Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Frasi del film Effetti collaterali


Le più belle e celebri frasi del film "Effetti collaterali", film drammatico del 2013 con Jude Law e Rooney Mara.

«Basta una pillola per cambiare la tua vita?»
(Tagline del film)

Titolo Originale:
"Side Effects" (2013)
Genere: Film thriller, drammatico
Regia di: Steven Soderbergh
Protagonisti: Jude Law, Rooney Mara, Catherine Zeta Jones, Channing Tatum

Trama breve:
Il mondo di una donna va in frantumi quando un farmaco per la depressione prescritto dal suo psichiatra rivela degli inaspettati e pesanti effetti collaterali.
(Scheda completa)


Frasi celebri

Normalmente chi va a sbattere lascia i segni della frenata prima dell'impatto. Una parete di cemente è un buon motivo per usare i freni, o sterzare. Lei non l'ha fatto, c'è andata dritta contro. (Dottor Jonathan Banks)

Sono stata in terapia una volta. E so che una struttura aiuta a superare la disperazione. (Emily Taylor)

Le femmine imparano a fingere tante cose molto presto, probabilmente nello stesso periodo in cui i maschi imparano a mentire! (Emily Taylor)

La depressione è l'incapacità di costruire il futuro. (Dottor Jonathan Banks)

Si può giocare in borsa al ribasso, come si può giocare al rialzo. Pochi giorni prima dell'11 settembre, c'è stata una grandissima impennata nell'acquisto di opzioni di azioni di linee aeree. Nessuno sa perché, è un vero mistero, ma la United ha perso il 40% dopo lo schianto e qualcuno ha fatto un sacco di soldi. Non è illegale pensare che succederà una cosa, non è illegale. Infrangere la legge per farla succedere è un'altra storia. (Dottor Jonathan Banks)

[Leggendo dalla lettera di Emily] Andiamo dai medici con la nostra infelicità e la fiducia nella speranza che ci guidino verso la salute. Invece io ho percorso un cammino verso una disperazione che non avrei mai immaginato. E ho trascinato con me le persone che amavo. La mia unica speranza è che nessun altro mi segua in questo abisso. (Madre di Martin)

Immagina che tutto quello che hai sempre desiderato un giorno si materializzi e diventi la tua vita e poi, proprio quando cominci a crederci, sparisce e di colpo diventa molto difficile immaginare un futuro. Si chiama depressione, giusto? (Emily Taylor)

Ho letto da qualche parte che c'è una differenza fra le lacrime di gioia e quelle di rabbia. È vero? Nella composizione chimica, ma a occhio nudo non si vede, sembrano le stesse lacrime. (Emily Taylor)

Il comportamento passato è la cosa migliore per predire quello futuro! (Dottor Jonathan Banks)

[Il Dr. Banks intimorisce Emily facendole vedere una paziente sotto elettroshock] Un paragengive, impedisce che si spezzi i denti, che si morda la lingua. La corrente dura circa 5 secondi. Le avranno somministrato un agente paralizzante ma le hanno messo un morsetto alla caviglia, vede? Per essere sicuri che riceva la scossa. Tenga d'occhio il piede. È stata dimostrata la sua efficacia per la cura della depressione grave senza gli effetti collaterali che ci sono con le pasticche. Non ho idea di cosa possa fare a una persona normale... (Dottor Jonathan Banks)

Ti devo prescrivere dei farmaci. Questa ricetta è per la Torazina, è un tranquillante, esiste da anni. Hai presente quelle persone che trascinavano i piedi come zombie con gli occhi vuoti in prigione? Prendevano la Torazina. Poi questa è per il Depakote, ti riequilibra l'umore, ma la perdita di capelli è un effetto collaterale. (Dottor Jonathan Banks)



Dialoghi

  • [Prime battute]
    Guardia 1:Ingresso!
    Guardia 2: Non entra se non vedo che che c'è dentro.
    Visitatore: Si, lo so. Le chiedo se può fare un'eccezione.
    Guardia 2: Non ci sono eccezioni. Per questo ci sono le regole.
  • [Parlando di un paziente]
    Poliziotto: Cosa? Che ha detto?
    Dr. Jonathan Banks: Ha visto il padre morto che guidava il taxi. Era un fantasma.
    Poliziotto: Avevo ragione. È matto! Dr. Jonathan Banks: No. È il dolore. Solo il dolore che gli crea immagini nel cervello. Poliziotto: Vede i fantasmi.
    Dr. Jonathan Banks: È haitiano. Non è insolito per loro vedere i loro cari poco dopo che sono morti. È strano per noi due, per lui è assolutamente normale.
  • Dr. Jonathan Banks: Voglio che inizi questo. È un SSRI. Agisce su un neurotrasmettitore del cervello: la serotonina.
    Martin Taylor: E cosa fa di preciso?
    Dr. Jonathan Banks: Di base aiuta a impedire al cervello di dirti che sei infelice.
  • [Sull'assunzione di beta-bloccanti]
    Dierdre Banks: È brutto che li prenda?
    Dr. Jonathan Banks: Li prendono tutti. Avvocati, musicisti, persone che vanno a fare colloqui importanti. Non ti fa diventare quello che non sei. Ti rende solo più facile essere quello che sei.
  • Figlio: Devo proprio sognare quando dormo?
    Dr. Jonathan Banks: Si, ti assicuro che succede a tutti, ma non devi fare brutti sogni per forza. Albert Einstein ha scoperto la relatività grazie ad un sogno e Paul McCartney ha scritto intere canzoni e io ho sognato tua madre ancor prima d'incontrarla. Allora, cosa sognerai?
  • Emily TaylorNon credo che dovrebbe essere più il mio medico. Lei dovrebbe rinunciare a curarmi.
    Dr. Jonathan Banks: Victoria mi paga troppo bene per farlo. Mi dà la tua fetta, immagino. L'elettroshock è stata una sua idea: danneggia la memoria, ma è il nostro interesse che tu cominci a dimenticare.
  • [Ultime battute]
    Inserviente: Come stai oggi, Emily?
    Emily Taylor: [guardando fuori dalla finestra] Meglio. Molto meglio.



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".