Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Ghost - Fantasma (1990)


Trama del film "Ghost - Fantasma" con Patrick Swayze e Demi Moore: frasi celebri, spiegazione del finale, curiosità e attori.

Ghost - Fantasma un film drammatico-sentimentale del 1990 diretto da Jerry Zucker ed interpretato da Patrick Swayze, Demi Moore, Whoopi Goldberg e Tony Goldwyn.





Trama

Sam e Molly sono una coppia molto felice e profondamente innamorata. Tornando al loro nuovo appartamento dopo una serata a teatro, incontrano un ladro in un vicolo buio e Sam viene ucciso. Anziché sparire dalla scena, si ritrova intrappolato come un fantasma e si rende conto che la sua morte non è stata un incidente. Cerca in tutti i modi di avvertire Molly del pericolo in cui si trova ma come fantasma non può essere visto o sentito dai vivi, e così cerca di comunicare con Molly attraverso Oda Mae Brown, una sensitiva che truffa la gente che non sa nemmeno di essere in possesso di poteri sovrannaturali che le consentono di comunicare con l'aldilà.

Paese: USA
Durata: 122 min
Voto: 7,1
Guarda il 🎬 TRAILER ►


Commento

Ghost è un film che chiunque ha visto almeno una volta, anche di sfuggita, non può più dimenticare. È romantico e commovente, Ghost mostra l'amore che trascende anche la morte. La chimica tra Demi Moore e Patrick Swayze è incredibile. Il modo in cui si guardano l'un l'altro è più sexy di qualsiasi "scena d'amore": creano una vera connessione romantica solo attraverso i loro occhi. Ghost non solo ha personaggi meravigliosi e simpatici come Sam Wheat, Molly Jensen e Oda Mae Brown, ma ha una trama avvincente che scorre senza mai annoiare e, intrecciato in tutto questo, c'è una piacevolissima suspense e un'incantevole colonna sonora.

Avvertenza [VM14]: Linguaggio a volte volgare, scene di violenza, scene disturbanti come quelle riguardanti i morti e i fantasmi che escono dai corpi morti, e anche i dialoghi con gli altri fantasmi.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Patrick Swayze (Sam Wheat), Demi Moore (Molly Jensen), Whoopi Goldberg (Oda Mae Brown), Tony Goldwyn (Carl Bruner), Rick Aviles (Willy Lopez), Bruce Jarchow (Lyle Ferguson), Stephen Root (sergente della polizia), Vincent Schiavelli (fantasma della metropolitana), Phil Leeds (fantasma anziano), Vivian Bonnell (Ortisha), Angelina Estrada (Rosa Santiago), Armelia McQueen (1ª sorella di Oda Mae), Augie Blunt (Orlando), Martina Deignan (Rose), Gail Boggs (2ª sorella di Oda Mae), Charlotte Zucker (impiegata della banca), Tom Finnegan (Parker, guardia della banca), Thom Curley (operaio nel loft), Laura Drake (poliziotta), Said Faraj (tassista), Derek Thompson (amico di Ortisha), Arsenio Hall (Arsenio Hall in televisione), Susan Breslau (Susan), Sondra Rubin (suora),Faye Brenner (suora), J. Christopher Sullivan (il fantasma di un uomo), Alma Beltran (il fantasma di una donna), Sharon Breslau (il fantasma del cimitero), Mike Jittlov (spiriti cattivi).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Il ruolo di Oda Mae Brown non è stato scritto pensando all'attrice Whoopi Goldberg, ma Patrick Swayze, un suo ammiratore, ha convinto i produttori che sarebbe stata perfetta per la parte. Scelta rivelatasi azzeccatissima.

- Patrick Swayze ha confessato che la scena della ceramica era la cosa più sexy che avesse mai fatto in un film.

- Inizialmente Bruce Joel Rubin ha proposto Oda Mae come una vera sensitiva. Ma i produttori hanno pensato che sarebbe stato più divertente se fosse stata una ciarlatana che si sente a disagio quando inizia a sentire il fantasma di Sam.

- Gli orribili suoni prodotti dalle "ombre oscure" sono in realtà i suoni dei pianti di bambini, riprodotti all'indietro a velocità estremamente lenta.

- Quando Patrick Swayze "aiuta" Demi Moore nella creazione del vaso non era previsto che il vaso si rompesse, ma i due hanno continuato a girare la scena ugualmente e in modo naturale e alla fine si è deciso di lasciare la scena in questo modo.

