Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Twin Peaks (1990-2017)


Trama della serie tv "Twin Peaks" con Kyle MacLachlan: frasi celebri, spiegazione del finale, curiosità, colonna sonora, attori e personaggi.

Twin Peaks è una serie televisiva statunitense di genere thriller-fantastico, creata da David Lynch e Mark Frost ed interpretata da Kyle MacLachlan,. La serie tv è costituita da 3 stagioni di cui due andate in onda dal 1990 al 1991 con il titolo italiano "I segreti di Twin Peaks" e la terza nel 2017 intitolata semplicemente "Twin Peaks".





Trama

La storia inizia con l'omicidio di Laura Palmer, una studentessa che viveva nella tranquilla città di Twin Peaks, vicino ai confini tra Stati Uniti e Canada. Tutti sembrano sorpresi e devastati dall'omicidio della ragazza, e lo sceriffo della cittadina è ben disposto ad accettare l'aiuto dell'agente dell'FBI Dale Cooper, venuto a indagare sul caso. Mentre Cooper inizia la ricerca dell'assassino di Laura, i segreti della città vengono gradualmente svelati. Questa non è sicuramente una cittadina tranquilla, sembra che tutti abbiano qualcosa di grosso da nascondere... Durante le notti, l'agente Cooper vede strane visioni di Laura e di altre persone misteriose, visioni che lo avvertono che sta accadendo qualcosa di molto più malvagio di un singolo caso di omicidio.

Paese: USA
Durata: 47 min (episodio)
Voto: 8,8
Guarda il 🎬 TRAILER ►


Commento

La serie televisiva "Twin Peaks" è nota per la sua natura misteriosa e per la stranezza dei personaggi principali e secondari. È una delle produzioni che ha cambiato il nostro modo di vedere e di pensare alle serie TV. E proprio come qualsiasi cosa vediamo sullo schermo, ha i suoi momenti migliori e peggiori. Non posso negare che alcuni episodi siano stati davvero orribili ma sono proprio alcune di queste scene brutte, noiose e ripetitive che nascondono il significato della serie, ma di questo ne parleremo nella spiegazione. La prima stagione è abbastanza carina, si indaga sulla morte di Laura Palmer e si impara a conoscere i luoghi, i personaggi e le stranezze della cittadine; nella seconda stagione vi è un bel casino di personaggi e teletrasporti da far venire la nausea e ammetto che a me è piaciuta davvero poco, anzi ci sono perfino rimasto male che si era concluso il "giallo" di Laura Palmer e sono subentrati i numerosi silenzi e le frasi apparentemente prive di senso (come se tutto fosse stato fatto di fretta e male); poi vi è la terza stagione che essendo stata realizzata nel 2017 ha caratteristiche molto simili a quelli dello spettatore medio, ma non abbandona del tutto le ambientazioni degli anni '90, essa riprende sia il giallo della prima stagione sia l'aspetto paranormale della seconda stagione. Insomma, la serie in sé non è la cosa più bella che possiate vedere ma in quel periodo era davvero questo, era come la pizza dopo un'intera settimana di fave. Mio modesto parere, mi sono divertito a guardare la serie, è qualcosa di diverso dal solito, ma non è quel tipo di serie che viene voglia di riguardare a distanza di tempo, una volta basta e avanza.

Avvertenza [VM14]: il cadavere della protagonista appare spesso nel corso della serie, scene violente, uso di alcol e droghe, atmosfera oscura e spaventosa.



