un ordine di restrizione. Normale.
Trasferirsi in un'altra città. Normale.
(Sawyer Valentini)

[Parlando al telefono dalla sua postazione di lavoro] Il mio lavoro è accedere a dei dati e interpretarli per produrre risultati analitici. Ho fatto questo lavoro. Sfogare la sua frustrazione su di me non cambierà i risultati. Ha tutto il diritto di affidare la sua attività a un'altra banca, un altro analista interpreterà i dati in modo a lei gradito, ma non farà un buon lavoro. (Sawyer Valentini)

Hey, se non ridiamo del cancro chi siamo? (Sawyer Valentini)

Promettimi una cosa, stanotte andrà come vuoi che vada, non si mette in discussione, ma dopo non devi chiamarmi, non devi contattarmi, come se non ci conoscessimo. Ti va bene? (Sawyer Valentini)

Razionalmente io so che sono le mie nevrosi combinate con la mia immaginazione a materializzare le mie grandi paure. Lo so questo, ma io non sono razionale. (Sawyer Valentini)

In due parole: sconta la tua pena, tieni la testa bassa. Non fare scenate, non farti nemici, trovati degli amici. Impara a convivere con la routine. (Nate)

Vedo la differenza tra le persone che dovrebbero essere qui e quelle che ci finiscono. Tu sei nella seconda categoria. (Nate)

Dici tutte le cose giuste David, o quelle che credi giuste. Cliché da cartolina, le dichiarazioni d'amore da romanzo rosa, ma questo non è amore. Amore è abbandonarsi a ciò che vuole l'altro anche se è contrario a tutto quello in cui credi. (Sawyer Valentini)

Posso chiederti una cosa, David? Chi ti ha fatto questo? Chi ti ha respinto? Ti ha lasciato contatto? Mi lusinghi David ma non voglio rovinare la nostra amicizia. Sì, eclissatelo. Ha bloccato il tuo numero? Ti ha tolto l'amicizia su Facebook. È scomparsa dalla tua vita? O è andata peggio? Oh, ti ha guardato come se le facessi schifo. Ti ha riso in faccia, lo ha detto alle sue amiche... No, perché te lo dico David, io sono così, lo avrei fatto anch'io, è quello che ho fatto. È questa che ami, è questa la donna dei tuoi sogni. La donna che hai stalkerato negli ultimi due anni. Sono tutto quello che speravi che fossi, David? È questo che immagini quando sogni la tua vita nella tua cazzo di baita? Due anni... due anni. Che spreco... che spreco, avresti potuto conoscere un'altra donna nel frattempo. Lo sai, le persone sono patetiche. Gli assassini di bambini ricevono visite da donne che vedono del buono in loro. Una che ama un assassino di bambini avrebbe potuto vedere qualcosa di buono in te perché nessun altro ci riuscirebbe, cazzo. Nessun altro, David, nessun altro! (Sawyer Valentini)

Potrei essere l'ultima per te, ma non posso essere la prima. (Sawyer Valentini)



Dialoghi

  • Sawyer: Magari è tutto nella mia testa.
    Nate: Hey, seconda categoria. A vita. [nel senso che lei è sana]
  • : Sawyer: Sei una brava persona.
    Nate: Nah, fingo discretamente di esserlo. Non dirlo a nessuno, ok?
  • Sawyer: La demenza è la cosa migliore che potesse capitare a tuo padre. Credi che sarebbe fiero di te? Di come sei diventato?
    David: Smettila.
    Sawyer: Che c'è? Troppo crudele?
    David: Smettila.
    Sawyer: Non sono la ragazza che ami? TU NON MI CONOSCI, CAZZO.
    David: Invece sì.
    Sawyer: Beh, allora amami così, David. Amami così. Amami quando faccio la stronza, amami quando tradisco, amami quando mi chiudo, ama tutta la merda che sono.
    David: Questa non sei tu. È quello che sei diventata per somigliare a quelli che ti hanno fatta cambiare.
    Sawyer: Davvero? Sei un cazzo di sempliciotto, lo sapevi? Sei un idiota del cazzo?
    David: Sawyer...
    Sawyer: Quella dolce gentile ragazza che hai in testa, quella non c'entra con me.
  • Sawyer: Magari è tutto nella mia testa.
    Nate: Hey, seconda categoria. A vita. [nel senso che lei è sana]
  • : Sawyer: Sei una brava persona.
    Nate: Nah, fingo discretamente di esserlo. Non dirlo a nessuno, ok?
  • Sawyer: Sei mai stato con qualcun'altra? Oltre ai tuoi sentimenti per me, hai mai fatto sesso con qualcuno? Non ti sto giudicando, davvero, è solo che fantasia e realtà sono due cose diverse, potrei non essere quello che vuoi.
    David: Sei quello che ho sempre voluto.
    Sawyer: Ma non hai termini di paragone.
    David: Non ha alcun senso.
    Sawyer: Ho bisogno che tu capisca che cosa ti sei perso. E poi deciderai se vuoi ancora me. David, potrei essere l'ultima per te, ma non posso essere la prima.
    David: Ehm, no, no, no. Scusa. No.
    Sawyer: Beh, lo faresti se mi amassi. Dici tutte le cose giuste David, o quelle che credi giuste. Cliché da cartolina, le dichiarazioni d'amore da romanzo rosa, ma questo non è amore. Amore è abbandonarsi a ciò che vuole l'altro anche se è contrario a tutto quello in cui credi. Dici di amarmi? Provalo.
    David: Ma come te lo provo?
    Sawyer: Mi hai portata qui sotto. Porta qualcun altra qui sotto.
    David: Tu vuoi che io...
    Sawyer: Che te la scopi davanti a me.
    David: Non posso farlo...
    Sawyer: Quando pensi al nostro futuro, quello che progetti, immagini da tanto tempo... non è poi una richiesta tanto esagerata.
    David: Cioè una paziente qualsiasi?
    Sawyer: Violet.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".