- Patrick Swayze ha affermato che Sam Wheat è stato il ruolo più difficile che abbia mai interpretato nella sua carriera, principalmente perché doveva essere un osservatore dell'azione e non un partecipante.

- Lo sceneggiatore Bruce Joel Rubin voleva che Patrick Swayze interpretasse Sam Wheat dopo aver visto un'intervista rilasciata da Swayze nella quale scoppiò in lacrime. Rubin pensava che se un ragazzo figo come Patrick Swayze potesse piangere per una persona cara, sarebbe stato perfetto per questo film.

- Allo sceneggiatore Bruce Joel Rubin non piaceva l'idea che gli Spiriti Oscuri avessero facce e mani. Pensava che avrebbero dovuto sembrare per lo più a ombre che prendono vita, non ghoul con sembianze umane.

- Il ruolo di Molly Jensen è stato assegnato a Demi Moore in particolare perché Moore era in grado di piangere da entrambi gli occhi in qualunque momento.

- Patrick Swayze ha spiegato perché ha fatto il film: "Avevo bisogno di fare Ghost per la mia anima. Ero appena uscito da Il duro del Road House (1989) e Vendetta trasversale (1989), e non volevo essere considerato solo un attore d'azione ".

- Il 15 settembre 2009, Whoopi Goldberg ha annunciato la morte di Patrick Swayze in The View (1997).

- Tony Goldwyn ha ricordato all'AV Club nel 2014 che il suo ruolo di Carl connivente e omicida ha spinto una cameriera a rifiutarsi di servirlo. Non riusciva a capire perché gli stesse sparando occhi mortali, finché alla fine lei non gli ha chiesto se fosse un attore.

- Jerry Zucker e Bruce Joel Rubin pensavano che Tony Goldwyn fosse troppo gentile per interpretare il cattivo. Goldwyn ha dovuto convincerli che Carl doveva essere sia gentile che malvagio per risultare credibile.

- Quando stavano girando la scena dell'inseguimento di notte a New York City, faceva davvero freddo, e tutti gli altri erano vestiti con indumenti invernali tranne il personaggio di Patrick Swayze, Sam Wheat, e dato che sarebbe diventato un fantasma non volevano che il suo respiro si vedesse così loro gli ha fatto masticare il ghiaccio.

- Bruce Joel Rubin era solito dire "idem" alla sua ragazza del liceo invece di "ti amo".

- Ci sono voluti diversi mesi prima che il regista Jerry Zucker e lo scrittore Bruce Joel Rubin dessero origine alla frase finale di Sam nel film.

- Quando attraversano oggetti solidi, i fantasmi sembrano assorbire parte del materiale attraverso il quale stanno passando. Jerry Zucker ha avuto qualche difficoltà a spiegare come voleva che fosse questo effetto. Infine, l'ha illustrato immergendo un tovagliolo nel caffè.

- La maglietta che Molly indossa alla stazione di polizia è la stessa che Sam indossava al lavoro il giorno in cui era in ritardo per incontrare i clienti giapponesi. Sembra anche che fosse stropicciata, come se non l'avesse lavata in modo da potersi sentire più vicina a Sam.

- Nella scena dell'addio in cui Sam dice a Molly che l'ha sempre amata, l'emozione di Patrick Swayze era reale, perché pensava a suo padre, morto nel 1982.

- Quando Demi Moore è stata scelta, aveva i capelli lunghi e non ha detto al regista Jerry Zucker che li avrebbe tagliati. Zucker rimase scioccato quando la rivide con i capelli corsi e all'inizio non gli piaceva questa scelta, ma ora pensa che fosse perfetto per il suo personaggio.

- l film trasformò Demi Moore nell'attrice più pagata di Hollywood all'epoca. Prima di questo film, sebbene fosse un'attrice famosa, non era una star strapagata.

- Di tutti i personaggi che ha scritturato Bruce Joel Rubin, Oda Mae Brown rimane la sua preferita.

- Bruce Joel Rubin ha iniziato a piangere quando ha scritto la battura "Idem" di Molly.

- Demi Moore voleva che la scena della ceramica sembrasse autentica, quindi lei e Jerry Zucker hanno preso lezioni di ceramica.

- Per diversi anni, Patrick Swayze ha avuto donne che gli si avvicinavano e gli chiedevano di recitare la frase "Idem" del film.