Spiegazione



Interpreti e personaggi

Kyle MacLachlan (Dale Cooper), Michael Ontkean (Harry S. Truman), Mädchen Amick (Shelly Johnson), Dana Ashbrook (Robert "Bobby" Briggs), Richard Beymer (Benjamin Horne), Lara Flynn Boyle (Donna Hayward), Sherilyn Fenn (Audrey Horne), Warren Frost (Will Hayward), Peggy Lipton (Norma Jennings), James Marshall (James Hurley), Everett McGill ("Big" Ed Hurley), Jack Nance (Peter "Pete" Martell), Ray Wise (Leland Palmer), Joan Chen (Jocelyn "Josie" Packard), Piper Laurie (Catherine Packard-Martell), Kimmy Robertson (Lucy Moran), Eric Da Re (Leo Johnson), Harry Goaz (Andy Brennan), Michael Horse (Tommy "Hawk" Hill) Sheryl Lee (Laura Palmer; Maddy Ferguson), Russ Tamblyn (Lawrence Jacoby), Kenneth Welsh (Windom Earle), Frank Silva (Killer BOB).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Twin Peaks doveva essere una cittadina di 5120 abitanti ma la ABC pretese che il numero fosse moltiplicato per dieci (52201), temendo che, altrimenti, gli spettatori americani non si sarebbero sentiti vicino ad una realtà così piccola.

- In Germania, la rete televisiva RTL ha cancellato lo spettacolo dopo 20 episodi perché la rete rivale SAT1 aveva spoilerato al pubblico l'identità dell'assassino di Laura prima della messa in onda del primo episodio.

- Sembra che anche il presidente russo Mikhail Gorbachev fosse un accanito fan della serie e convinse la segretaria di George H.W. Bush ad aiutarlo a capire chi aveva ucciso Laura Palmer e a chiamare gli assistenti di Lynch per avere la rivelazione sull'assassinio. Tentativo che si rivelò fallimentare.

- David Lynch e Mark Frost volevano produrre una serie spin-off che avesse come protagonista Audrey.
La storia avrebbe seguito la figlia di Benjamin Horne in cerca di fortuna come attrice a Hollywood e la serie si sarebbe dovuta chiamare "Mulholland drive".
Il progetto non andò in porto ma, alcuni anni dopo, da questa idea è nato il capolavoro cinematografico con protagonista Naomi Watts.

- Per scongiurare che uscisse fuori il nome dell’assassino della bionda reginetta della scuola, furono girate due versioni dell’omicidio di Maddy Ferguson: una con Benjamin Horne e l’altra con Leland Palmer, posseduti dallo spirito malvagio di Bob. Nemmeno gli attori coinvolti conoscevano la verità, visto che ognuno aveva solo il copione con le proprie parti.

- Laura Palmer doveva interpretare solo la scena “wrapped in plastic” ma Lynch rimase ben impressionato da Sheryl Lee e la fece recitare anche nel ruolo della cugina di Laura Palmer.

- Twin Peaks 2 – Il personaggio della cugina sosia di Laura Palmer, Maddy Ferguson (interpretata dalla stessa attrice), è un chiaro riferimento a "La donna che visse due volte" (il nome Madeleine è lo stesso della protagonista del film di Hitchcok e il cognome è quello del personaggio interpretato da James Stewart). Il personaggio è stato creato perché David Lynch era così colpito da Sheryl Lee che voleva averla nella serie per il maggior tempo possibile.

– L’idea del personaggio di Bob nacque quasi per caso. Frank Silva, al tempo, era un arredatore e assistente alla scenografia. Lynch gli chiese di girare la scena in cui si trova ai piedi del letto di Laura e dopo aver visionato il filmato gli piacque così tanto da volerlo inserire ad ogni costo, malgrado ancora non avesse bene in mente il modo in cui utilizzarlo. Il volto di Silva, poi, entrò, per sbaglio, nel riflesso dello specchio presente nella scena in cui Sarah Palmer grida disperata e si alza dal divano. Un errore che Lynch vide come un segno. Il male era nato.

– Lo sceriffo Harry Truman è un chiaro riferimento all’omonimo presidente americano e lo "certifica" anche il cartello sotto la testa di cervo nell’ufficio dello sceriffo che riporta la scritta "The buck stops here" (Alla fine le decisioni spettano a me).
Il 33esimo presidente degli Usa aveva fatto incidere questa frase sulla sua scrivania.

