Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Shining (1980)


Trama del film horror "Shining" del 1980 con Jack Nicholson: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Shining (The Shining) è un film horror del 1980 diretto da Stanley Kubrick ed interpretato da Jack Nicholson, Shelley Duvall e Danny Lloyd.






Trama

Jack Torrance considera la sua carriera piuttosto fallimentare dato che è un insegnante disoccupato e uno scrittore senza ispirazione. Un giorno accetta l'incarico di trasferirsi, insieme alla moglie Wendy e al figlioletto Danny, in Colorado per fare il guardiano dell'Hotel Overlook, che si trova in un posto sperduto nelle montagne. Di per sé non si tratta di un lavoro pesante ma sono molti coloro che hanno rifiutato questa proposta perché per via delle abbondanti nevicate si rimane isolati e poi per non fare la fine del vecchio custode che sembrava un tipo normale ed adatto a questo genere di lavoro, almeno fino a quando  ha fatto a pezzi la sua famiglia... ma lui rassicura che gli serve la tranquillità per finire il suo romanzo. Col passare dei giorni Jack diventa sempre più scontroso, specialmente con la moglie e, subisce il fascino malefico di questo luogo fino a immedesimarsi nel vecchio massacratore dell'hotel... ma non ha fatto i conti con il figlioletto che possiede la cosiddetta "luccicanza" (shining).

Paese: USA, Regno Unito
Durata:
Voto: 8,4
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

È una sorta di divinità dell'horror è tanto bello quanto pauroso un film: delirante, onirico e tremendo. Tratto dal romanzo di uno dei più celebri scrittori King + La grandissima regia di Kubrick...(Arancia Meccanica) e non aggiungo altro, e poi ad interpretarlo nel ruolo principale ci mettiamo un asso del cinema come Jack Nicholson nel ruolo di Jack Torrance non poteva che essere un indiscusso capolavoro.

Avvertenza [VM14]: Scene di nudo femminile, scene terrificanti, linguaggio volgare.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Jack Nicholson (Jack Torrance), Shelley Duvall (Wendy Torrance), Danny Lloyd (Danny Torrance), Scatman Crothers (Dick Hallorann), Barry Nelson (Stuart Ullman), Philip Stone (Delbert Grady), Joe Turkel (Lloyd), Anne Jackson (dottoressa), Tony Burton (Larry Durkin), Barry Dennen (Bill Watson), Lisa Burns (una gemella), Louise Burns (l'altra gemella), Lia Beldam (la giovane donna nel bagno), Billie Gibson (l'anziana donna nel bagno).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Il film è tratto dal romanzo di Stephen King del 1977. Lo scrittore è stato contattato da Stanley Kubrick con una telefonata alla mattina presto. King rimase scioccato quando sua moglie gli disse che c'era Kubrick al telefono. Kubrick parlò di come le storie di fantasmi fossero ottimiste perché suggerivano che gli esseri umani sopravvivano alla morte. “E l’inferno, allora?” avrebbe obiettato King. Kubrick si fermò per alcuni istanti prima di rispondere: “Io non credo all’inferno.”

- Gira voce che durante la realizzazione del film, Stanley Kubrick chiamasse Stephen King al telefono alle 03:00 del mattino chiedendogli “Credi in Dio ?”. Steven Spielberg chiese a Kubrick se ciò fosse vero. Kubrick negò l’accaduto.

- Il Timberline Lodge dell'Oregon è stato utilizzato per la facciata esterna, ma tutti gli interni e la parte posteriore dell'hotel sono stati appositamente costruiti agli Elstree Film Studios di Londra.

- Nel romanzo la camera maledetta è la 217 ma Kubrick dovette cambiarla con l'inesistente 237 perché il gestore dell'albergo temeva nella reazione dei futuri clienti.

- Stanley Kubrick ha deciso che gli animali che si animano nel libro erano impossibili da realizzare, a causa delle restrizioni degli effetti speciali, così ha optato per un labirinto di siepi.

- L'operatore Garrett Brown ha dichiarato che la scena in cui Hallorann spiega a Danny lo Shining è stata girata per 148 volte: un record mondiale.

- Stanley Kubrick ha considerato sia Robert De Niro che Robin Williams ma alla fine ha cambiato idea dopo aver visto De Niro in Taxi Driver e Robin Williams nella serie tv Mork & Mindy: non erano abbastanza psicopatici. Secondo Stephen King, Kubrick avrebbe considerato anche Harrison Ford.

