Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Gli stagisti


«Non sono in linea con la nuova generazione.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Gli stagisti" (2013)
Genere: Film commedia
Regia di: Shawn Levy
Protagonisti: Owen Wilson e Vince Vaughn

Trama breve:
Billy e Nick sono una coppia di venditori vecchia scuola, la cui carriera è stata silurata dal mondo digitale. Pur essendo disoccupato non demoderdono e vogliono dimostrare di non essere obsoleti, per questo tentano il tutto per tutto frequentando uno stage innovativo per ottenere un possibile impiego presso Google. L'ingresso allo stage è solo l'inizio della loro battaglia: dovranno lavorare in gruppo e mettersi in gioco coi più brillanti studenti universitari e geni esperti in tecnologia.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Tutti siamo in cerca di qualcosa, giusto Bob? Amore, successo... Ma qual è l'altra cosa che non ci basta mai? Il tempo.  (Billy)

La gente nutre profonda sfiducia nei confronti delle macchina. Hai visto Terminator? Il 2? Il 3? Il 4? Le persone vogliono vedere persone, non i Terminator. (Nick)

Le persone odiano le persone, i tempi sono cambiati. (Sammy Boscoe)

Siete stati due grandi venditori, i migliori, ma alla fin fine siete dipendenti, soldati semplici, non sarete mai generali. E ora vi dirò una cosa spiacevole: preparatevi perché non è bello là fuori e voi siete dinosauri! (Sammy Boscoe)

Il problema non sono i soldi, Billy. Il problema sei tu, ok? Tu fai progetti grandiosi, ma non fai niente per realizzarli. Tipo andare in Spagna, ma sono mai stata a Barcellona? (Fidanzata di Billy)

In quanti modi dovremo dire mi arrendo, ti prego pace, chiedo pietà, prima che la vita la pianti di prendersela con noi. Insomma, ci sta bersagliando! (Nick)

Non possiamo parlarne dopo, il futuro non conosce un dopo. (Billy)

Beh, non è un vero lavoro. È un colloquio per uno stage che potrebbe portare o anche no ad avere un lavoro. (Billy)

[Si licenzia] Perché io non so che cosa accade a un sogno differito. Appassisce come uva al sole oppure esplode? Io non lo voglio scoprire.

La diversità è nel nostro DNA, l'obiettivo non era trovare persone con un diverso modo di pensare? (Lyle)

[Spiega perché portare nello stage Billy e Nick] Scusate ma avete letto i loro curricula? I loro anni di vendite ed esperienze di vita superano l'età della maggior parte dei nostri stagisti. Per non dire che il nostro giudizio finale si base sempre sul test dello scalo, no? Con chi vorreste trovarvi bloccati al bar in un aereoporto da un ritardo? Il milionario che sa che rimpicciolendoti il tuo rapporto forza/peso ti farà saltare più in alto o i pensatori fuori dagli schemi che hanno trasformato la trappola del frullatore in un vantaggio? (Lyle)

[Vedono un auto che si guida da sola] Fa paura perché è nuovo. (Billy)

Prendi il più grande parco di divertimenti dove tu sia mai stato da piccolo. Ora immagina un posto che non ha niente a che fare con quello ma un milione di volte meglio. Ecco dove siamo. (Nick)

[Al telefono] Mamma, come posso dare più del massimo, è fisicamente impossibile. (Yo-Yo)

Il 5% di voi avrà un lavoro a tempo pieno, il restante 95% si attacca. (Mr. Chetty)

Nessuno mi ha detto che era come il gioco della sedia. E quando alla fine l'ho capito, che potevo farci? Era tardi. (Dana Simms)

A volte la mossa più rivoluzionaria è essere se stessi. (Billy)

[Un paragone su Google] È come in Hunger Games, siamo nell'arena contro una marea di piccoli geni per una manciata di posti. (Nick)

Voi siete stagisti? Siete così vecchi... vi credevo persone importanti. (Graham)



