Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Mulholland Drive (2001)


Mulholland Drive (Mulholland Dr.) è un film thriller drammatico del 2001 diretto da David Lynch ed interpretato da Naomi Watts, Laura Harring e Justin Theroux.






Trama

Dopo un brutale incidente d'auto a Los Angeles, California, Rita, l'unica sopravvissuta, perde la memoria. Spaesata e senza conoscere la sua vera identità trova rifugio in un appartamento inizialmente disabitato, ma la sua storia si intreccia stranamente con quella di Betty Elms, una donna pimpante in cerca di celebrità. Incuriosita dalla situazione di Rita, Betty decide non solo di non chiamare la polizia ma di a mettere da parte i suoi sogni per perseguire questo mistero e aiutarla a recuperare la memoria. Le due donne presto scopriranno che nulla è come sembra nella città dei sogni...

Paese: USA, Francia
Durata:
Voto: 8
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Un lungo sogno, che come ognuno di essi, porta con se pezzetti della vita reale. Mi viene in mente una frase di Dostoevskij "i sogni diventano tremendamente reali quando si è in uno stato morboso" come quando siamo delusi, abbiamo i sensi di colpa , veniamo abbandonati o più istintivamente quando siamo terrorizzati l'idea della morte. C'è la musica ma non c'è la banda cita l'attore spagnolo di Mulholland Drive per far galleggiare il tutto su più livelli onirici. Talmente acuto a volte da sembrare presuntuoso ma credo che sia assolutamente da aggiungere al bagaglio di ogni cinefilo che si rispetti senza voto, questo film va oltre la valutazione.

Avvertenza [VM14]: Diverse scene di nudo femminile, scene molto intense e spaventose, linguaggio volgare (non molto).



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Naomi Watts (Betty Elms / Diane Selwyn), Laura Harring (Rita / Camilla Rhodes), Justin Theroux (Adam Kesher), Ann Miller (Catherine "Coco" Lenoix), Angelo Badalamenti (Luigi Castigliane), Mark Pellegrino (Joe Messing), Lori Heuring (Lorraine Kesher), Monty Montgomery (il cowboy), Dan Hedaya (Vincenzo Castigliane), Robert Forster (det. Harry McKnight), Brent Briscoe (det. Neal Domgaard), Marcus Graham (Vincent Darby), James Karen (Wally Brown), Chad Everett (Jimmy "Woody" Katz), Patrick Fischler (Dan), Michael Cooke (Herb), Lee Grant (Louis Bonner), Rita Taggart (Linney James), Jeanne Bates (Irene), Dan Birnbaum (compagno di Irene), Vincent Castellanos (Ed), Rena Riffel (Laney), Geno Silva (Cookie), Richard Green (Bondar), Johanna Stein (vicina di casa).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.
- - Mulholland Drive nasce nel 1999 come pilot tv per una serie mai prodotta. Furono spesi 8 milioni di dollari, poi la ABC bloccò il progetto perché la puntata pilota era troppo complicata e, si vocifera, perché la Watts e Laura Harring erano troppo "anziane" per essere protagoniste di un serial. Un anno dopo, la francese Studio Canal diede a Lynch altri 7 milioni per trasformare il pilot in un lungometraggio: il regista, all'inizio restio, accettò, avendo trovato la chiave giusta per concludere la storia.

- I Cahiers du cinéma lo hanno prima eletto miglior film del 2001, poi miglior film della decade 2000-2010.

- Nominato all'Oscar per la miglior regia di Lynch nel 2002; Palma d'oro per la miglior regia a Cannes 2001, ex aequo con L'uomo che non c'era dei Coen. Quell'anno la Palma d'oro come miglior film la vinse La stanza del figlio di Nanni Moretti.

- Nel 2011 David Lynch ha annunciato l'apertura di un locale a Parigi, il Silencio, ispirato nel nome e negli arredi all'omonimo locale che figura in alcune sequenze di Mulholland Drive, diretto dieci anni prima dal regista. Lynch ha firmato l'arredo interno del locale, che prevede anche una sala di proiezione privata.

- Il personaggio interpretato da Laura Harring vede il nome di Rita Hayworth sul manifesto di Gilda appeso ad una parete e decide di farsi chiamare anche lei Rita, come l'attrice. È il poster del film Gilda (1946) diretto da Charles Vidor. Si tratta del film e del ruolo più celebre di Rita Hayworth.

- David Lynch scelse Naomi Watts come protagonista di Mulholland Drive semplicemente scegliendo la sua foto da un pacco di composit di attori ed attrici.

- In Mulholland Drive, Naomi Watts sostiene di essere di Deep River, nell'Ontario. Deep River è anche il nome degli appartamenti in Velluto Blu.