- Demi Moore fece rotolare il barattolo giù per le scale, invece di lanciarlo come era previsto dalla trama.

- Alla proiezione del film all'AFI Night at the Movies del 2013, Demi Moore ha raccontato al pubblico i suoi sentimenti iniziali sul film. "È una storia d'amore, ed è un ragazzo, un ragazzo morto, che cerca di salvare sua moglie, e c'è una parte comica, ma davvero, davvero è una storia d'amore", ha detto Moore. "E ho pensato, 'Wow, questa è davvero una ricetta per il disastro'. O sarà qualcosa di veramente speciale, davvero sorprendente, o davvero un fallimento assoluto". Ha continuato a parlare di ciò che ha reso speciale il film. "Penso che la bellezza di questo film sia che nessuno di noi sapeva come sarebbe stato, e l'alchimia che è venuta insieme a Whoopi e Patrick, e al nostro editor cinematografico, Walter Murch, e Adam Greenberg, il nostro direttore della fotografia, aveva semplicemente un qualcosa di magico."

- Bruce Joel Rubin crede che due cose fanno intuire che questo sia un film molto vecchio: i monitor dei computer e l'attore Arsenio Hall che appare in televisione.

- Questo è uno dei pochi film a tema soprannaturale ad essere stato nominato per il miglior film.

- Questo è il film preferito del regista Jerry Zucker.

- Jerry Zucker non voleva che la scena fosse concentrata su Carl senza maglietta, quindi ha filmato molti primi piani.


- I realizzatori hanno passato molto tempo a scegliere Carl perché volevano un attore famoso. Quando scelsero Tony Goldwyn allora era uno sconosciuto.

- Jerry Zucker ha deciso di realizzare un film che "ti ha fatto ridere, piangere, spaventarti. Il film è un giro sulle montagne russe".

- Ghost è stato il film con maggior incasso del 1990, incassando circa $ 506 milioni in tutto il mondo, a fronte di un budget di produzione di appena $ 22 milioni.

- Ghost è stata la videocassetta più noleggiata del 1991.

- Luis Guzmán (che è stato considerato per il ruolo di Willie Lopez) ha rivelato in un documentario incentrato sui personaggi interpretati dagli attori che viene spesso fermato dai fan del film che pensano che sia l'attore che ha interpretato l'assassino di Sam. La gente gli chiede perché ha ucciso Patrick Swayze, a cui risponde sempre che Rick Aviles, l'attore in questione, è stato colui che l'ha fatto.

- L'interno del loft finito di Molly e Sam era in realtà la casa e lo studio dell'artista Michele Oka Doner, situato nel quartiere di Soho a Manhattan, New York.

- Whoopi Goldberg è diventata la prima attrice a vincere come migliore attrice non protagonista agli Academy Awards, ai BAFTA Awards e ai Golden Globe Awards, per il suo ruolo in questo film.

- Il filmato dell'incidente aereo mostrato in TV quando Molly e Sam sono a letto insieme è basato su un vero incidente del volo Delta Airlines 1141 a Dallas / Fort Worth il 31 agosto 1988.

- Il successo di questo film, insieme a Pretty Woman (1990), hanno reso i film romantici più redditizi al botteghino.

- Bruce Joel Rubin ha avuto l'idea del film mentre guardava una produzione di Amleto. Quando il padre defunto di Amleto gli dice di vendicare la sua morte, Rubin ha pensato che sarebbe stato un grande idea per un film.

- La scena con Molly alla stazione di polizia è stata la prima scena ad essere filmata.

- Quando il film fu pubblicato per la prima volta su VHS nel 1991, i nastri erano di colore grigio chiaro o color "fantasma".

- Poco prima dell'inizio della produzione, Whoopi Goldberg non era sicura di essere in grado di inserire questo film nel suo programma di lavoro. La parte è stata poi offerta verbalmente a Jackée Harry, che ha accettato. Tuttavia, all'ultimo minuto, Goldberg è stata in grado di fare il film nonostantutto ed Harry ha dovuto abbandonare l'idea di prendere il suo posto.

- A Paul Hogan era stato offerta la possibilità di essere il protagonista, ma ha ceduto il ruolo di Sam Wheat perché pensava che non sarebbe stato divertente.

- Il personaggio fantasma di Vincent Schiavelli rompe un distributore di sigarette e desidera ardentemente poter fumare un'altra sigaretta. Nella vita reale, Schiavelli è morto di cancro ai polmoni.

