Frasi del film The Facility

«Una dose di intenso horror.
Un nuovo farmaco. Sette volontari. Diciassette ore di inferno.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"The Facility" (2012)
Genere: Film horror
Regia di: Ian Clark
Protagonisti: Aneurin Barnard, Alex Reid e Chris Larkin

Trama breve: 
In una struttura medica isolata, un gruppo di sette sconosciuti si prepara a testare un nuovo farmaco sperimentale: il Pro-9. Quando il farmaco testato comincia a circolare nelle loro vene, inaspettati effetti collaterali sulla maggior parte dei volontari scatenano in loro una rabbia omicida incontrollabile.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Il 10 agosto 2010, 7 volontari hanno partecipato ad un test clinico gestito dalla ProSyntrex Pharmaceuticals. In cambio di un compenso di 2000 sterline queste cavie hanno accettato di trascorrere 2 settimane testando un nuovo farmaco sperimentale chiamato Pro9. Questo è quello che è successo... (Introduzione)

Come vi è stato detto, questa è la fase iniziale di un periodo di 14 giorni. È una prova alla cieca, quindi siamo un po' all'oscuro per quanto riguarda la natura del trattamento. Ad ognuno di voi verranno somministrati 2 mg di una sostanza che chiameremo Pro9, con l'aumento giornaliero di 1 mg. (Dr. Mansell)

Le situazioni difficili richiedono soluzioni difficili. (Katie)

Questi progetti sono pagati con i soldi delle assenze per malattia. Pensavo di sconfiggere i virus per una causa superiore ed essere un eroe, invece ho scoperto di essere una cavia di una multinazionale, me ne rendo conto solo ora. (Jed)

L'incidente ha provocato sei morti.
Nessuno dei decessi è stato ufficialmente attribuito agli effetti del farmaco.
Nessuno della ProSyntrex è stato perseguito.
(Conclusione)



Dialoghi

  • Dr. Mansell: Per favore, non lasciate l'edificio, mangiate solo e tutto il cibo fornito, vi prego di rimanere nelle aree comuni, e fate una buona dormita di 8 ore per notte. Niente fumo, niente alcol o altri farmaci. Niente sesso, nessuno esercizio fisico faticoso.
    Adam: È come essere nella casa dei genitori della mia ex ragazza.
  • Adam: Sono consapevole dell'influenza del giornalismo su una storia. Uccidere uno dei soggetti...
    Katie: Le situazioni difficili richiedono soluzioni difficili.
    Adam: Ce l'hai scritto su una cartolina sulla tua scrivania?
    Katie: Faccio parte di questa cosa come tutti voi.
    Adam: Ma, mentre noi pensiamo alla sopravvivenza, te pensi a 500 parole.
    Katie: È per quello che sono venuta qui.
    Adam: Ma te ne puoi andare quando vuoi. Dovresti essere là fuori a cercare aiuto. Vuoi rimanere qui a guardarci morire? Questa è la tua storia? Perché non capisco come puoi dare una nota positiva al tuo ruolo.


Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".