– Il personaggio del Dr. Jacoby, invece, è ispirato all'etnobotanico Terence McKenna, sia esteticamente che come stile di vita. Entrambi dediti a sostanze psichedeliche e entrambi vissuti alle Hawaii per molto tempo.

– Inizialmente la serie si sarebbe dovuta chiamare "Northwest Passage" ma, dopo aver scoperto che esisteva veramente una cittadina americana con quel nome, fu deciso di chiamare lo show "Twin Peaks".

- Steven Spielberg, che era un grande fan dello spettacolo, era stato inizialmente scelto per dirigere il primo episodio della seconda stagione prima che David Lynch decidesse di dirigerlo da solo.

- La serie è stata presentata con un arco temporale di circa un episodio al giorno, sullo stesso stile di una soap opera pomeridiana. Di conseguenza, le prime due stagioni si svolgono nel mese successivo alla scoperta del corpo di Laura Palmer.

- Miguel Ferrer è stato scelto come agente dell'FBI Rosenfeld dopo che David Lynch lo ha visto nel ruolo di Bob Morton in RoboCop (1987).

- Il personaggio di Josie Packard (interpretato da Joan Chen ) era originariamente chiamato Giovanna "Jo" Pasqualini Packard, e doveva essere interpretato da Isabella Rossellini, che all'epoca frequentava David Lynch.

- Il pavimento zigzagato bianco e nero della Loggia Nera è una versione ingrandita del pavimento dell'atrio della casa di Henry nel film Eraserhead - La mente che cancella (1977), diretto anche da David Lynch. Anche una giacca di Leland Palmer indossata in una scena della prima stagione ha lo stesso colore.

- Il personaggio Maddie Ferguson è del Missoula, città natale del creatore della serie David Lynch.

- Madchen Amick aveva inizialmente fatto l'audizione per il ruolo di Donna Hayward, che alla fine è andato a Lara Flynn Boyle. Tuttavia, i creatori dello spettacolo sono stati così colpiti da Amick che hanno creato il ruolo di Shelly appositamente per lei.

- Madchen Amick (Shelly Johnson) ha detto che Eric DaRe, che interpreta il marito violento Leo Johnson, era in realtà un ragazzo molto dolce fuori dalla telecamera e ha avuto difficoltà nel ricordarsi di sembrare terrorizzata mentre era in scena.

- C'era un calendario Twin Peaks del 1991 che Hallmark si rifiutò di pubblicare a causa dell'apparizione di Sherilyn Fenn in Playboy.

- Il numero del prigioniero Hank Jennings era 24601, lo stesso di Jean Valjean ne "I miserabili" di Victor Hugo.

- Alcune scene che hanno approfondito il rapporto tra James Hurley (James Marshall) e sua madre sono state girate ma non sono mai state incluse in nessun episodio.

- Catherine E. Coulson (Margaret Lanterman / la Signora Ceppo) è morta nel 2015. Sulla sua lapide è incisa un'immagine di due mani che cullano un tronco: un tributo al suo ruolo nella serie Twin Peaks.

- I figli di diversi membri del cast e della troupe sono diventati da allora star del cinema e della televisione: Russ Tamblyn (Dr. Lawrence Jacoby) è il padre di Amber Tamblyn; Mary Jo Deschanel (Eileen Hayward) e il regista della serie Caleb Deschanel sono i genitori di Zoey ed Emily Deschanel; Peggy Lipton è la madre di Rashida Jones; infine, il regista della serie Stephen Gyllenhaal è il padre di Maggie e Jake Gyllenhaal.

- Jack Nance (che interpretava Pete Martell) e Catherine E. Coulson (che interpretava la Signora Ceppo) erano sposasti tra il 1968 al 1976.

- All'inizio delle riprese della seconda stagione, l'attrice Sherilyn Fenn ha riportato un brutto caso di polmonite, facendo presente che c'era il rischio che avrebbe dovuto lasciare lo spettacolo. Come ha dichiarato la scrittrice / produttrice Harley Peyton in un'intervista, "Sembrava che potesse darci dei problemi davvero seri... Era una notizia tremenda ma lei si stava riprendendo piuttosto rapidamente e sembrava che potesse ritornava prima del necessario. Ogni giorno abbiamo girato diversi con diversi registi, anche con due registi che giravano nello stesso giorno giorno e, di fatto, hanno realizzato tutte le sue scene".