- La canzano "Son Enrico VIII Chi più Re di me" cantata da Sam contiene nel testo i nomi di Sam (il protagonista) e Willie (colui che uccide il protagonista).

- Le scene della metropolitana sono state girate al piano inferiore abbandonato della stazione 42nd Street della linea IND 8th Avenue. I treni che compaiono nel film hanno attraversato la stazione in modo sbagliato; cioè, correvano nella direzione opposta rispetto al normale funzionamento.

- Patrick Swayze non avrebbe fatto il film senza Whoopi Goldberg e quando Whoopi Goldberg è stata scelta per il ruolo di Oda Mae Brown, Patrick ha accettato pure.

- Bruce Joel Rubin ha dovuto insistere parecchio per realizzare il film. Ha iniziato a lanciarlo negli studi nel 1984.

- Alcune coincidenze: Demi Moore e Vincent Schiavelli hanno condiviso lo stesso giorno di compleanno, l'11 novembre. Schiavelli e Patrick Swayze sono morti all'età di cinquantasette anni; Schiavelli di cancro ai polmoni e Swayze di cancro al pancreas.

- Demi Moore era nervosa all'idea di assumere questo ruolo, perché Molly è in lutto così presto nel film. Ma è stata rassicurata dal fatto che doveva interpretare Molly come un personaggio forte.

- Durante le proiezioni teatrali a Monterrey, in Messico, alle donne del pubblico sono state consegnate buste contrassegnate "Solo para mujeres" (solo per donne) contenenti fazzoletti.

- Un totale di venti fantasmi sono apparsi in tutto il film: Sam Wheat. Il fantasma del pronto soccorso che parla con Sam in ospedale, spiegando che sta aspettando sua moglie nell'ala cardiaca. Un giovane che muore in una sala operatoria, salendo da un tunnel di luce bianca. Una donna in abito blu al cimitero durante il funerale di Sam. Fantasma di un uomo in nero nella metropolitana. Undici fantasmi che compaiono in Spiritual Advisor (il negozio di Oda Mae), più altri due che compaiono entrando nel negozio. Willie Lopez. Carl Bruner.

- La trama generale del film è ampliata da una vecchia leggenda metropolitana che tratta dello spirito di un defunto che cerca di avvertire la propria amata di un pericolo imminente.

- La scena sensuale della ceramica tra Sam (Patrick Swayze) e Molly (Demi Moore) era originariamente scritta per essere seguita da una scena di sesso sul pavimento. Si sono presto resi conto che non era necessario girarla.

- Whoopi Goldberg ha vinto un Oscar come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione di Oda Mae Brown.

- A Jerry Zucker non è piaciuta la scena in cui Carl "accidentalmente" si rovescia il caffè sulla maglietta e deve toglierselo - uno sforzo per sedurre Molly - e ha fatto provare al montatore un taglio senza di esso. Si rese subito conto la scena andava rimessa nuovamente.

- La sceneggiatura originale di Bruce Joel Rubin prevedeva che Sam entrasse nel corpo di Oda Mae e poi facesse l'amore con Molly. Dice che alcuni produttori volevano fare il film solo per la visione di quella scena, ma Jerry Zucker ha saggiamente respinto.

- Carl Bruner (Tony Goldwyn) prende il nome da un insegnante di scuola elementare che a Bruce Joel Rubin non piaceva.

- Sebbene il concetto di un tunnel bianco leggero che muove le anime dalla Terra all'Aldilà sia stato "scoperto" alla popolazione mondiale dal Dr. Raymond Moody nel 1975, la prima persona a mostrarlo fu Hieronymus Bosch, un pittore rinascimentale, che nel 1490 realizzò un dipinto chiamato "L'ascesa del Beato". Nel dipinto si può vedere, attraverso cerchi concentrici, un tunnel utilizzato da alcune anime per viaggiare nell'aldilà.

- Sia Tom Cruise che Harrison Ford hanno rifiutato il ruolo principale.

- Bruce Joel Rubin dice che la gente gli ha domandato "se i fantasmi possono attraversare i muri perché non cadono quando si siedono sulle sedie?", e a questa domanda pone semplicemente la stessa risposta: "È la tua mente che crea il mondo".

