Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Detenuto in attesa di giudizio (1971)


Trama del film drammatico e carcerario "Detenuto in attesa di giudizio" del 1971 con Alberto Sordi: frasi celebri, spiegazione, curiosità, colonna sonora e attori del cast.

Detenuto in attesa di giudizio è un film drammatico del 1971 diretto da Nanni Loy ed interpretato da Alberto Sordi.






Trama

Il geometra romano Giuseppe Di Noi vive da diversi anni in Svezia assieme alla moglie Ingrid e ai suoi due figli. Un giorno decide di passare con tutta la sua famiglia le vacanze in Italia ma, arrivati alla frontiere viene arrestato senza che gli venga fornita alcuna spiegazione. Costretto ad allontanarsi dalla famiglia senza poterla mettere al corrente, verrà trattato come uno dei peggiori criminali. Viene interrogato più volte, trasferito in diversi carceri, maltrattato dai secondini e anche dai compagni di cella, peraltro per un un omicidio che non ha mai commesso.

Paese: Italia
Durata: 99 min
Voto: 7,6
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Ho visto questo eccellente molto tempo fa, ma è ancora vivo nella mia mente. La trama è molto semplice: Sordi viene arrestato per qualcosa che non ha fatto. Una serie di coincidenze e di eventi sfortunati lo spingono sempre più verso le profondità oscure del sistema penale dello Stato italiano. Il film procede sotto forma di umorismo nero che si fa sempre più scuro di minuto in minuto e, raggiunge il massimo quando il nostro eroe viene spogliato anche della dignità umana. La burocrazia è di quelle spaventosamente lente, le sequenze carcerarie fanno sempre pensare che alll'uomo possa sempre succedere il peggio immaginabile. Se la storia non fosse stata impostata nell'Italia del dopoguerra, ma in una dittatura, sarebbe certamente venuto fuori un film perfettamente realistico. Sordi, è uno dei migliori attori italiani di tutti i tempi, ed è perfetto e si cala alla perfezione nel ruolo del bravo e ingenuo uomo che viene catapultato in una situazione estrema.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Alberto Sordi (Giuseppe Di Noi), Elga Andersen (Ingrid), Andrea Aureli (Guardia), Nazzareno Natale (Saverio Guardascione), Michele Gammino (Don Paolo), Lino Banfi (Direttore del carcere di Sagunto), Luca Sportelli (Agente del carcere di Sagunto), Tano Cimarosa (Agente del carcere di Sagunto), Silvio Spaccesi (Maresciallo carcere di Sagunto), Giovanni Pallavicino (Brigadiere Saporito del carcere di Sagunto), Antonio Casagrande (Giudice), Gianni Bonagura (Avvocato Sallustio Giordana), Giuseppe Anatrelli (detenuto Rosario Scalia), Mario Brega (detenuto), Mario Pisu (Psichiatra), Nello Appodia (detenuto ammanettato insieme ad Alberto Sordi), Fulvio Mingozzi (Mingozzi, una guardia carceraria), Antonio Spaccatini (cancelliere del giudice), Sergio Gibello (carabiniere che traduce Di Noi in carcere).



Curiosità

- In una puntata di Canzonissima del 1971, il comico Alighiero Noscese si mise ad imitare Alberto Sordi (vestito da detenuto), parlando dell'imminente uscita del film. Al suo fianco c'era proprio l'attore romano che viceversa fece il verso allo stesso Noschese.

- Il cognome del personaggio interpretato da Alberto Sordi (Di Noi) è un chiaro riferimento alla possibilità che ciascuno "Di Noi" possa incappare nelle medesime disavventure giudiziarie.

- Nell'interrogatorio finale, dove Giuseppe Di Noi verrà finalmente scagionato, gli vengono chieste le sue generalità: il protagonista (Alberto Sordi) dirà di esser nato il 15 giugno 1924, lo stesso mese e giorno dell'attore romano, nato però nel 1920.



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Detenuto in attesa di giudizio



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".