- Il vice Sceriffo Hawk non era presente nella sceneggiatura originale. Al suo posto c'era un deputato afroamericano di nome Bernie Hill.

- Russ Tamblyn (Dr. Jacoby) e Richard Beymer (Leland Palmer) hanno recitato per la prima volta insieme nel musical West Side Story (1961).

- Il veterinario indagato nella prima stagione si chiama Dr. Lydecker. L'uccello myna esaminato nella stessa stagione si chiama Waldo. Un personaggio di spicco nel film noir Vertigine (1944) si chiama Waldo Lydecker.

- L'agente assicurativo Walter Neff prende il nome dal personaggio interpretato da Fred MacMurray in La fiamma del peccato (1944), che ha la stessa professione.

- Il nome dell'uomo con un braccio solo, Gerard (Philip Gerard), è lo stesso del detective de Il fuggiasco (1963) in cerca di Richard Kimble, che cercava un uomo con un braccio solo.

- Warren Frost e Grace Zabriskie, che interpretavano rispettivamente il Dr. Hayward e Sarah Palmer, avrebbero poi interpretato i genitori di Susan Ross, la fidanzata di George Costanza in Seinfeld (1989).

- Il padre di Heather Graham (Annie Blackburn) era un agente dell'FBI.

- Molti membri del cast dello show avevano precedentemente collaborato con David Lynch prima che la serie fosse filmata. Jack Nance (Pete Martell) ha recitato come protagonista in Eraserhead - La mente che cancella e ha avuto ruoli secondari sia in Dune che in Velluto blu; Kyle MacLachlan (Dale Cooper) ha recitato in Dune e Velluto blu; Frank Silva (Bob) ha lavorato sul set di Dune, Velluto blu e Wild at Heart; Catherine E. Coulson (Signora Ceppo) ha lavorato come assistente alla macchina fotografica sul set di Eraserhead - La mente che cancella. Anche Everett McGill (Big Ed Hurley), Grace Zabriskie (Sarah Palmer) e Charlotte Stewart (Betty Briggs) hanno avuto piccoli ruoli nei primi lavori di Lynch.

- David Strathairn ha rifiutato il ruolo dello sceriffo Harry S. Truman.

- Le donne di solito indossano abiti o gonne e quasi mai i pantaloni.

- Il nome da nubile della madre di Michael Ontkean (sceriffo Harry S. Truman) era Cooper.


- Il regista Lynch interpreta il personaggio di Gordon Cole (l'agente dell'FBI quasi totalmente sordo).

- Anche se sapevano fin dall'inizio chi fosse, Mark Frost e David Lynch avevano dichiarato di non avere alcuna intenzione di rivelare chi ha ucciso Laura Palmer, ma la rete li ha costretti a farlo, sostenendo che tutti stavano guardando la seconda Stagione solo per scoprirlo. Quando alla fine hanno detto a Ray Wise che era Leland l'assassino, l'attore è diventato davvero triste, perché sperava che non fosse lui. Una delle ragioni per cui era arrabbiato per essere l'assassino è che al momento delle riprese aveva una figlia piccola, quindi l'idea che il suo personaggio era responsabile dell'uccisione di sua figlia lo ha davvero stravolto.

- Non viene mai rivelato chi ha effettivamente attaccato Jacoby in "I segreti di Twin Peaks", nel settimo episodio della prima stagione (1990), ma, secondo Mark Frost, è è stata la stessa persona che ha ucciso Laura Palmer.