- Stanley Kubrick ha girato la scena del sangue che esce dall'ascensore in sole tre riprese. Ma sono occorsi nove giorni per creare l'effetto perché il regista, ogni volta che si aprivano le porte, diceva: "Non sembra affatto sangue!".

- Durante le riprese, Stanley Kubrick ha mostrato al cast Eraserhead, Rosemary's Baby e L'esorcista per metterli nel giusto stato d'animo.

- Secondo Stephen King il titolo è ispirato al ritornello nella canzone Instant Karma di John Lennon che nel ritornello dice: We all shine on.

- Al momento del rilascio, la Motion Picture Association of America aveva espressamente dichiarato che non doveva essere mostrato sangue nei trailer. Stranamente, uno dei trailer di Shining mostra la scena del sangue che usciva dall'ascensore. Stanley Kubrick aveva convinto la MPAA che il liquido fosse in realtà acqua rugginosa.

- Stanley Kubrick era altamente protettivo verso il piccolo Danny Lloyd.

- Durante le riprese del film, Lloyd ha avuto l'impressione che il film fosse una pellicola dramma, non un film horror. Ha realizzato la verità sette anni più tardi, quando, a 13 anni, gli fu mostrata una versione "leggera" del film. Non ha visto la versione integrale del film fino a 17 anni, undici anni dopo la realizzazione.

- La scena della Volkswagen che viaggia verso l'Overlook all'inizio del film è stata presa da Ridley Scott (con il permesso di Stanley Kubrick, ovviamente), quando fu costretto ad aggiungere il "lieto fine" per la versione originale di Blade Runner.

- Il labirinto innevato era formato da 900 tonnellate di sale e polistirolo.

- Stanley Kubrick aveva scelto Cary Guffey per interpretare Danny Torrance, il ragazzo di Incontri ravvicinati del terzo tipo. I genitori del ragazzo hanno rifiutato l'offerta a causa del soggetto del film.

- Ci sono stati così tanti cambiamenti allo script durante le riprese che Jack Nicholson leggeva solo le nuove pagine che gli davano ogni giorno.

- Wendy Carlos e Rachel Elkind hanno scritto ed eseguito una partitura elettronica per il film, ma Stanley Kubrick l'ha scartata ed ha utilizzato per lo più una colonna sonora di musica classica. Solo l'adattamento di Symphonie Fantastique di Hector Berlioz durante i titoli di testa, la musica durante la guida della famiglia in albergo, e pochi altri momenti brevi sopravvivono nella versione finale.

- Per la scena in cui Jack rompe la porta del bagno, il reparto oggetti di scena ha costruito una porta che doveva essere rotta facilmente. Tuttavia, Jack Nicholson aveva lavorato con i pompieri e l'ha fatta a pezzi facilmente. A questo punto il reparto è stato poi costretto a costruire una porta più forte.

- Anjelica Huston viveva con Jack Nicholson durante il periodo delle riprese. Ha ricordato che Nicholson spesso ritornava a casa, camminava dritto verso il letto, crollava e si addormentava subito.

- Stanley Kubrick ha respinto una sceneggiatura scritta da Stephen King.

- Vivian Kubrick ha realizzato il documentario making-of del film.

- Non c'era aria condizionata sul set e faceva molto caldo. Spesso il set era così soffocante che la troupe si toglieva i vestiti pesanti dopo ogni ripresa.

- Stanley Kubrick ha voluto girare il film in ordine di sceneggiatura. Questo significava avere tutti i set pronti per le riprese.

- Per costruire gli interni dell'Overlook, Stanley Kubrick e il suo scenografo Roy Walker hanno saccheggiato dagli alberghi di altri paesi. Kubrick ha mandato molti fotografi in tutto il paese fotografando camere. Ad esempio, il bagno rosso degli uomini è stato modellato sul bagno degli uomini al Biltmore Hotel in Arizona progettato da Frank Lloyd Wright, la sala Colorado è stata modellata sul salone dell'Hotel Ahwahnee nella Yosemite Valley. In effetti, i lampadari, le finestre e il camino sono quasi identici, tanto che le persone che vi entrano chiedono spesso se è "l'hotel Shining".

- Fu l'operatore Garrett Brown ad introdurre negli anni settanta lo steadicam e in Shining la sua invenzione venne talmente migliorata che Stanley Kubrick la usò per girare moltissime scene tra cui quella del bambino che percorre gli inquietanti corridoi dell'hotel a bordo del suo triciclo e le claustrofobiche scene ambientate nel labirinto. Sembra che Brown abbia detto che "il risultato finale è tuttora insuperato, per eleganza e capacità espressiva".