- In Mulholland Drive, la limousine sulla quale viaggia Laura Harring è targata 2GAT123, e la stessa targa appare in Un piedipiatti a Beverly Hills 2, Pazzi a Beverly Hills, Traffic, Un sogno per domani e Crazy/Beautiful.

- Il DVD region 1 di Mulholland Drive non è diviso in capitoli perchè espressamente richiesto dal regista, David Lynch. Le copie in pellicola del film, invece furono distribuite nelle sale con una nota di Lynch rivolta al proiezionisti, in cui chiedeva di non centrare del tutto il frame, ma di spostarlo verso il basso.

- Mentre si stava recando al provino per il suo ruolo in Mulholland Drive, l'attrice Laura Harring fu coinvolta in un incidente stradale - per fortuna non troppo serio - mentre era in limousine con il suo autista. La cosa strana è che anche il suo personaggio, nel film di David Lynch ha un incidente stradale mentre viaggia in limousine.

- Durante la scena nel recinto, il Cowboy - interpretato da Monty Montgomery, non ha le sopracciglia, per accentuale la valenza inquietante della sua apparizione.

- Angelo Badalamenti, collaboratore storico di Lynch e autore della meravigliosa colonna sonora, compare in un piccolo ruolo: è l'uomo che beve l'espresso e poi lo sputa durante la riunione.

- La bellissima Sixteen Reasons di Connie Stevens non c'è nella colonna sonora ufficiale. Attenzione tuttavia alla presenza del numero 16 nel film.

- Il ballo che si vede all'inizio è il Jitterbug, una specie di swing: Diane aveva vinto un contest di quel ballo prima di arrivare a Los Angeles.

- La cantante che canta nel Club Silencio è la sudamericana Rebekah Del Rio, che interpreta una cover di Crying (Llorando) di Roy Orbison.

- Il titolo, Mulholland Drive, richiama quello di un altro capolavoro della storia del cinema: Sunset Boulevard (Viale del tramonto) di Billy Wilder. Sono entrambe celeberrime strade di Hollywood, e due film decisamente critici nel confronto del sistema hollywoodiano.

- Il nome di Betty richiama il nomignolo di un'altra, celeberrima "piccola" attrice che tentò la fortuna ad Hollywood: Elizabeth Short, meglio conosciuta come la Dalia Nera. La sua fine la conosciamo tutti.

- Il diner Winkie, dove i due uomini si incontrano prima che compaia l'"uomo nero", e dove Diane incarica il killer di uccidere Rita, è in realtà un vecchio Denny's (una celebre catena di diner in America). Oggi il posto si chiama Caesar's.

- Il posto dove il killer biondo tenta di avere delle informazioni da due persone è Pink's, il luogo più famoso di Los Angeles dove mangiare degli hot dog.

- Ultimo film di Ann Miller, che esordì come attrice negli anni 30. Interpreta la padrona di casa, Coco.

- Secondo un sondaggio condotto da 100 critici cinematografici europei, la scena d'amore tra le due protagoniste è risultata essere la terza scena erotica preferita.

- L'idea del doppio, della donna bionda e della donna mora, è un chiaro riferimento ad Alfred Hitchcock, alle sue protagoniste, e a La donna che visse due volte. Ma è soprattutto una tematica ricorrente nel cinema di Lynch, che tocca proprio l'apice nella "trilogia" composta da Strade perdute, Mulholland Drive e INLAND EMPIRE.

- Il film è dedicato a Jennifer Syme, una giovane attrice californiana, fidanzata per un periodo con Keanu Reeves, e assistente alla regia e attrice in Strade perdute. La Syme morì in un incidente stradale a soli 28 anni nel 2001. Un'altra vittima di Hollywood?


I 10 indizi di David Lynch
  1. Prestate particolare attenzione all'inizio del film: almeno due indizi sono rivelati prima dei titoli di testa.
  2. Fate attenzione alle apparizioni della lampada rossa.
  3. Riuscite a sentire il titolo del film per cui Adam Kesher sta cercando l'attrice principale? È menzionato di nuovo?
  4. Un incidente è un avvenimento terribile... notate il luogo dell'incidente.
  5. Chi dà una chiave? E perché?
  6. Notate il vestito, il posacenere e la tazza.
  7. Cosa si prova, si comprende e si ottiene al club Silencio?
  8. Solo il talento ha aiutato Camilla?
  9. Notate le circostanze in cui si vede l'uomo dietro il Winkies.
  10. Dov'è la zia Ruth?



Colonna sonora

  1. Sixteen Reasons (Connie Stevens)
  2. I've Told Every Little Star (Linda Scott)
  3. Crying (Rebekah Del Rio)
  4. Go Get Some (David Lynch e John Neff)
  5. Pretty 50's (David Lynch e John Neff )
  6. Mountains Falling (David Lynch e John Neff )
  7. Bring It On Home (Sonny Boy Williamson)
  8. The Beast (Milt Buckner)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Mulholland Drive


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".