- Kyle MacLachlan ha rifiutato di sviluppare ulteriormente la trama della relazione del suo personaggio, Dale Cooper, con Audrey Horne (Sherilyn Fenn), portando gli sceneggiatori a effettuare bruschi cambiamenti e ad aggiungere diverse trame nella seconda stagione. Come originariamente sceneggiato, Audrey Horne sarebbe stata quella rapita da Windom Earle e portata alla Loggia Nera nel finale della serie; i personaggi di Justice Wheeler e Annie sono stati scritti appositamente per dare a Dale e Audrey interessi d'amore "appropriati". All'epoca, il rapporto tra Cooper e Audrey era fortemente pubblicizzato sulle Guide TV e altre riviste di intrattenimento. Questa scelta non è piaciuta per niente al pubblico e ha causato un ulteriore declino delle valutazioni già sofferenti dello show. All'epoca, Kyle MacLachlan attribuiva la sua insistenza alla convinzione che Cooper moralmente retto non potesse uscire con una ragazza minorenne; tuttavia, Audrey frequentava il liceo che, nella linea temporale della serie, si sarebbe laureata in uno o due mesi, e in realtà non era minorenne. Nello stato di Washington, l'età del consenso è di 16 anni e Audrey aveva 18 anni. I membri dell'equipaggio che avrebbero successivamente partecipato alla convention annuale di Twin Peaks hanno ricordato che MacLachlan è stato costretto a prendere una decisione dalla sua allora fidanzata, Lara Flynn Boyle (Donna), che non andava d'accordo con Fenn (Audrey) sul set e non voleva che il suo ragazzo condividesse scene d'amore con lei.

- Dopo che Ben Horne (Richard Beymer) decide di cambiare vita e dedicarsi a fare del bene, i suoi sigari vengono gradualmente sostituiti da verdure, lo vedremo mordicchiare carote e sedano invece di fumare.

- Quando il maggiore Briggs viene trovato dopo essere stato rapito da Windom Earle, mostra apparentemente sintomi psicotici dovuti all'effetto dell'iniezione fattagli da Earle. Si dice che questa iniezione contenesse aloperidolo, mentre in realtà l'aloperidolo viene somministrato ai pazienti psicotici per ridurre i loro sintomi psicotici.

- Everett McGill riprende lo stesso ruolo nella terza stagione del 2017, dopo essere stato per 17 anni in pensione.

- David Bowie sarebbe tornato per la terza stagione come agente dell'FBI Phillip Jeffries per un cameo, ma il musicista è morto nel gennaio del 2016.

- La terza stagione di Twin Peaks era inizialmente impostatata per 9 episodi, ma in seguito è stata raddoppiata a 18.

-Per evitare che gli spoiler possano diffondersi su internet, al cast sono stati dati solo gli script con le loro battute per il giorno delle riprese, dopodiché hanno dovevano restituire le pagine, che venivano triturate sotto supervisione.

- Con la terza stagione di Twin Peaks si è conclusa la carriera di attore per Miguel Ferrer (Albert).

- 39 attori e attrici del cast iniziale sono ritornati per la terza stagione.

- Il cast di Twin Peaks: il ritorno (2017) comprende attori di tutti i precedenti film di David Lynch, tranne The Elephant Man (1980).

- A Lara Flynn Boyle le fu offerto di ritornare nel ruolo Donna Hayward ma lei rifiutò.

- Per le sequenze ambientate nella Loggia Nera Lynch chiese agli attori di recitare le battute al contrario. Queste venivano poi invertite in post-produzione, dando l'effetto di una frase detta in modo corretto ma con una pronuncia inusuale. Questo compito fu affidato principalmente a Michael J. Anderson, interprete del Nano. Anderson aveva già una certa dimestichezza con la tecnica del parlare al contrario, avendola imparata da ragazzo, e quando Lynch lo scoprì gli affidò battute più complesse, poiché l'attore si mostrò in grado di gestire le scene in questione senza aver bisogno di un insegnante di dizione.

- Poiché il pilota da lei diretto comprendeva una convention di clienti norvegesi al Great Northern, la regista Lesli Linka Glatter decise che in ogni altro episodio che avrebbe diretto doveva esserci una convention nell’hotel.