- L’operatore della steadicam, Garrett Brown, realizzò molte delle sequenze dei corridoi seduto su una sedia a rotelle sulla quale aveva montato la cinepresa.

- Stephen King non credeva in Shelley Duvall come Wendy. Lo scrittore ha spiegato che per Wendy lui aveva pensato ad una bionda ex cheerleader che non aveva mai avuto a che fare con i problemi reali della vita. Sentiva che Duvall era troppo vulnerabile emotivamente, che aveva passato un sacco di guai nella sua vita, in pratica l'esatto contrario del suo personaggio letterario.

- Il ruolo del barista Lloyd doveva originariamente essere di Harry Dean Stanton, che non ha potuto prendere parte al film perché doveva girare Alien.

- Scatman Crothers era un amico di Jack Nicholson e quando ha sentito parlare del ruolo di Halloran, Nicholson gli ha fatto da intermediario con Kubrick.

- I due veicoli cingolati nel film sono il Aktiv Fischer VW Powered a 4 marce e un Thiokol Imp Snow-Cat.

- L'idea delle due gemelle è stata ispirata dalla foto Identical Twins, Roselle, New Jersey, 1967 di Diane Arbus, di cui Kubrick era forte ammiratore.

- Diane Arbus è morta suicida il 26 luglio 1971 con una forte dose di barbiturici e tagliandosi i polsi nella vasca da bagno. Fu trovata due giorni dopo ed il corpo era già in avanzato stato di decomposizione. Kubrick la omaggia in Shining nella scena della donna morta nella vasca da bagno, che seduce Jack.

- Circa 5000 ragazzini si sono presentati al provino per il ruolo di Danny.

- Secondo la rivista Variety, il film ha richiesto quasi 200 giorni per le riprese. Tuttavia, secondo l'assistente al montaggio Gordon Stainforth c'è voluto quasi un anno.

- L'idea del dito Tony è stata di Danny Lloyd: lo ha fatto spontaneamente durante la sua prima audizione.

- Il labirinto è stato costruito su un campo d'aviazione.

- La foto che si vede alla fine del film è una vera foto del 1920: la testa di Jack Nicholson è stata praticamente inserita sul corpo di un altro uomo.

- Nonostante Stanley Kubrick fosse molto severo con tutti, Jack Nicholson ha ammesso di aver avuto un buon rapporto di lavoro con lui. Il rapporto Kubrick-Duvall fu molto diverso. Avrebbe davvero perso la pazienza con lei, arrivando persino a dire che stava sprecando il suo tempo con lei. Più tardi l'attrice pensò che probabilmente era il suo modo per spingerla a dare il suo meglio ma non avrebbe mai voluto ripetere l'esperienza.

- Vivian Kubrick (figlia del regista) rivelò che Shelley Duvall non ricevette alcuna simpatia o supporto morale sul set da parte della troupe. Apparentemente si trattò di un ordine di Stanley Kubrick che in questo modo riuscì a esasperarla a tal punto da farla entrare in sintonia con lo stato mentale di Wendy, il suo personaggio.

- Stanley Kubrick non permetteva a nessuno di visitare il suo set, ma ha fatto un'eccezione per James Mason, che aveva interpretato Humbert Humbert per lui in Lolita.

- Jack Nicholson dopo aver letto il romanzo ha pensato a Jessica Lange per la parte di Wendy. Kubrick lo convinse che Duvall era la scelta giusta.

- Voi non ci crederete ma il film è stato nominato a due Razzie Awards nel 1981:
Nomination Peggior regia a Stanley Kubrick
Nomination Peggior attrice protagonista a Shelley Duvall

- Stephen King ha avuto l'idea per Shining mentre la sua famiglia soggiornava presso un hotel. Erano gli ultimi ospiti prima dell'inverno. Vide un gruppo di suore che lasciarono l'hotel e questo gli fece pensare che il luogo era improvvisamente diventato ateo. La famiglia di King alloggiava nella camera 217.

- Jack scrive ripetutamente, nella versione originale, la frase All work and no play makes Jack a dull boy. In Italia Kubrick ha usato la frase Il mattino ha l'oro in bocca. Per ogni paese la frase era diversa, in Germania è stato usato il motto Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi. Per la versione spagnola, “No por mucho madrugar amanece más temprano” (“Alzarsi presto non farà venire l’alba prima.”). Per la versione francese, “Un ‘Tiens’ vaut mieux que deux ‘tu l’aure'” (“Un uccello in mano ne vale due nel cespuglio”).

