Frasi celebri dei Film, Telefilm e Serie TV




Che bella giornata (2011)


Che bella giornata è un film commedia del 2011 diretto da Gennaro Nunziante ed interpretato da Checco Zalone.






Trama

Checco Zalone è un ragazzo pugliese che vive al nord assieme ai suoi genitori, lavora come buttafuori in una discoteca assieme al suo amico Giovanni, ma sogna di diventare carabiniere come lo zio. Grazie a una forte raccomandazione riesce a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. Prenderà sul serio il suo lavoro ma causerà problemi di vario genere e pure imbarazzanti. Nel frattempo fa la conoscenza di Farah, una ragazza che per realizzare la sua personalissima vendetta (la sua famiglia è stata uccisa in un bombardamento della NATO durante la guerra del terrorismo) si finge studentessa di architettura per avere accesso alla Madonnina e piazzare l'esplosivo. Checco se ne innamorerà subito, proprio come avevano previsto gli attentatori arabi. Adesso dovranno solamente mettere in pratica il loro piano sfruttando l'ingenuità di Checco.

Paese: Italia
Durata: 92 min
Voto: 6,2
Guarda il 🎬 TRAILER ►



Commento

Mi ha dato l'impressione di averlo già visto, sì insomma, le solite cose di Checco Zalone, non è però per questo un giudizio negativo il mio. Lui porta avanti in modo egregio il suo personaggio ed è capace di divertire senza essere volgare, senza rutti e scoreggie, ma solo con la sua bravura, simpatia e umanità. Insomma, anche se piccolo e forse, per qualcuno, banale, il film veicola anche un messaggio, una morale. Con i tempi che corrono mi sembra che per un film comico italiano ci sia da rallegrarsi davvero rispetto al deserto italiano cinematografico.

Avvertenza [T]: Un film tranquillo da vedere in famiglia.



Spiegazione




Interpreti e personaggi

Checco Zalone (Checco Zalone), Nabiha Akkari (Farah), Rocco Papaleo (Nicola Zalone), Isabelle Adriani (Mercedes), Anna Rita Del Piano (Anna Capobianco), Ivano Marescotti (colonnello Gismondo Mazzini), Tullio Solenghi (cardinale Rosselli), Giustina Buonomo (nonna Rosa), Herbert Ballerina (Giovanni), Anna Bellato (Maria), Cinzia Mascoli (Rossella Mazzini), Mehdi Mahdloo (Sufien), Matteo Reza Azchirvani (terrorista arabo #1), Hossein Taheri (terrorista arabo #2), Edoardo Pavese (il questore), Caparezza (se stesso), Michele Alhaique (don Ivano), Bruno Armando (capo dell'Intelligence), Anis Gharbi (terrorista arabo #3), Mariangela Eboli (Susi).



Curiosità

Alcune curiosità contengono spoiler.

- Luigi Luciano, in arte Herbert Ballerina, proviene dai corti del celebre Maccio Capatonda: Medici lo voleva a tutti i costi per interpretare il suo amico Giovanni, ma non avendo Luciano un agente non riusciva a contattarlo, fin quando non lo rintracciò tramite Facebook.

- Questo è il primo film di Medici con Papaleo tra i protagonisti, anche se l'attore basilicoto doveva essere presente già nel primo film della coppia Nunziante-Medici, 'Cado dalle nubi'.

- Nabiha Akkari è stata scelta dopo numerosi provini di ragazze italo-mediorientali che tuttavia risultavano troppo “italianizzate”. Nunziante e Medici hanno trovato l'intreprete adatta, infine, a Parigi.

- L'attore che interpreta Papa Benedetto XVI° è doppiato da Tullio Solenghi.

- Inizialmente era prevista una comparsata del noto gruppo musicale degli Afterhours. In seguito ad alcuni impegni, tuttavia, sono stati (ottimamente) rimpiazzati da Caparezza e la sua band.

- Inizialmente il film doveva durare 30 minuti di più, ma alcuni dialoghi tra Checco e il vescovo (Tullio Solenghi) e un paio di scene sono state poi tagliate.

- La ragazza che sale sul palco ed intona "Non amarmi" è Mariangela Eboli, attuale fidanzata di Checco Zalone.

- Piccola svista nella scena finale, quando Checco sale sul Duomo con la valigetta che gli ha dato Farah (dove si crede sia inserita la bomba), l'allarme suona, ma tutti fanno finta di niente e poi – stacco – esplode il trullo del nonno in campagna. Nella valigetta vi era soltanto il telecomando a distanza e i cani non avrebbero dovuto abbaiare né tanto meno il metal detector avrebbe dovuto attivarsi.

- Il film dura appena 89 minuti; una lunghezza molto breve per alcuni, ma che si è rivelata una trovata astuta e geniale infatti: durando meno dei canonici 100 o 110 minuti delle tipiche commedie italiane il film, dato il basso minutaggio, risultava adatto ad una migliore programmazione e poteva essere spostato e programmato con più facilità in qualsiasi sala. Soprattutto in previsione dei ripetuti “tutto esaurito” e delle sale stracolme di gente, il film, qualora fosse stato programmato con il satellite poteva essere addirittura proiettato simultaneamente in più sale . La corta durata del film gli permetteva inoltre di guadagnare una proiezione giornaliera rispetto alla concorrenza e quindi incassare ben più dei rivali in sala.

- Nel giorno d’esordio, Che bella giornata ha incassato al botteghino 2,62 milioni di euro, al quinto miglior incasso di sempre dopo Spider-Man 3, Harry Potter e il principe mezzosangue e i suoi Sole a catinelle e Quo vado? . Il lungometraggio raggiunge quota 6,64 milioni di euro al secondo giorno di programmazione, record assoluto per i botteghini italiani, superando Avatar ed Harry Potter.
Dopo tre settimane di programmazione ha superato la pellicola di Roberto Benigni del 1997 La vita è bella, oltrepassando i 30 milioni di euro d’incasso; a fine corsa la pellicola ha raggiunto i 43.475.840 euro, superando il record d’incassi di Titanic, il cui primato resisteva dal 1997, e raggiungendo così la seconda posizione tra i film con maggiori incassi in Italia (record poi superato dallo stesso Zalone due anni dopo con il suo successivo film Sole a catinelle e Quo vado?), dopo Avatar, che ha incassato oltre 65 milioni di euro.

- Tra le altre location troviamo: Alserio, Robecchetto, Induno, Cuggiono, Polignano a Mare, Monopoli, Castano Primo, Alberobello, Turbigo, Carate Brianza.



Colonna sonora

  1. Serenata n. 12 per fiati (Wolfgang Amadeus Mozart)
  2. L'amore non ha religione (Checco Zalone)
  3. Se mi aggiungerai (Checco Zalone)
  4. Non amarmi (Aleandro Baldi & Francesca Alotta)
  5. Vieni a ballare in Puglia (Caparezza)
  6. Sarà perché ti amo (Ricchi e poveri)



Frasi celebri

Continua a leggere su Le più belle frasi del film Che bella giornata


CONDIVIDI SU 👇

Nessun commento :

Posta un commento

Commentate ed esprimete il vostro giudizio personale sul film... ma senza spoilerare.
Usate un account Google/Gmail per commentare o la modalità "anonimo".