Frasi del film Premonition 2007


Le più belle e celebri frasi del film "Premonition", film psicologico del 2007 con Sandra Bullock e Julian McMahon.

«Hanno detto che è stato un incidente. Ma la realtà... è che non è ancora successo.»
(Tagline del film)

Titolo Originale: "Premonition" (2007)
Genere: drammatico, sentimentale, giallo, psicologico, paranormale
Regia di: Mennan Yapo
Protagonisti: Sandra Bullock, Julian McMahon

Trama breve: Giovedi. La casalinga Linda Hanson apre la porta: è lo sceriffo, informandola che suo marito Jim è morto il giorno prima in un incidente stradale. Quando l''indomani si risveglia non è venerdì, è il lunedì precedente. Jim è in cucina ancora vivo a fare colazione. Linda pensa che ciò ha vissuto il giovedì sia stato solo un terribile incubo, ma la mattina dopo, quando si sveglia, è sabato, il giorno del suo funerale. E così via per sette giorni - Linda viaggia dal passato al futuro. Mette insieme le cose, rendendosi conto che il suo matrimonio stava cadendo a pezzi. Può salvarlo? E lei può salvare Jim? Mercoledì si avvicina...
(Scheda completa)


Indice



Frasi celebri

Mi sveglio e lui è morto. Mi sveglio e lui è vivo. (Linda Hanson)

Se lasciassi morire Jim, è come se l'avessi ucciso io? (Linda Hanson)

Io non so più in cosa credere. (Linda Hanson)

Ogni giorno in cui siamo vivi può essere considerato un miracolo. (Padre Kennedy)

La fede è semplicemente voler credere in qualcosa più grande di te. Qualcosa che non puoi sentire, odorare o toccare. Come la speranza o l'amore. (Padre Kennedy)

Non è mai tardi per rendersi conto di cosa è importante nella vita e lottare per ottenerlo. (Padre Kennedy)



Dialoghi

  • Linda: Mamma, se lascio che Jim muoia, è come se lo uccidessi?
    Joanne: Linda, lui è già morto...
  • Linda: Perché crede che sia venuta qui?
    Dr. Roth: Per farsi aiutare. È chiaro che si sente sommersa da una serie di eventi incoerenti.
    Linda: Forse, ma mi sveglio ogni mattina e scopro che Jim è morto di nuovo, mi sembra che siamo al di là dell'incoerenza.
  • Linda: Non pensa che io e lei dovremmo parlare? Non deve parlarmi di mio marito?
    Claire: Chi è stato a dirglielo?
    Linda: Me lo ha detto lei adesso.
  • Padre Kennedy: 1632. Una colonia di mercanti olandesi sulla costa della Carolina. Un'allevatrice isterica sosteneva di aver camminato fra le macerie di un uragano che non era ancora avvenuto. L'hanno impiccata credendola una strega. Due giorni dopo la cittadina fu spazzata via da un potentissimo uragano. Ventesimo secolo, Boston, 1918. Al culmine di un'epidemia di influenza, un padre disse agli amici di essere stato nel futuro, e di aver visto le tombe dei suoi due figli piccoli. Perse la ragione e sparò ai bambini per risparmiare loro la malattia. L'autopsia mostrò che i figli non si erano mai contagiati. Lui si sparò una settimana dopo.
    Linda Hanson: Come è possibile che sia potuto succedere questo?
    Padre Kennedy: Vedi, la storia è piena di fenomeni inspiegabili. Secondo il pensiero di alcuni, quelle persone soffrivano la condizione che gli antichi chiamavano "Blasphemare absens fides": i pericoli di colui che non crede.
    Linda Hanson: Non capisco.
    Padre Kennedy: È la dottrina per cui natura aborisce il vuoto, anche spirituale. Le persone che hanno perduto la fede, sono come dei vasi vuoti, maggiormente esposte per questo a vedere le loro vite possedute da forze più grandi di loro.
    Linda Hanson: È una maledizione?
    Padre Kennedy: O magari è un miracolo.
    Linda Hanson: Sì, io, non credo ai miracoli.
    Padre Kennedy: Ogni giorno in cui siamo vivi può essere un miracolo, Linda.
    Linda Hanson: A me non sembra che sia così. Non per me. Padre, so che sta per succedere qualcosa di brutto. Non so che fare... mi serve il suo aiuto. Mi serva la sua guida, mi serve la fede.
    Padre Kennedy: La fede è semplicemente voler credere in qualcosa più grande di te. Qualcosa che non puoi sentire, odorare o toccare. Come la speranza o l'amore.
    Linda Hanson: Sono cose che credo di aver perso.
    Padre Kennedy: Forse dovresti provare di ritrovarle?
    Linda Hanson: Ma se fosse troppo tardi...
    Padre Kennedy: Non è mai tarti per rendersi conto di cosa è importante nella vita e lottare per ottenerlo.
    Linda Hanson: Io non so per cosa devo lottare.

© Scuolissima.com - appunti di scuola online! © 2021, diritti riservati di Andrea Sapuppo
P. IVA 05219230876

Policy Privacy - Cambia Impostazioni Cookies