- Si vede solo un omicidio nel film.

- Per la scena in cui Jack insegue Danny nel labirinto c'è voluto più di un mese per le riprese. Durante le riprese il cast e gli operatori si sono spesso persi e hanno dovuto usare il walkie-talkie per chiedere aiuto.

- Stephen King ha dichiarato di essere rimasto deluso dal film. In un'intervista nel numero di giugno di 1986 ha detto "E' come una grande e bella Cadillac senza motore, ci si può sedere e si può godere l'odore del rivestimento in pelle. L'unica cosa che non si può fare è guidare". In particolare a King non piaceva Jack Nicholson nei panni di Jack Torrance. Questo perché nel romanzo, per lui, Jack è inizialmente un uomo buono. Nel film il personaggio di Jack non possiede la bontà interiore del Jack del romanzo. King avrebbe voluto Jon Voight.

- Shelley Duvall rivelò che a causa del suo ruolo, che esigeva uno stato quasi costante di isteria, finì letteralmente le lacrime da piangere. Per ovviare a questo inconveniente portava con lei in ogni momento, sul set, bottigliette d’acqua per mantenersi idratata e bagnare gli occhi all’occorrenza.

- Ogni volta che Jack parla con un “fantasma”, con lui in scena c’è uno specchio, tranne nella scena in cui si trova rinchiuso nella dispensa, lì Jack parla soltanto con la “voce” di Grady.

- Secondo Shelley Duvall, la famigerata scena del “lupo cattivo”, quando Jack tenta di sfondare la porta del bagno in cui Wendy è rifugiata, è stata girata in soli tre giorni, rompendo più di sessanta porte.

- Danny borbotta “Redrum” 43 volte prima che sua madre si svegli e Jack cominci a sfondare la porta.

- Al primo rilascio, il film aveva un finale alternativo: dopo l’inquadratura del corpo congelato di Jack, il film mostrava un gruppo di poliziotti fuori dall’hotel. E poi ancora una ripresa in un ospedale, dove Wendy riposa in un letto e Danny sta giocando in sala d’attesa. Sopraggiunge Ullman (direttore dell’Overlook) che comunica a Wendy che il corpo di Jack non è stato ritrovato. Andandosene, Ullman dà a Danny una palla – la stessa che misteriosamente rotola verso di lui nel corridoio della stanza 237. Ullman ride e va via e sopraggiunge il passaggio d’inquadratura attraverso i corridoi verso la fotografia del 1921 che ritrae Jack. Stanley Kubrick rimosse l’intera sequenza una settimana dopo l’uscita del film.

- Nonostante le recensioni negative ottenute all’esordio, Shining è oggi considerato come uno dei migliori film horror mai realizzati.

- Durante una scena Jack fa rimbalzare la palla contro un muro, colpendo la cinepresa. Stanley Kubrick era così determinato a ottenere questo rimbalzo sulla lente che fece montare la cinepresa sul muro in modo che scorresse avanti e indietro a rotazione mentre Jack Nicholson tirava la palla sperando di centrare l’obiettivo. Occorsero diversi giorni perché ciò avvenisse.

- Il piccolo Danny Lloyd aveva solo 7 anni all’epoca delle riprese.

- Il colore rosso è visibile, sia apertamente che in maniera più sottile, in quasi ogni inquadratura del film.

- La locandina del film venne riprodotta per ben 300 versioni, prima che Kubrick si ritenesse completamente soddisfatto.

- Il film è alla posizione numero 45 della top 250 di Imdb.



Colonna sonora

  1. The Shining (Wendy Carlos e Rachel Elkind )
  2. Lontano (Sinfonie-Orchester des Südwestfunks)
  3. The Awakening of Jakob (Krzysztof Penderecki)
  4. Utrenja - Ewangelia (Krzysztof Penderecki)
  5. De Natura Sonoris No. 1 (Krzysztof Penderecki)
  6. De Natura Sonoris No. 2 (Krzysztof Penderecki)
  7. Polymorphia (Krzysztof Penderecki)
  8. Masquerade (Jack Hylton e la sua Orchestra)
  9. Midnight, the Stars and You (Ray Noble)
  10. It's All Forgotten Now (Ray Noble)
  11. Home - When Shadows Fall (Henry Hall)
  12. Kanon for 52 String Orchestra and Tape (Krzysztof Penderecki)
  13. Music for strings, percussion and Celesta - Movement III (Berliner Philharmoniker)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Shining



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".