Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Resident Evil (2002)


Le più belle e celebri frasi del film "Resident Evil", film d'azione fantasy con Milla Jovovich e Michelle Rodriguez.

«Armati per sopravvivere.»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Resident Evil" (2002)
Genere: Film azione, fantascienza, orrore, fantastico, avventura, thriller
Regia di: Paul W. S. Anderson
Protagonisti: Milla Jovovich, Michelle Rodriguez, Eric Mabius, James Purefoy

Trama breve: 
Un'unità militare speciale deve vedersela con un supercomputer fuori controllo e con centinaia di scienziati che sono mutati in creature carnivore dopo un incidente di laboratorio.
(Scheda completa)


Frasi celebri

All'inizio del ventunesimo secolo, la Umbrella Corporation è diventata la più grande potenza commerciale degli Stati Uniti.
9 case su 10 utilizzano i suoi prodotti. La sua influenza politica e finanziaria si fa sentire ovunque. Ufficialmente è il maggior fornitore di: tecnologia per computer, prodotti medici e sanitari. Ma all'insaputa dei suoi stessi impiegati i suoi profitti più consistenti derivano da tecnologia militare, sperimentazione genetica e armi batteriologiche. (Incipit)

Raccoon City, il centro urbano più vicino. La villa, dove vi abbiamo trovato e dalla quale abbiamo avuto accesso al treno, che a sua volta ci ha condotto all'alveare. L'alveare vero e proprio è situato sottoterra, a una notevole profondità sotto le strade di Raccoon City. L'alveare è un laboratorio di ricerca top secret di proprietà della Umbrella Corporation. Ospita più di 500 persone fra tecnici scienziati e personale vario. Vivono e lavorano sottoterra. Questa ricerca è della massima importanza e assolutamente segreta. (James "One" Shade)

5 ore fa la Regina Rossa ha fatto una strage. Ha sigillato l'alveare e ha ucciso tutti. Quando è stato chiaro cosa era successo, la mia squadra è stata inviata per neutralizzarla. (James "One" Shade)

Anche nella morte il corpo umano rimane attivo. I capelli e le unghie continuano a crescere, vengono prodotte cellule nuove. E il cervello stesso mantiene una piccola carica elettrica che impiega mesi a svanire. Il virus T procura una scarica potente sia alla crescita cellulare sia a quelle tracce di impulsi elettrici. In parole povere rianima il corpo. Gli individui hanno le funzioni motorie più semplici, forse un briciolo di memoria, ma letteralmente nessuna intelligenza. Sono spinti dalla pulsione più elementare, dal bisogno primario, il bisogno di nutrirsi. (Regina Rossa)

Dovrete sudarvelo il vostro pranzo! (Chad)

Nessuno di voi uscirà vivo da qui! (Regina Rossa)

Quella troia non voleva aprire la porta, perciò ho dovuto friggerla. (Chad)

Non voglio diventare uno di quegli essere che vanno in giro senza avere un'anima. Rain


Dialoghi

  • Chad: Dove sono i cadaveri? Dove sono andati?
    Rain: Qualunque cosa siano ce ne sono troppi in giro.
    Chad: Qualunque cosa siano? Mi sembra abbastanza chiaro cosa sono. Camici da laboratorio, cartellini... quelle persone lavoravano qui.
    Rain; Le persone che lavoravano qui sono morte.
    Chad: Beh, questo non gli impedisce di andarsene in giro.
  • Chad: Non si può uscire dalla camera della Regina.
    Spence: E allora aspettiamo, se non hanno vostre notizie vi mandano i rinforzi, vi vengono a prendere, no? Giusto? Che c'è? Non è così?
    Chad: Non abbiamo molto tempo.
    Rain: Hai presente quelle porte stagne che abbiamo passato entrando dalla villa? Si chiuderanno fra poco meno di un'ora. Se non siamo fuori di qui entro un'ora, non usciamo più.
    Spence: Che vuol dire? Non posso mica seppellirci vivi qua sotto?
    Rain: Contenere l'incidente è l'unico piano sicuro che hanno trovato contro una possibile contaminazione.
    Spence: E ce lo dite ora, che siamo intrappolati a 600 metri sotto terra?
  • Rain: Quella puttana omicida ha fatto fuori la mia squadra.
    Alice: Quella puttana omicida potrebbe essere l'unica via d'uscita.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".