Dialoghi

  • Nick: Cos'è questa merda? Perché è nel carica CD?
    Billy: Ogni tanto serve un diversivo, senno ti annoi e il mix di canzoni non ha l'effetto voluto.
    Nick: No, io voglio caricarmi e questa canzone non funziona.
    Billy: Ah, davvero? Ti sfido a cantare a squarciagola il ritornello senza caricarti.
    Nick: Non accadrà.
    Billy: Tu non credi? [alza il volume dell'autoradio e inizia a cantare]
  • Intervistatore: Vi riducono alla grandezza di un nichelino e vi buttano dentro un frullatore. Che cosa fate?
    Nick: Ehm, c'è qualcos'altro nel frullatore?
    Intervistatore: Non lo so.
    Billy: Perché fa differenza, ci sono dei cubetti di ghiaccio su cui salire? Lavoriamo su un daiquiri.
    Nick: Ci portiamo un po' di rum?
    Billy: È frappè o cosa?
    Nick: La settimana è stata lunga, vogliamo far godere questi nanetti.
    Intervistatore: Ok, hai fini del ragionamento diciamo che è vuoto.
    Billy: Beh, in questo caso è facile.
    Intervistatore: Perché?
    Intervistatrice: Come, prego?
    Billy: Se ci hanno ridotti come un nichelino, e non ci sono liquidi nel frullatore, ci stendiamo sul fondo. Ci appiattiamo sulla schiena, così, rigidi come tavole...
    Nick: Giusto, giusto così, stendi sulla schiena e fingi che sia il vento, come un ventilatore.
    Billy: E ti girano sopra così wroom wrooom wrooom. Come la risonanza magnetica.
    Intervistatore: Una volta che il frullatore è acceso lo è per sempre.
    Intervistatrice: È acceso, per sempre!
    Nick: Con rispetto devo dissentire, noi vendevamo frullatori, e anche i modelli migliori che esistano al mondo possono non-stop per quanto? Per 10-11 ore. Quindi saltiamo fuori e stiamo meglio perché quello che non ti uccide ti rende più forte.
    Billy: Ma andiamo avanti e allarghiamo il campo per un secondo, come i fondatori di Google noi googliamo a tutto campo. Non si tratta tanto di uscire dal frullatore, è cosa succede in seguito. È questo il punto.
    Nick: Avete due uomini grandi come nichelini liberi per il mondo, pensate alle possibilità.
    Billy: La prima cosa che mi viene in mente è...
    Intervistatore: Mi gira la testa.
    Billy: ... ripariamo occhiali da sole, saremo grandi con quelle vitarelle.
    Nick: O ci mettono in quei sottomarini che vanno dentro il corpo delle persone per combattere le malattie. È roba all'avanguardia.
    Intervistatore: Ok, non sono una cosa vera i sottomarini.
    Billy: Un momento, eravamo in un frullatore e ora salviamo vite. Cooooosa?
    Intervistatori: Eh, cosa?
    Billy e Nick: Coooosa?
    Intervistatori [perplessi]: Cosa?
    Billy: Lasciatemi ricapitolare, siamo partiti da un frullatore e ora salviamo vite.
    Billy e Nick: Coooosa?
    Intervistatori [ancora più perplessi]: Cosa?
    Billy: Eravamo bloccati in un frullatore ed adesso salviamo vite. Coooosa?
    Nick: Lo dobbiamo a voi ragazzi. Grazie!
    Intervistatore: Credo che siamo usciti un po' dal seminato.
    Intervistatrice: Appena fuori argomento.
    Billy [rivolto all'intervistatrice]: Ellie, entrerò in te e lotterò per te.
    Intervistatrice: Grazie lo apprezzo molto.
    Intervistatore: Chi di voi due studia fisica?
    Intervistatrice: Signor Cambell, forse potrebbe riprendere l'argomento da un punto di vista fisico.
    Nick: La fisica, qui, qui... Sentite, vi spaccherei le orecchie con la fisica e i vari fenomeni fisici, ma la verità è che noi eravamo in un frullatore, abbiamo perso il lavoro e gettato la spugna, quindi abbiamo già risposto alla domanda venendo a questo colloquio. Noi ci siamo tirati fuori e siamo qui.
    Nick: Se volete tanto sapere cosa succede tirando fuori due tizi da un frullatore, dateci un'occasione... e sarete felici di averlo fatto.
  • Billy: La gente scatta foto in continuazione perciò uno può prendere tutte quelle foto e metterle on the line.
    Lyle: Online.
    Billy: ...e condividerle con gli amici.
    Stuart: Quello è Instagram.
    Billy: La mia è una condivisione social on the line.
    Stuart: Piccolo quesito. Quando dici "on the line" intendi online?
    Billy: Certo.


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".