- "A Demi non piaceva sorridere", dice Jerry Zucker, aggiungendo che doveva chiederle di sorridereun po' più a lungo (a 1:46:52 del film). Ha eseguito la telecamera a una velocità tale da poter creare un movimento lento in modo da poter allungare il suo sorriso solo un po' più a lungo di quanto durasse nella realtà.

- Se osservate con più attenzione la scena di quando i demoni ombra trascinano Carl all'inferno, uno di loro viene mostrato mentre copre la sua bocca per impedirgli di urlare.

- A Jerry Zucker e Bruce Joel Rubin piaceva già Demi Moore, ma è stata la sua interpretazione nel sottovalutato thriller apocalittico La settima profezia (1988) che ha convinto Zucker di poter interpretare questo ruolo. "Quello è stato il primo film in cui l'ho vista interpretare un personaggio maturo".

- All'inizio il personaggio di Molly avrebbe dovuto lanciare il barattolo di vetro contro un muro, ma Demi Moore pensò che sarebbe stato molto più adatto alla situazione lasciarlo rotolare giù per le scale.

- "Ho pianto", dice Bruce Joel Rubin nel commento del DVD quando ha scoperto per la prima volta che la sua sceneggiatura seria sui fantasmi e l'amore sarebbe stata diretta da uno dei ragazzi dietro L'aereo più pazzo del mondo (1980), che era un film divertente e grottesco.

- Parte degli eventi visti nel film sono presi indirettamente dal libro "Life After Life", scritto dal Dr. Raymond Moody e pubblicato nel 1975, una serie di raccolte di esperienze di persone che per poco tempo sono morte e poi sono ritornate in vita, chiamate NDE o esperienze di pre-morte.

- Patti LaBelle ha fatto un provino per il ruolo di Oda Mae Brown.

- La musica quando Sam viene assassinato, e poco prima che vada alla luce bianca, si sente anche in La storia infinita 2 (1990) in diverse scene.

- Nella sceneggiatura originale, Molly Jensen era una scultrice che martellava uno scalpello sul granito. Sembrava un po' rude, quindi Jerry Zucker ha cambiato il personaggio in un vasaio con argilla e ruota.

- Bruce Joel Rubin desiderava da tempo raccontare una storia di fantasmi dal punto di vista del fantasma, un'idea in parte ispirata all'Amleto di Shakespeare, e l'argomento decisivo per la sceneggiatura era l'idea di chi / cosa / come il fantasma sarebbe stato in grado di contattare vita.

- Alla sua prima interpretazione, Sondra Rubin che interpreta la suora che sviene vedendo l'assegno da 4 milioni di dollari, è la madre nella vita reale di Bruce Joel Rubin e ha ricevuto un cameo nel film.

- In un articolo del Los Angeles Times "A Killer in Comic's Clothes", Rick Aviles ha affermato che la sua interpretazione in Ghost ha dato un grande impulso alla sua carriera di cabarettista, sebbene fosse già un comico affermato.

- Bruce Joel Rubin dice che lo specchio in cui Molly viene vista cambiarsi è ora nel suo bagno, e Jerry Zucker afferma che possiede quel reggiseno nel suo armadio.

- Cameo: Susan Breslau: è la sorella reale di Jerry Zucker e ha un cameo che interpreta il personaggio Susan, che prende il suo nome.

- Il personaggio di Whoopi Goldberg si chiama Oda Mae Brown. Più avanti nel film, usa brevemente il nome Rita Miller. Presi insieme, i nomi sono un richiamo alla scrittrice Rita Mae Brown, autrice del romando La giungla di fruttirubini.

- La moglie di Tony Goldwyn (Carl Bruner) era la scenografa.

- Quando appare il fantasma di Willy, i graffi di gatto sul suo viso non si vedono più.

- La storia è ispirata al Macbeth di William Shakespeare.

- Hanno girato cinque settimane a New York City e il resto a Los Angeles.

- Charlotte Zucker: La madre del regista Jerry Zucker (che è apparsa in molti film dei fratelli Zucker) interpreta una dipendente della banca alla scrivania con cui Oda Mae avrà alcuni dialoghi divertenti.



Colonna sonora

  1. Unchained Melody (Alex North e Hy Zaret)
  2. I'm Henry the VIII, I Am (Fred Murray e R.P. Weston)
  3. Kyrie Opening (David Hykes e the Harmonic Choir)
  4. No Hiding Place (Dorothy Love Coates e The Original Gospel Harmonettes)
  5. Since I Fell for You (The Righteous Brothers)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Ghost - Fantasma



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".