- Inizialmente Lynch aveva scartato l’attore James Hurley per via delle brutte foto del suo curriculum. Fu la direttrice del cast a convincerlo a ingaggiarlo dicendogli che aveva lo stesso manager di James Dean.

- Lynch e Frost diedero alla Abc uno script falso del finale della prima stagione, sapendo che il network voleva una conclusione netta. Quel finale fu tra l’altro girato in tre versioni differenti.

- Fra le celebrità che si sono dichiarate nel tempo grandi appassionate di Twin Peaks troviamo Paul McCartney, Quentin Tarantino, J.J. Abrams e perfino la regina Elisabetta.

- Lo scatto così famoso di Laura Palmer è reale: si tratta della foto effettivamente scattata all’attrice Sheryl Lee per il suo ballo di fine anno al liceo.

- Craig MacLachlan, fratello dell’attore che interpreta l’agente Cooper, Kyle, comprare in un episodio della seconda stagione nei panni di un cadavere.

- L’albergo in cui si svolgono gran parte delle scene della serie esiste davvero: si chiama Salish Lodge e si trova nello stato di Washington.

- Dalla serie furono tratti diversi libri: in particolare Il diario segreto di Laura Palmer uscì fra la prima e la seconda stagione e fu scritto dalla figlia del regista, Jennifer Lynch, allora ventiduenne.

- Fra gli attori più noti nella terza stagione ci sono Laura Dern, Jim Belushi, Naomi Watts, Monica Bellucci, Jennifer Jason Leigh e Tim Roth

- Nell’ultimissimo episodio trasmesso nel 1991 Laura Palmer dice all’agente Cooper: “Ci vediamo fra 25 anni”. E in effetti, prima di sospendere per un po’ la realizzazione del revival, questo sarebbe dovuto andare in onda nel 2016.

- La star di X-Files David Duchovny ebbe il suo primo ruolo televisivo interpretando l’agente dell’Fbi Dennis “Denise” Bryson.

- Nel 1992 Lynch portò al cinema la serie con “Fuoco cammina con me”, un prequel sugli ultimi giorni di Laura Palmer e le origini di BOB, che in realtà doveva continuare in altri 6 film e dare chiunque conclusione alla storia. Ma le critiche e l’insuccesso al botteghino fermarono il progetto.

- Il pilot della serie dura un’ora e mezza poiché Abc, incerta se ordinarne una serie, l’avrebbe riciclato eventualmente come film tv. In Europa Twin Peaks uscì effettivamente al cinema, con un finale ben preciso (estraneo alla serie).

- Fra le molte teorie che si susseguirono sull’ipotetico colpevole, prima che fosse svelato, alcuni fan pensarono a Diane, la segretaria di Cooper. Uccidendo Laura avrebbe dato all’agente un caso irrisolvibile, vendicandosi di tenerla relegata in un ufficio di Philadephia.

- La scena preferita dell’agente Cooper, secondo il suo attore Kyle MacLachlan, è quella in cui cerca di indovinare quale persona il cui nome inizia con la J. è coinvolta nell’assassinio, tirando dei sassi a una bottiglia. MacLachlan ha raccontato di aver ripetuto l’esperimento poi con i nomi del cast.

- Secondo lo stesso Lynch, Twin Peaks si svolge nello stesso universo in cui avvengono le vicende di un altro suo film, "Strade perdute" (1997).



Colonna sonora

  1. Theme/Falling (Julee Cruise)
  2. Laura Palmer's Theme (Angelo Badalamenti)
  3. Audrey's Dance (Angelo Badalamenti)
  4. The Nightingale (Julee Cruise)
  5. Freshly Squeezed (Angelo Badalamenti)
  6. The Bookhouse Boys (Angelo Badalamenti)
  7. Into the Night (Julee Cruise)
  8. Night Life in Twin Peaks (Angelo Badalamenti)
  9. Dance of the Dream Man (Angelo Badalamenti)
  10. Love Theme From Twin Peaks (Angelo Badalamenti)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi di Twin Peaks



Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".